lunedì 26 giugno 2017

Outlander, 3 volte su Entertainment Weekly!

In previsione del debutto della terza stagione di Outlander, EW dedicherà la sua terza copertina al drama targato Starz nel mese di Settembre. Oltre ad offrire uno sguardo esclusivo al dietro le quinte della produzione che si è svolta in Sudafrica all'inizio di quest'anno, verrà rilasciata anche una nuova serie di ritratti che siamo sicuri vi faranno avere le palpitazioni.
E questo non è tutto ciò che EW ha in mente per la terza stagione, basata su Voyager, il terzo libro della saga di Diana Gabaldon, Outlander. Richard Rankin, che interpreta Roger Wakefield nella serie, seguirà le orme di Sam Heughan partecipando al panel annuale degli Brave New Warriors della rivista il 21 luglio al Comic-Con di San Diego.
La nuova stagione inisierà subito dopo che Claire (Caitriona Balfe) ha attraversato le pietre per tornare alla sua vita nel 1948, dove dà alla luce la figlia di Jamie (Sam Heughan), Brianna (Sophie Skelton) e cercherà di tenere in piedi il matrimonio con il primo marito, Frank (Tobias Menzies). Nel XVIII secolo, Jamie soffre per le conseguenze della storica battaglia di Culloden, nonché della perdita di Claire.

sabato 24 giugno 2017

Bees: Fratelli

Il tenente Hanson lanciò una veloce occhiata alle sue spalle e abbassò la voce. “Il generale è stato colpito due giorni fa, mentre lanciava la sua cavalleria tra due batterie, ma -”
“Guidava una carica di cavalleria…contro i cannoni?” Evidentemente il Tenente Hanson non aveva abbassato la voce abbastanza, perchè la domanda venne da William, che cavalcava dietro. Sembrava incredulo e leggermente divertito, e Bree si girò indietro e lo guardò in modo truce.
Lui ignorò l’occhiataccia, ma spronò il suo cavallo verso il mulo di Hanson. Il tenente stava trasportando la sua bandiera bianca, e a questo si mosse istintivamente, puntandola verso William alla maniera di una lancia da torneo.
“Non intendevo insultare il generale,” disse William gentilmente, alzando una mano in una difesa distratta. “Sembra una manovra molto impetuosa e coraggiosa.”
“Si,” replicò brevemente Hanson. Alzò un poco la bandiera e girò le spalle a William, lasciando fratello e sorella a cavalcare fianco a fianco, John Cinnamon che si muoveva dietro. Bree diede a William uno sguardo a occhi stretti che gli suggerì vivamente di tenere la bocca chiusa. La guardò per un momento, poi si raddrizzò e assunse un’espressione di angelica rettitudine, le labbra strette.
Lei voleva ridere quasi quanto voleva colpirlo con qualcosa di appuntito, ma non avendo una sua bandiera bianca, decise per uno sbuffo sonoro.
À vos souhaits (Dio vi benedica),” disse Mr Cinnamon educatamente dietro di lei. William sbuffò.
Merci,” disse lei, “e benedica voi.” Non dissero più nulla fino a che arrivarono pochi minuti dopo ai confine della città. Un piccolo gruppo di giubbe rosse inglesi era di guardia alla fine della strada, al riparo dal fuoco di artiglieria dietro una barricata di carri e materassi messi di lato. Un bollitore da campo stava bollendo su un piccolo fuoco, e il profumo di caffè e pane tostato gli fece venire l’acquolina.
Lei doveva aver fissato affamata il gruppetto uomini che mangiavano vicino al fuoco, perché William spinse il cavallo più vicino e mormorò: "Ti procurerò del cibo appena raggiungeremo il campo.”
Lei lo guardò e annuì in ringraziamento. Non c’era niente di divertito o spontaneo nei suoi modi ora. Sedeva rilassato sulla sella, le redini lente in mano mentre il Tenente Hanson parlava con la giubba rossa al comando, ma i suoi occhi non lasciarono mai i soldati britannici.

Traduzione di Iolanda

martedì 20 giugno 2017

Si avvicina la data della S3

I fans potrebbero calcolare la data della premiere della terza stagione di Outlander?

I fans dello show televisivo Outlander hanno speculato molto sulla possibile data della messa in onda della S 3...e potrebbero aver colpito nel segno.
La Starz, il canale televisivo americano che produce Outlander negli Stati Uniti, potrebbe dato un grande suggerimento ai fans senza neanche rendersene conto.
Quello che sappiamo finora ...
1) Starz ha confermato che la terza stagione di Outlander andrà in onda nel settembre 2017

2) Le repliche delle stagioni uno e due sono attualmente disponibili sul canale Starz e termineranno venerdì 15 settembre
3) Outlander dovrebbe venir spostato alla prima serata di domenica una volta che tornerà con la terza stagione per assestarsi con il palinsesto degli altri show originali targati Starz.

4) Anche se Outlander potrebbe cominciare subito dopo le repliche il 17 settembre, è molto improbabile che vogliano fare concorrenza agli Emmy di quest'anno.
A che punto siamo quindi? Resta solo una settimana  in settembre dopo gli Emmys, è chiaro ai fans che la terza stagione di Outlander probabilmente avrà la sua premiere domenica 24 settembre.
...ma ancora non c'è alcuna data ufficiale! 
[x]

domenica 18 giugno 2017

L'ultimo giorno delle riprese della S3

La faida su twitter in tema di sederi tra le star di Outlander Sam Heughan e Caitriona balfe è esilarante.

Mentre la lunga astinenza da Outlander finirà a breve, i protagonisti della terza stagione di Outlander Sam Heughan e Caitriona Balfe sicuramente sanno come stuzzicare i fan con la loro recente divertente faida su Twitter. La coppia televisiva ha apparentemente buttato là qualche indizio su ciò che gli spettatori possono aspettarsi dalla prossima stagione, in particolare il molto amato fondoschiena dell'attore.
È innegabile che la serie di successo della Starz ha guadagnato milioni di spettatori in tutto il mondo. Con la sua meravigliosa storia, molti seguono ogni episodio ed aspettano con impazienza il ritorno della terza stagione. Non solo la storia ha portato un'orda di appassionati, ma il talento eccezionale e la chimica di Heughan e della Balfe hanno anche portato ad una crescente visione dello spettacolo.
Diana Gabaldon ha elogiato il lavoro di Sam Heughan e Caitriona Balfe nella scena della tipografia!
Il resto del cast e della troupe è abbastanza geniale da seguire molto da vicino i libri di Diana Gabaldon. Infatti, l'autrice americana è orgogliosa del lavoro che la squadra sta facendo nel portare le sue storie alla vita. Ha già rassicurato i suoi devoti lettori che lo spettacolo televisivo è rimasto fedele ai libri, anche se ci sono piccoli cambiamenti in quanto è difficile rendere un libro in episodi.
Nel suo recente post di Twitter, la Gabaldon ha parlato della scena molto attesa della tipografia e ha dichiarato di essere contenta di quello che hanno girato. Quella certa scena tanto attesa sarà caratterizzata dall’appassionata riunione di Jamie e Claire dopo essere stati separati per venti anni.
Le sue osservazioni hanno dato il via ad una conversazione interessante alla quale si sono uniti Sam Heughan e Caitriona Balfe. Lo scozzese ha mormorato: "Oh noi lo speriamo!" La Gabaldon ha poi sollevato gli animi dicendogli: "Oh, vi siete fatti davvero un gran sedere su quella scena ... e si vede". Appare chiaro che l'autrice riconosca sia a Heughan che alla Balfe un grande impegno nell’interpretare i personaggi. Meravigliosamente, il suo commento ha regalato ai fan della coppia televisiva una divertente faida su Twitter in tema di "sederi".


Gli scambi su Twitter tra Sam Heughan e Caitriona Balfe sui loro fondoschiena sono spassosi!
L'interprete di Jamie Fraser e la sua co-protagonista si sono davvero divertiti ieri su Twitter. Tutto è iniziato quando Heughan ha risposto al post della Gabaldon sulla scena della tipografia, che diceva di averli visti farsi un gran sedere per quella scena. Heughan ha risposto scherzosamente: "Aspetta ... tu vedi i nostri sederi?" – post al quale la Balfe ha immediatamente replicato: "Nessuno vuole vedere il tuo sedere ..."
Sam Heughan e Caitriona Balfe hanno continuato a discutere con una serie di commenti e emoji e tutti si sono scatenati. Ecco il loro straordinario e divertente botta e risposta su Twitter sui loro fondoschiena.

Traduzione di VeroNica
[x]

...sempre dall'ultimo giorno di riprese 😆
(via Caitriona Balfe& Sam heughan)




Un post condiviso da Italian Outlanders (@outlander_world) in data:

giovedì 15 giugno 2017

A Fugitive Green: Parigi 1744

Aveva lanciato più di uno sguardo a Mr Fraser quando lui se ne andò mezz'ora più tardi, regalandogli un sorriso mentre prendeva il pacco contenente Frederick e le fragole per la colazione dell'insetto. Poi si piegò ancora una volta sotto l'arco, il sole del pomeriggio scintillava sui suoi luminosi capelli, e se ne andò. Lei stava fissando la porta vuota.
Anche suo padre, uscito dalla stanza sul retro, la guardava, non senza simpatia.

Mr. Fraser? Non ti sposerà mai, mia cara - ha una moglie, ed è una donna piuttosto straordinaria anche. Comunque, anche se è un ottimo agente, non ha lo scopo che vorresti. E' interessato solo agli Stuart; i giacobiti non serviranno mai a niente."
Senza aspettare, si voltò e si diresse verso il quadro cinese.
Una moglie. Straordinaria, eh? Nonostante la parola "moglie" fosse innegabilmente un pugno nello stomaco, il successivo pensiero di Minnie fu che non doveva necessariamente "sposare" Jamie Fraser. E per quanto riguardava l'essere straordinari, poteva lei stessa dare a un uomo un colpo bello forte nelle palle. Si avvolse un boccolo del colore del grano maturo attorno ad un dito e se lo sistemò dietro l'orecchio.
...collegato ad un altro estratto

martedì 13 giugno 2017

Outlander S3 e la reunion di Jamie&Claire

Dovremo aspettare un po' per rivedere di nuovo Jamie e Claire insieme

L’astinenza da Outlander potrà anche finire in meno di tre mesi, ma questo non significa che i fan di Outlander vedranno la loro coppia preferita tornare insieme alla ripresa dello spettacolo.
Outlander ci ha lasciato con Claire (Caitriona Balfe) e Jamie (Sam Heughan) separati da 200 anni di storia. Claire è tornata negli anni '40 prima della battaglia di Culloden per proteggere il loro nascituro, mentre Jamie è tornato a combattere con i suoi uomini e, presumibilmente, andrà incontro alla morte.
Ci sono voluti venti anni perché Claire scoprisse che Jamie era riuscito a sopravvivere alla sanguinosa battaglia. Ha chiuso il finale della seconda stagione dichiarando a sua figlia Brianna (Sophie Skelton) ormai adulta che devono tornare indietro per trovare Jamie. Purtroppo la ricerca di Jamie non sarà così facile.
"Li terremo separati per un po'", ha anticipato il produttore esecutivo Ron Moore a TVGuide durante l'ATX Television Festival di Austin.
La separazione di Claire e Jamie coincide con la situazione che si evolve nel terzo libro della serie Outlander di Diana Gabaldon, su cui si basa lo spettacolo. Moore ammette che sono stati fatti alcuni cambiamenti strutturali alla storia, ma riunire Claire e Jamie proprio fin da subito non è uno di questi.
"La maggior parte dei grandi eventi sono nella stagione, ma probabilmente li riorganizzeremo e li presenteremo in maniera leggermente diversa", ha detto Moore. "Il terzo libro è una narrazione pulita, a differenza del secondo che è stato un racconto molto complicato. E’ andata avanti con la storia di Jamie per un lungo periodo di tempo per vedere poi inserirsi Claire".
L'inizio della stagione racconterà molto della storia di Claire con Frank (Tobias Menzies) a Boston dopo che è tornata attraverso le pietre alla fine della seconda stagione.
"Una delle cose che volevamo fare era parlare di ciò che anche Claire ha fatto in questi venti anni", ha detto Moore. "Il modo in cui abbiamo strutturato la stagione vi permetterà di seguire entrambe [la vita di Jamie e di Claire] allo stesso tempo".
Questa può sembrare una notizia terribile per alcuni fan, ma per fortuna Claire avrà un aiuto per trovare la sua strada di ritorno verso Jamie. Brianna e Roger (Richard Rankin) saranno lì per aiutarla a capire cosa ha fatto Jamie in Scozia dopo aver scampato la battaglia. Aiutare Claire contribuirà anche ad avvicinare i due giovani piccioncini.
"La relazione di Brianna e Roger ha a che fare con i loro rapporti reciproci, ma anche con l’aiutare Claire a scoprire che [Jamie] è sopravvissuto a Culloden - cosa gli è successo e la ricerca di Jamie nella storia, sviluppando allo stesso tempo il loro rapporto", ha detto Moore.
Almeno ci sarà un po’ di romanticismo nei primi episodi della terza stagione?
Outlander ritorna su Starz questo settembre.


Traduzione di VeroNica

venerdì 9 giugno 2017

Bees: farfalle e girasoli

Brianna non riusciva a decidere se dipingere Angelina Brumby fosse più simile a cercare di catturare una farfalla senza retino o starsene tutta la notte vicino ad una pozza d'acqua ad aspettare che qualche animale selvaggio apparisse per qualche secondo, lasso di tempo in cui si sarebbe potuto -con un po' di fortuna- scattare una foto.
"Cosa non darei per avere la mia Nikon adesso..." mormorò in un soffio. Oggi era il primo giorno dei capelli. Angelina aveva passato quasi due ore tra le mani del parrucchiere più popolare di Savannah, dopo di che ne era finalmente uscita con una nuvola di riccioli e boccoli sistemati con cura, tutti imbellettati a dovere e ben decorati da una dozzina di brillantini messi a caso. Tutta la costruzione era così imponente che dava l'impressione che Angelina stesse portando un proprio temporale personale, completo di lampi.
L'idea fece sorridere Brianna, e Angelina, che l'aveva guardata piuttosto apprensiva, si affrettò a parlare.
"Vi piace?" Chiese con speranza, toccandosi con cautela la testa.
"Certo", disse Bree. "Ecco, lasciatemi..." Perché Angelina, incapace o restia a piegare la testa per poter guardare, stava per scontrarsi con la piccola piattaforma su cui era posta la sedia della posa.
Una volta sistemata, Angelina divenne la solita, loquace e distratta - e con le mani sempre in movimento- che girava la testa, faceva costanti domande e speculazioni. Ma se era difficile catturarla su tela, era anche affascinante da guardare, e Bree era costantemente divisa tra l'esasperazione e il fascino mentre cercava di catturare qualcosa della farfalla senza doverle sistemare un fermaglio sul torace per farla stare ferma per altri cinque minuti.
Aveva avuto qualche giorno con Angelina, e ora aveva messo sul tavolo un vaso di girasoli, con la precisa istruzione che Angelina doveva fissare lo sguardo su questo e contarne i petali. Poi girò una clessidra da due minuti e disse alla sua datrice di lavoro di non parlare o muoversi finché il vetro non si fosse svuotato.

Custom of the Army: Battaglia di Quebec

I francesi non sono l'unica cosa a cui stare attenti:
Raddrizzandosi dalla murata, l’indiano incontrò gli occhi di Grey e sorrise.
“State attento, inglese” disse, con una voce dal notevole accento francese, e raggiungendolo, fece scorrere le sua dita quasi per caso attraverso i capelli sciolti di Grey. “Il vostro scalpo sembra buono per la cintura di un Huron.”
Questo fece ridere tutti I soldati dalla barca, e l’indiano, ancora sorridendo, si voltò verso di loro.
“Non sono così meticolosi, gli Abenaki che lavorano per i Francesi. Uno scalpo e uno scalpo – e i francesi pagano bene per uno, non importa il colore.” Annuì in maniera affabile al granatiere, che aveva smesso di ridere. “Voi venite con me.”


Highlanders
Una granata colpì il terreno a pochi metri di distanza e sentì un dolore acuto alla coscia; un frammento di metallo gli aveva lacerato i pantaloni, sporcandoli di sangue.
"Cristo," disse, rendendosi conto tardivamente che essere nelle vicinanze di una compagnia di granatieri non era una buona idea. Scosse la testa per schiarirsela e si allontanò da loro.
Sentì un suono familiare che lo fece sobbalzare per un attimo per la forza dei ricordi - forti grida nelle Highlands, piene di rabbia e furia. Gli Highlanders erano impegnati a lavorare con le loro grandi spade: vide due di loro apparire dal fumo, le gambe nude che sbucavano dai loro kilt inseguendo un branco di francesi in fuga e sentì una risata risalirgli nel suo petto ansante.

Traduzione di Iolanda

martedì 6 giugno 2017

Written in my Own Heart's Blood in edizione TEA

Finalmente anche la seconda parte dell'ultimo libro pubblicato della serie Outlander di Diana GabaldonPrigioniero di Nessuno uscirà in edizione TEA.
Il 15 Giugno arriverà in libreria il seguito di Legami di Sangue uscito il 1° Giugno.


Legami di Sangue:

autore: Diana Gabaldon
collana: TEADUE
dettagli: 534 pagine, libro - brossura
traduttore: Brovelli C.
su licenza di: Corbaccio
serie: La saga di Outlander
numero d'ordine serie: 15
ISBN: 9788850245239


Claire Fraser, l’affascinante viaggiatrice nel tempo protagonista della serie Outlander, si è ormai abituata alla vita dell’America nel Settecento e assiste con animo consapevole ai rivolgimenti che porteranno alla nascita degli Stati Uniti, anche se, nel 1778, agli occhi dei contemporanei, la situazione è ancora incerta. Washington ha costretto gli inglesi ad abbandonare Philadelphia e comincia a profilarsi l’indipendenza delle colonie, ma l’elemento veramente rivoluzionario nella vita di Claire è il ritorno dell’adorato marito Jamie, dato per morto, il quale scopre che Claire si è nel frattempo risposata con Lord John Grey, il suo più caro amico…
Intanto, nella Scozia del Ventesimo secolo, la figlia di Claire, Brianna, è disperata perché il primogenito Jem è stato rapito da un individuo determinato a scoprire il mistero del cerchio di pietre che fa viaggiare nel tempo. Il marito Roger si avventura nel passato alla disperata ricerca di Jem, senza sospettare che il bambino in realtà è più vicino nel tempo di quanto non creda…



Prigioniero di Nessuno:

autore: Diana Gabaldon
collana: TEADUE
dettagli: 664 pagine, libro - brossura
traduttore: Brovelli C.
su licenza di: Corbaccio
serie: La saga di Outlander
numero d'ordine serie: 14
ISBN: 9788850245093


Giugno 1778. Nell’infuriare della battaglia di Monmouth, che vede la vittoria definitiva dell’esercito guidato da George Washington, Claire Fraser viene ferita gravemente. Jamie, terrorizzato all’idea di perderla, non esita ad abbandonare la divisa di generale per restarle accanto durante la convalescenza. Ancora una volta insieme e innamorati più che mai, pur tra mille avversità, Jamie e Claire si trasferiscono Philadelphia, intenzionati a ricostruirsi una vita e determinati a trovare, insieme, un luogo da poter chiamare di nuovo, e forse per sempre, «casa». Intanto, nel Ventesimo secolo, Brianna comincia a pensare che il posto più sicuro per lei e i suoi bambini sia il passato, dove, forse, potrà ritrovare l’amato marito Roger. Ma viaggiare nel tempo con due bambini piccoli può essere molto rischioso… I pericoli e gli imprevisti per la famiglia Fraser e per i loro amici sembrano non finire mai. Tanti dolori e tante gioie, tante sorprese e tanti colpi di scena li attendono, prima di poter scrivere la parola fine a una tumultuosa avventura che supera il tempo, riscrive la storia e travolge il lettore.

lunedì 5 giugno 2017

Bees: Nessuna notizia è una buona notizia

"R oo wrkg n mthth?" Disse la signora Brumby, muovendo le labbra il meno possibile.
"No, potete parlare", la rassicurò Brianna, sopprimendo un sorriso. "Non spostate le mani, però."
"Oh, naturalmente!" La mano che era salita inconsapevolmente a giocherellare con i riccioli, le cadde come una pietra in grembo, ma poi ridacchiò. "Potrebbe essere Heike che mi porta lo spuntino? La sento arrivare."
Heike pesava circa novanta chili e si sentiva arrivare un bel po' di tempo prima che apparisse, i tacchi in legno delle scarpe colpivano le nude assi del pavimento della sala con un ritmo misurato simile al tamburo di un basso.
"Devo fare quel tappeto", disse Bree, non rendendosi conto di aver parlato ad alta voce fino a quando Angelina non si mise a ridere.
"Oh, davvero," disse lei. "Avevo intenzione di dirvelo, il signor Brumby dice che preferisce gli ananassi e sarebbe possibile averlo pronto per mercoledì della settimana prossima? Vuole dare una grande cena per il colonnello Campbell e per il suo gruppo. Per ringraziarlo, sapete, per la sua meravigliosa difesa della città." Esitò, la piccola lingua rosa uscì per inumidirsi le labbra. "Pensate... emm... non voglio essere... cioè..."
Brianna diede un pennellata forte, una striscia di pallido rosa che catturò la luce sulla rotondità del delicato avambraccio di Angelina.
"Va tutto bene" disse, a malapena interessata. "Non spostate le dita".
"No, no!" Disse Angelina, stringendo le dita, tentando di ricordare in che posizione fossero.
"Va bene, non muovetevi!"
Angelina si bloccò e Bree gestì il passaggio di un'ombra tra le dita mentre Heike entrava. Ma con sua sorpresa, non ci furono tintinnii di tazze di tè, né qualche cenno alla torta di cui aveva sentito il profumo della cottura mentre si vestiva quella mattina.
"Cosa c'è, Heike?" La signora Brumby era seduta rigidamente eretta e, anche se era stata autorizzata a parlare, teneva gli occhi fissi sul vaso di fiori che Brianna le aveva dato come punto focale. "Dov'è il nostro tè del mattino?"
"Ist ein Mann", Heike informò la padrona di casa, dicendolo come se non fosse stata sentita.

"C'è qualcuno alla porta, vuoi dire?" Angelina allungò uno sguardo curioso alla porta dello studio prima di rimettere gli occhi in posizione. "Che tipo di uomo?"
Heike mosse le labbra e annuì a Brianna.
"Ein Soldat. Er will sie sehen"
"Un soldato?" Angelina lasciò la sua posa e guardò Brianna con stupore. "E vuole vedere la signora MacKenzie? Ne sei sicura, Heike? Non pensi che stia cercando il signor Brumby? "
Heike amava la sua giovane padrona e invece di roteare gli occhi, tornò a fissare nuovamente Bree.
"Lei", disse in inglese. "Sì, sì," mormorò. Mise le mani sotto il grembiule e aspettò con pazienza ulteriori istruzioni.
"Oh." Angelina era chiaramente dispiaciuta - proprio come aveva chiaramente perso ogni senso della posa da tenere.
"Devo andare a parlare con lui?" Chiese Bree. Mise il pennello nelle gronde e lo avvolse in uno straccio umido.
"Oh, no, portalo qui, vuoi Heike?" Angelina voleva chiaramente sapere cosa significasse quella visita. E, pensò Bree con un sorriso interiore, vide Angelina pizzicarsi i capelli.
Il soldato in questione si dimostrò un uomo molto giovane per indossare l'uniforme dell'esercito continentale. Angelina rimase a bocca aperta alla sua vista e abbandonò il guanto che teneva nella mano sinistra.
"Chi siete, signore?" Chiese lei, sedendosi con più rigidità possibile. "E perchè venite qui, se posso chiederlo?"
"Al vostro servizio, signora", rispose il giovane, "e vostro, signora", rivolgendosi a Brianna. Tirò fuori dal cappotto una lettera sigillata e si chinò verso di lei. "Se posso prendermi la libertà di chiedere: siete la moglie di Roger MacKenzie?"
Si sentì come se fosse stata catapultata improvvisamente in un abisso glaciale, freddo e ceco ghiaccio. Memorie confuse di telegrammi gialli visti nei film di guerra e la minaccia incombente dell'assedio, lui dov'era?

sabato 3 giugno 2017

Misteri svelati da Outlander S3

La stagione 3 di Outlander risponderà alle più grandi domande della serie
 

I misteri del libro principale verranno risolti quando lo show tornerà.

Mentre continuiamo ad aspettare la stagione tre di Outlander (perchè dobbiamo aspettare fino a settembre? Perché??) l’autrice Diana Gabaldon ha lanciato alcuni indizi su cosa ci aspetta quando Claire (Caitriona Balfe) e Jamie (Sam Heughan) torneranno sui nostri schermi.
Penso che la stagione 3 sarà notevolmente forte. Ho visto i primi nove episodi messi insieme finora e sono favolosi, i primi sei in particolare sono molto vicini al libro,” racconta l’autrice a RadioTimes.com
"Ci sono cose che Claire racconta a sua figlia in un flashback che ora vediamo più o meno nella vita reale. Ne hanno ampliato alcune”, spiega la Gabaldon.
Ma ci sono le piccole “modifiche e aggiunte”, che gli autori hanno apportato, che sembrano più intriganti – potrebbero risolvere i più grandi misteri dei libri?
C’è sempre stata la domanda nei libri se Frank sia stato o no sleale con Claire durante il loro matrimonio e io l’ho sempre lasciata ambigua,” dice la Gabaldon. “La gente si fa la sua opinione, in genere a seconda se Frank gli piace o no.”
Lo show darà finalmente una risposta definitiva ai lettori a questa domanda perchè gli autori hanno dovuto “mettersi da un lato o dall’altro.” E l’autorice è felice del lato che hanno scelto?
Penso che lo show lo tratti in maniera onesta,” dice. Dovremo aspettare fino a settembre 2017 per decidere se siamo d’accordo.
La terza stagione di Outlander debutterà a settembre 2017, la raccolta di novella di Diana Gabaldon, intitolata Seven Stones to Stand or Fall, sarà disponibile dal 29 giugno.


Traduzione di Iolanda

venerdì 2 giugno 2017

Non solo Outlander per Sam Heughan

La star di Outlander, Sam Heughan in trattativa per il ruolo di protagonista maschile nella commedia della Lionsgate “The spy who dumped me”

La Lionsgate sta negoziando con la star di Outlander Sam Heughan per il ruolo di protagonista machile, al fianco di Kate McKinnon e Mila Kunis, in “The Spy Who Dumped Me”, una commedia della Imagine Entertainment che sarà diretta da Susanna Fogel, che ne ha anche scritto la sceneggiatura insieme a David Iserson. Brian Grazer sarà il poduttore. Le riprese si svolgeranno quest'estate e l’uscita è prevista per il 6 luglio 2018.
La McKinnon e la Kunis interpreteranno due amiche che inconsapevolmente si trovano invischiate in una cospirazione internazionale quando una delle donne scopre che il ragazzo che l'ha scaricata in realtà era una spia. È qui che entra in scena Heughan. L'attore scozzese si è affermato nel ruolo di Jamie Fraser nella serie della Starz, Outlander, e questo sarà il suo primo grande ruolo da protagonista in un film di Hollywood.
Il film è supervisionato da Peter Kang e Geoff Shaevitz di Lionsgate e da Erica Huggins e Julie Oh di Imagine, ed è proprio quest'ultima che ha avviato il progetto. Heughan è rappresentato da Ruth Young della United Agents, UTA e dall'avvocato Steve Warren.
Traduzione di VeroNica

giovedì 1 giugno 2017

Auguri Outlander!

Era il 1 Giugno 1991 quando per la prima volta al mondo il primo libro della saga di Outlander, arrivava sugli scaffali delle librerie americane...e piano piano in quelle di tutto il mondo.
In Italia avremmo dovuto aspettare fino al 2003, ma nel giro di pochissimo Jamie e Claire sono entrati nel nostro cuore rubandocelo! 😍
Quindi auguriamo a Jamie e Claire
Buon 26° compleanno
e alla nostra Diana
dedichiamo un coro di
Grazie!