sabato 27 maggio 2017

Diana Gabaldon e la fine della serie di Outlander

L’autrice di Outlander, Diana Gabaldon ci rivela la morte di Jamie e Claire nel finale della serie

L'autrice di Outlander Diana Gabaldon ha recentemente rivelato che gli amatissimi protagonisti della serie diranno prima o poi addio agli schermi televisivi. Ha accennato che Jamie e Claire Fraser potrebbero essere uccisi. Non si può negare che la serie sui viaggi nel tempo, basata sui libri della Gabaldon, è diventata un successo fenomenale del piccolo schermo. Molti tifano seguendo ogni storia e sono entusiasti di vedere ciò che accadrà ai personaggi in futuro. Tuttavia, l'autrice stessa ha ammesso che Outlander e i suoi personaggi potrebbero presto arrivare ad una fine.
Diana Gabaldon accenna che Jamie e Claire saranno uccisi nel finale della serie di Outlander.
La famosa autrice, che ha ispirato milioni di persone in tutto il mondo attraverso i suoi libri, ha accennato che i suoi carissimi personaggi potrebbero presto affrontare la morte. Attualmente sta scrivendo il suo nono libro della serie, che segue la storia dell'infermiera del 1940, Claire Randall, che viaggia indietro nel tempo nella Scozia del 18° secolo, dove incontra l’affascinante guerriero Jamie Fraser.
Alla fine Claire si è innamorata di Jamie e ha provato dei sentimenti che non aveva mai sperimentato prima con suo marito Frank. La loro storia d'amore e la storia della Scozia sono entrambi presenti nel libro e nell’adattamento televisivo. Caitriona Balfe e Sam Heughan interpretano la coppia nello show.
Sia la TV che i libri hanno guadagnato legioni di seguaci in tutto il mondo, ma la Gabaldon è sembrata smorzare l'eccitazione quando ha rivelato che la storia di Jamie e Claire potrebbe arrivare ad una fine dal momento che è sua intenzione scrivere dieci romanzi della serie Outlander.
La famosa scrittrice americana ha detto: "Penso che ci siano dieci libri nella serie principale, quindi un prequel sui genitori di Jamie." L'autrice ha spiegato ancora: "Ma si tratta delle vite di Jamie e Claire, per cui tutti devono morire prima o poi – me inclusa“.
La Gabaldon spera che la Starz continui ad adattare anche il quinto ed il sesto libro della serie. Ha ammesso che spera che la Starz produca lo spettacolo e continui con una quinta e sesta stagione. Ha detto, "spero che avremo una quinta e forse una sesta stagione, ma dovremo solo aspettare e vedere".
Attualmente, il cast e la troupe stanno girando la terza stagione. La rete ha confermato che hanno rinnovato il dramma per una quarta stagione. Sebbene la storia abbia già lasciato la Scozia, la produzione potrebbe ancora proseguire le riprese lì. La Gabaldon ha assicurato: "Anche se gli scozzesi sono emigrati, restano comunque sempre scozzesi, quindi ne ritroveremo molti nella quarta stagione a prescindere".
Dal momento che non è noto se la Starz adatterà la serie per un lungo periodo, tutti dovrebbero prendere in considerazione il fatto che i personaggi nei libri subiranno un salto temporale. Ciò significa che invecchieranno più velocemente degli attori reali che li ritraggono, per cui dovremo attendere che la rete faccia il suo passo successivo e vedere ciò che è in cantiere per i membri del cast.

Traduzione di VeroNica

lunedì 22 maggio 2017

Q&A con Caitriona Balfe

L'elenco di membri di cast e crew di Outlander che dedicano il loro tempo libero ai fans con delle sessioni di Domande&Risposte annovera una new wntry: Caitriona Balfe.
Bloccata nel traffico, ha dato il via ad un estemporaneo Q&A...

Come stai?
Bene...grazie; nonostante questo traffico.

Quanti giorni prima di poter tornare a casa?
Solo poco più di un mese...sto contando i giorni!!! #DivertimentoEstivo

Quindi hai intenzione di prenderti una lunga vacanza o avrai qualche altro progetto dopo la fine delle riprese di Outlander?
Entrambi i casi sarebbero belli. Vedremo

Stai guardando qualcosa di interessante? Qualcosa che merita?
Qualcuno ha detto Twin Peaks

Dov'è Eddie mentre sei via? lui deve mancarti molto
LEI mi manca (non le dirò che hai fatto questo errore). Sta aspettando in Scozia qualche leccornia dal Sud Africa

Ci vorrà ancora molto (riferito all'attesa nel traffico)?
Se dicessi un'altra ora, tu a) piangeresti b) esploderesti c) andresti a casa??

Quale pensi sia la scena migliore della terza stagione?
🌴...questo è un indizio!!

Che libro stai leggendo?
Mirror, Shoulder, Signal...o forse è Mirror, Signal, Shoulder, non ricordo, ma è bello (in italiano è 'Le Donne Deluse' di Dorthe Nors)

Qual è il tuo libro preferito del momento? Qualche suggerimento?
Qualsiasi cosa scritta da Zadie Smith


Qualche museo del SA da suggerire?
District 6 Museum

Avrai del tempo libero prima di iniziare le riprese della quarta stagione?
Sarebbe meglio; ho sentito dire che qualcuno vuole che facciamo promozione

Potresti farti un selfie nel dietro le quinte?
Siamo già arrivati???


Cosa ha imparato durante le riprese da quando sei arrivata in Sud Africa?
Le persone hanno un'incredibile capacità di perdonare e guarire... il che è una cosa lunga... AMO IL SA

Verrai in Francia?
Spero presto


Qualche idea di visitare il Brasile? Ci sono molti fan qui! Belle spiagge e la "caipirinha" è il nostro miglior drink!
Mi piacerebbe

Cosa migliore del Sud Africa? Cosa peggiore?
Il cibo e la distanza da chi ami

Se potessi cenare con qualche personaggio, vivo o morto, chi scelgieresti?
Gore Vidal

Questa stagione vi sta impegnando molto tempo per essere finita, ci sarà molta fedeltà verso il libro?
Ci stiamo mettendo lo stesso tempo delle altre... in realtà è più breve della stagione 1... e facciamo del nostro meglio!

Considereresti la possibilità di fare un episodio in stile musical come per One Upon A Time? Sarebbe bello!
NESSUNO lo vuole. FIDATI di me.

Ci sono tanti errori delle riprese?
Noi? Errori?!

Descrivi Claire in 3 parole
Intelligente, forte e un po' testarda

Quindi se sei in ritardo, non potrai prendere in giro l'altro tizio, Sam Heughan, che non è mai/sempre in ritardo?
Per una volta sarà lui ad aspettare me!

Suoni ancora la fisarmonica?
No

Qual è il tuo posto preferito a Cape Town?
Troppi per poter scegliere. Ma Table Mountain, Cape Point...e i pinguini

Quanto tempo ci sta impiegando il traffico a scorrere...
Non lo so, ma ho appena superato un brutto incidente

I costumi non sono tanto glamour e probabilmente sarai spesso bagnata...ci sono più sfide nel girare questa parte della S3?

🕷🐜🐍🐢🐐🐕🌰 i miei nuovi colleghi

L'ultima foto che hai fatto con il tuo telefono?
Questa...

Cait, hai mai visitato la Grecia?
No, ma è in cima alla mia lista

Condividi le decisioni di Claire nei libri o c'è qualcosa che disapprovi?
Non sempre sono d'accordo... ma devo capirle

Riprese notturne oggi? Qual è il tuo suggerimento per sopravvivere a questo tipo di riprese?
Caffè, conversazioni stupide e il mi kindle

Perchè usi 'Chiedi a Claire' (#AskClaire) e non 'Chiedi a Caitriona' (#AskCaitriona)?
Perchè passo così tanto tempo ad essere Claire che ho una crisi d'identità. Ottima domanda #ChiediACaitrionaOAClaireOAChiunqueIoSia

Hai finito o stai iniziando?
Sto andando al lavoro; riprese notturne

Cosa mangi a colazione?
Succo di frutta, toast con l'avocado e caffè

Tornerai a NY? magari per la premiere?
Foooorse, foooorse

Hai visto molti animali esitici mentre eri in SA?
Babbuini, pinguini, zebre e Sam Heughan


I fan di Outlander diventano sempre di più; come ti senti a tal proposito? (domanda della sorella Anna)
waaahaaaahaaahaaa domineremo il mondo

Personaggio preferito oltre a Claire?
In questa stagione... oh, un giovane marinaio e un sacerdote fuori di testa!!!

Hai paura dei ragni?
Degli scarafaggi

Che tempo c'è?
🌞🌞🌞

Con i vecchi personaggi, l'azione continuerà?
Sì, io e SamHeughan ci picchieremo a vicenda con i nostri bastoni

Se potessi dare un consiglio al tuo personaggio, quale le daresti?
Una cosa alla volta

In una scala da 1 a 10 quanto ti senti pirata ora che sei stata per tanto tempo sopra 'vecchie navi'?
Arrrrrrrrrreight

Pensi che Sam usi photoshop per le sue foto? perchè non può avere davvero un fisico così
Si, Sam photoshoppa le foto del suo corpo un'ora ogni mattina, sei giorni a settimana

Se Claire prendesse parte alla Marcia delle Donne, cosa scriverebbe sul suo cartello?
"protestiamo ANCORA per questo schifo"

Qual è il tuo segreto per resta positiva quando ne hai bisogno?
Scrivere una lista di gratificazione... 5-10 cose per cui sei grato, aiuta!!

Come definiresti la terza stagione in 3 parole?

🗡, 📜, 🛌, ⛵️



Grazie a tutti, il lavoro chiama. Grazie per avermi tenuto compagnia


Legami di Sangue edizione TEA: la cover

TEA libri aveva annunciato qualche giorno fa l'uscita di 'Legami di Sangue', prima parte di Written in My Own Heart's Blood, il 1 giugno 2017.

Oggi ha svelato il mistero sulla copertina di questo libro...un bel blu!
Che ne pensate? 😀

mercoledì 17 maggio 2017

Diana e Frank Randall

Frank Randall è sempre stato un personaggio complesso e spesso bistrattato; molti lo mal sopportano e lo accusano di aver fatto soffrire Claire non permettendole di lasciarlo dopo il suo ritorno dal cerchio di pietre.
Diana però ha sempre difeso il suo personaggio sostenendo che avesse fatto ciò che il suo senso dell'onore gli suggeriva: stare accanto alla donna che un tempo amava, che si era ritrovata improvvisamente sola e incinta (senza dimenticare che stiamo parlando degli anni '40); oltre a queste accuse, in molti si sono risentiti per il silenzio tenuto da Frank sulle sue indagini riguardo a Jamie e sulle sue scoperte in merito: sapeva che Jamie era sopravvissuto a Culloden e che Claire e Bree sarebbero tornate indietro nel tempo...perchè non l'ha mai rivelato?

Alcuni lettori infatti accusano il marito tradito-e-traditore di aver scelto la via più facile per dire a Claire e Brianna ciò che aveva scoperto su Jamie: far scrivere una frase su una pietra tombale dopo la sua morte non è proprio la stessa cosa che parlarne direttamente, faccia a faccia.
Diana a tal proposito dice...

Frank non spiega in modo esplicito perché ha fatto scrivere quella frase sulla lapide, ma credo sia chiaro dalle due lettere che ha scritto - una al reverendo e, più tardi, un'altra alla stessa Brianna - che pensava sia a Claire che a Bree e che si sentiva in obbligo verso entrambe, e anche verso Jamie.

E riguardo a quelle lettere...

Beh, lui lo dice esplicitamente a Brianna...solo che noi (e lei) non lo scopriremo fino a MOBY (Written in my Own Heart's Blood / Legami di Sangue + Prigioniero di Nessuno).
Aggiunge poi...
Beh, ricordate che noi (beh, voi <ahem>) non sappiamo cosa sapeva Frank.
Pensiamo che abbia scoperto che Brianna sia andata nel passato, e questo è il motivo per cui le ha insegnato attività come l'andare a cavallo e sparare.
Sappiamo che si sentiva un po' in colpa per tacere a Claire ciò che aveva scoperto su Jamie - cioè che era sopravvissuto a Culloden - perché lo dice nella sua lettera al Reverendo (dove è anche molto onesto riguardo ai suoi sentimenti verso Jamie: lui lo odia, ma allo stesso tempo sta sviluppando una cencezione di lui come uomo, e non più solo come la figura che lo ha reso cornuto).

Non sappiamo cosa lo abbia portato a pensare che il suo dare l'indizio a Claire e Bree sulla sopravvivenza di Jamie potesse spingere Bree ad andare nel passato. Ma...
Non sappiamo neanche in che momento ha scoperto quello che ha scoperto, che gli ha fatto scrivere la sua ultima lettera a Bree - dicendogli che qualcuno era interessato a lei, in un modo che poteva essere negativo e dicendole esplicitamente che sarebbe potuto essere necessario tornare indietro nel tempo e trovare Jamie Fraser per proteggere se stessa. (A quel punto, naturalmente, non poteva sapere che lei avrebbe avuto dei figli...o forse si. Non sappiamo cosa abbia trovato negli archivi storici, ma se fosse accaduto, avrebbe lasciato delle istruzioni più dettagliate.)
Forse, forse non avrà avuto la forza per mandare indietro Claire a vivere felicemente con Jamie - ma certamente aveva la devozione paterna per mandare Bree da Jamie per salvarle la vita.
Voglio dire, voi non mandereste vostra figlia in un posto sicuro, anche se la sicurezza consistesse nello stare con l'uomo che odiate, ma che sapete senza ombra di dubbio che la proteggerebbe?

martedì 16 maggio 2017

Diana, il mal di mare di Sam e la Scozia

La creatrice di Outlander Diana Gabaldon ci rivela l'incubo mal di mare di Sam Heughan durante le riprese sulla nave della terza stagione dello show.

La creatrice di OUTLANDER Diana Gabaldon ci ha rivelato che quando Sam Heughan si è sentito male girando una scena sulla nave, è passato dalla sensazione di essere una rock star a quella di toccare il fondo.
L'autrice è recentemente tornata dal Sudafrica, dove l'attore scozzese sta girando la terza serie del dramma storico fantasy di successo.
Ma Sam - adorato come una rock star dai fan di Outlander per il suo ruolo di Jamie Fraser, affascinante guerriero delle Highlands – ha imprecato come un marinaio quando è sbiancato e si è sentito male.
Diana, che è anche consulente dello spettacolo, ha spiegato: "Sul set hanno queste incredibili navi a grandezza naturale con sistemi idraulici che le fanno inclinare e virare proprio come quelle vere.
Sam doveva dare di stomaco in una scena e certamente non è uno spoiler dire che Jamie Fraser soffre il mal di mare. Era lì, in piedi, con una pagina del copione in mano che sembrava più che scompigliato, e mi ha detto che stava veramente per sentirsi male.
Sam ha detto: ‘Mi hanno dato i bianchi d'uovo colorati di verde con dentro una disgustosa essenza di vaniglia. E devo tenerlo in bocca finché non è il momento di vomitare’.
"Naturalmente, hanno girato la scena più e più volte finché arrivati alla sesta volta, Sam ha guardato il bicchiere con bianchi d'uovo ed ha esclamato ‘Che vita del cavolo’. Quindi recitare non è sempre affascinante."
Diana ha incontrato The Scottish Sun nel lussuoso Cringletie House Hotel vicino a Peebles, che ora offre pause a tema Outlander e anche matrimoni e menù a tema Giacobita.
La scrittrice statunitense è diventata una visitatrice abituale in Scozia da quando, nel 1991, è stato pubblicato il primo dei suoi otto libri della serie Outlander. Sono arrivati a vendere più di 28 milioni di copie e sono stati tradotti in 39 lingue.
La saga di Diana vede l'infermiera della seconda guerra mondiale Claire Randall - interpretata dall'attrice irlandese Caitriona Balfe – viaggiare indietro nel tempo fino al 18° secolo al tempo della rivolta giacobita.
Madre di tre figli, lavorava come professoressa presso l'Arizona State University e redigeva una rivista software quando decise di scrivere un romanzo - tenendolo segreto al marito, Doug Watkins.
Lei ammette: "Mio marito avrebbe cercato di fermarmi se l’avesse scoperto. Non perché avesse da obiettare sul fatto che io scrivessi, ma per il timore che sarei morta per il troppo lavoro. Perché in quel periodo avevo due lavori a tempo pieno e tre bambini al di sotto dei sei anni quindi scrivere della Scozia è stato del tutto casuale. Non avevo intenzione di mostrarlo a nessuno ".
L'industria del turismo le sarà eternamente grata per averlo fatto, in quanto Outlander ha portato ad un massiccio incremento di visitatori in tutti i luoghi visti nelle prime due stagioni.
Doune Castle a Stirlingshire - usato nella serie come il castello di Leoch – ha visto più di 71.000 visitatori l'anno scorso, una crescita del 44% rispetto all'anno precedente.
Blackness Castle vicino alla Firth of Forth - che rappresenta il set del comando di Black Jack Randall a Fort William - ha registrato più di 22.000 visite, una crescita del 28%.

Ma Diana ha molte altre storie personali su "l’effetto Outlander". Racconta: "Nella prima e nella seconda stagione ci sono delle capre nel recinto della casa di famiglia di Jamie Fraser a Lallybroch. Quelle capre sono state affittate da un coltivatore della collina delle Highlands insieme ai suoi polli. Stavo tenendo un discorso al Wigtown Literary Festival quando l'agricoltore mi si è rivolto dicendomi 'Grazie'. A quanto pare i soldi che aveva guadagnato affittando le sue capre avevano salvato tutta la sua fattoria. Ha perfino portato le capre per farmele incontrare".
Aggiunge: "La prima volta che ho visitato il set, dove stavo girando un breve cameo, il consulente per il gaelico Adhamh O Broin mi ha detto che lo spettacolo stava aiutando anche a far rinascere la lingua gaelica. Poi ha aggiunto che c'era una fabbrica di tessitura nei Borders che stava per chiudere i battenti ed andare in bancarotta finché non hanno iniziato a fare il tartan per Outlander. Successivamente mio marito mi disse:" Dunque hai elevato l'economia scozzese, hai salvato l'industria della lana e hai rigenerato la lingua gaelica. Quindi adesso cosa farai?"
"Ma l'effetto Outlander mi sconvolge costantemente".
L'autrice accademica super-intelligente ed altamente motivata - che spesso scriverà per ore durante la notte, indipendentemente da dove si trovi nel mondo - è una maniaca della precisione.

Quindi non c'è da stupirsi che sorrida della versione storica degli eventi di Braveheart di Mel Gibson, vincitore del premio Oscar nel 1995.
Lei ride: "Voglio dire, c'è la licenza artistica… poi c’è la spazzatura. Ma sono stata felice quando Braveheart è uscito in contemporanea con l’uscita del mio terzo libro, perché improvvisamente tutte le cose scozzesi sono diventate molto popolari".
I diritti cinematografici e televisivi di Outlander sono stati venduti quattro volte durante il corso di vent’anni prima di essere finalmente adattato per lo schermo nel 2014, dallo sceneggiatore di Star Trek, Ron Moore, ed essere trasmesso nel Regno Unito da Amazon Prime.
Diana, i cui libri hanno spesso più di 1.200 pagine, sorride: "La sua sceneggiatura pilota è stata l'unica che non mi ha fatto sbiancare o prendere fuoco".

La Sony si è esposta per più di 37 milioni di sterline per realizzare lo spettacolo, inclusa la costruzione del primo studio cinematografico della Scozia nella vecchia fabbrica OKI a Cumbernauld, con la sovvenzione di 4 milioni di sterline da parte del governo scozzese.
E anche se l'azione si è ormai spostata all'estero - con il Sudafrica in luogo dei Caraibi, prima che la storia prosegua nella Carolina del Nord – lei crede che il cast e la troupe torneranno in Scozia.
Diana dice: "Spero che avremo una quinta e forse una sesta stagione, ma dovremo aspettare per saperlo. Non so cosa succederà, ma potrebbero continuare ad usare Cumbernauld per la Carolina del Nord, perché i set interni potrebbero essere ovunque e ci sono diversi posti in Scozia che somigliano alla Carolina del Nord. E, naturalmente, anche se gli scozzesi emigrarono, sono rimasti scozzesi, quindi in ogni caso ci saranno molti scozzesi nella quarta stagione".
Ma anche se Diana è una sessantacinquenne dall’aspetto assai giovanile, avverte le sue legioni di fan che lei – e i suoi amati personaggi - non sono eterni. La scrittrice, che lavora attualmente al suo nono libro di Outlander, dice: "Penso che ci saranno dieci libri nella serie principale, poi un prequel sui genitori di Jamie. Ma la storia è sulle vite di Jamie e Claire, per cui tutti dovranno morire prima o poi - me inclusa".
Chi sarebbe perfetto per il ruolo?

DIANA, com’è noto, ha scritto Outlander dopo essere stata ispirata da un vecchio episodio di Doctor Who - ma adesso le piacerebbe vedere il primo viaggiatore nel tempo Lord David Tennant nel suo show di successo.
L'autrice ha visto l'attore inglese Frazer Hines interpretare il guerriero giacobita Jamie McCrimmon - che è caduto nella battaglia di Culloden per mano del secondo dottore Patrick Troughton - nell'episodio The War Games del 1969.

E questo l'ha appassionata alla lunga serie sci-fi.
Dice: "Abbiamo iniziato a guardare il dottor Who in famiglia perché la nostra prima figlia era una bambina agitata e si svegliava sempre durante la notte – ed era un compito del padre stare alzato con lei, perché io di notte lavoravo. Andava a guardare la televisione e all’epoca, non c'era niente da guardare alle 4 del mattino, tranne il canale televisivo pubblico. Così hanno cominciato a guardare 'Doccy Who', come lo chiamava mia figlia, e Doug ne è rimasto folgorato. Mi disse che c'erano le repliche la domenica a mezzogiorno. Ci siamo appassionati alla serie con Tom Baker. Ma devo dire che David Tennant è personalmente il mio preferito.

Non ho niente a che fare con il casting ma mi piacerebbe che fosse in Outlander.
La cosa divertente è che c’è una scena in cui un prete molto strano deve officiare una cerimonia di nozze. Il ragazzo che è stato scelto non aveva niente a che fare con quello che avevo in mente io - ma se avessero scelto David Tennant, non avrei di certo obiettato”. 
Traduzione di VeroNica

venerdì 12 maggio 2017

Legami di Sangue in edizione TEA in arrivo a Giugno


Le abbiamo aspettate per molto tempo e nulla era stato rivelato, ma in questi ultimi tempi qualcosa si è mosso e la versione TEA delle edizioni italiane dell'ultimo libro della saga di Outlander, Written in my Own Heart's Blood, edito da Corbaccio diviso in 2 volumi, Legami di Sangue e Prigioniero di Nessuno stanno per vedere la luce!

Ancora non ci sono immagini delle copertine, ma abbiamo avuto la conferma da TEA che Legami di Sangue uscirà il 1 Giugno.

Considerando che, per i romanzi precedenti, TEA ha sempre pubblicato il primo e il secondo volume con un breve distacco, siamo fiduciosi che Prigioniero di Nessuno uscirà poco dopo Legami di Sangue.

Segnatevi la data sull'agenda e pronti a festeggiare! L'attesa è quasi finita!

martedì 9 maggio 2017

Bees: Trementina

Il caratteristico odore acre che gli ricordava vagamente qualcosa tipo la "vernice" raggiunse William davanti alla porta.
"Perdonatemi!" disse Mrs. Brumby, vedendogli arricciare il naso. "Noi siamo abituati all'odore, temo, ma è davvero una puzza terribile, non è vero? Sono sicura che non riuscirò mai più a sentire l'odore di trementina fuori le tende!"
"Oh, no, Signora," la rassicurò. "Mi piace molto il profumo. E'... eccitante." le sorrise, ma era vero. Aveva dei ricordi di quando da bambino un pittore andò ad Helwater per fare dei ritratti dei suoi nonni e di sua madre Isobel, le tele e il legno e tessuti e i misteriosi odori che fluttuavano fuori dalla sala da pranzo. L'intera cosa gli aveva dato un gran senso di magia, strane cose stavano accadendo lì vicino.
Mrs. Brumby si curvò su lui. Era giovane, forse vicina alla sua stessa età, e pensò un po' impressionato, anche nelle possibilità di avere un pittore tutto per sè.
"Beh, accomodatevi, Signore," disse, facendo un passo indietro e gesticolando verso un'ampia sala con un pavimento di nudo, ma lucido legno.
"Mrs. Mackenzie ci sta dipingendo un meraviglioso tappeto!" disse in fretta Mrs. Brumby, vedendo la direzione del suo sguardo. "Ha portato via a quello vecchio, per... ehm... prendere le misure, mi sembra abbia detto."
"Che bello," disse William, non proprio interessato. "Mackenzie, avete detto?" il nome era straordinariamente familiare, ma per il momento, non riusciva a capirne il perche'.
"Sì, suo marito e' un sacerdote presbiteriano, non è strano? Non pensavo che un ministro potesse avere una moglie... beh, Mr. Mackenzie e' un uomo adorabile, a prescindere."
Ministro Presbiteriano non fece suonare nessuna campanella mentale a William, ma sorrise e la seguì verso una porta chiusa a meta' corridoio dalla quale aveva sentito fischiare.

Mrs. Brumby sbattè le palpebre, sconcertata per un momento, ma poi irrigidì le spalle e aprì la porta.
Una donna sorprendentemente alta dai capelli rossi si allontanò dalla finestra, sorridendo. Il sorriso le si congelò sul viso, riflettendo quello che pensava potessere essere il suo.
"Mrs. Mackenzie, spero di non disturbarvi," disse Mrs. Brumby spezzandosi quasi il collo per sbirciare una tela su un cavalletto. "Questo è Mr. William Ransom. John Grey aveva suggerito che lui avrebbe potuto..."
Qualsiasi altra cosa Mrs. Brumby disse si perse nel ronzio delle sue orecchie. Allora la donna - Mrs. Mackenzie, dagli occhi profondamente blu, Mrs. Mackenzie, la figlia di quel dannato Jamie Fraser, Mrs. Mackenzie, sua... sorella - era davanti a lui che allungava la mano, come se volesse che lui le stringesse la sua.
Lei gliela strinse per bene, forte come un uomo. Riuscì a riprendersi abbastanza per tenerle la mano, girala e inchinarvici sopra. La sua mano era forte, con le dita piene di striature verdi e blu e bianco. Determinato ad imporsi, gliela baciò e un profumo di trementina gli investì la testa come un vento invernale.
"Servo vostro, Signora," disse, raddrizzandosi e lasciandole andare la mano.
"E io la vostra. Signore," aggiunse senza inchinarsi. Sembrava divertita, accidenti a lei.