giovedì 27 aprile 2017

Maril Davis, twitter e la S3

La produttrice della terza stagione di Outlander rivela dettagli su che Jamie stia abbracciando e sulle riprese in Sud Africa

Dopo l’uscita del teaser della terza stagione di Outlander, molti hanno notato la scena in cui Jamie abbraccia un bambino sconosciuto. Mentre ha suscitato discussioni approfondite, il produttore esecutivo Maril Davis ha utilizzato Twitter per comunicare le sue idee sull’argomento. Ha anche condiviso alcuni dettagli sulla produzione in Sudafrica ed il casting per la quarta stagione.
I seguaci più devoti dello spettacolo hanno avuto la possibilità di fare domande a Maril Davis su Twitter, riguardo la terza stagione. Il produttore non ha dato molti dettagli riguardo alla storia dei prossimi episodi. Ma ha comunque cercato di rispondere con entusiasmo alle domande.
Nel bel mezzo del suo frenetico programma, la Davis ha scambiato domande e risposte con alcuni dei suoi seguaci. Quando le è stato chiesto se avessero girato alcune scene di flashback con l'intento di utilizzarle in futuro, il produttore esecutivo ha dichiarato: "Non giriamo mai scene per le stagioni future ma abbiamo girato dei flashback per la parte successiva della stagione".
Tutti sanno che erano già state gettate le fondamenta grazie alla serie Black Sails, ma c'è ancora molto lavoro da fare per il team di Outlander. Un fan ha chiesto: "Avete dovuto creare anche set in interni in Sud Africa o erano già stati costruiti?" La Davis ha risposto: "Sì, abbiamo costruito anche dei set in Sud Africa".
Un altro ha chiesto: "Se lo sciopero degli scrittori avverrà nel mese di maggio, avrà un impatto sul programma delle riprese?" La Davis ha risposto: "Non prevedo alcun problema per la terza stagione in quanto abbiamo quasi finito e le sceneggiature sono state completate". Dal momento che la Starz ha rinnovato Outlander per la quarta stagione, un fan ha chiesto al produttore se stanno già facendo le audizioni, ma la Davis ha chiarito che "non hanno ancora iniziato".
Nel frattempo, a Maril Davis è stata posta una domanda da un seguace circa la controversa questione che ha fatto molto parlare il web, emersa dopo il teaser della terza stagione. Molti fan hanno notato la particolare scena in cui Jamie, Sam Heughan, sta abbracciando un bambino. Alcuni hanno ipotizzato che si potrebbe trattare del bambino che l’highlander avrebbe avuto con un'altra donna.
Un fan ha scritto: "Forse il piccolo Ian. Lo si vede molto pensieroso per qualcosa o potrebbe forse immaginare di abbracciare il proprio figlio. Dovremo aspettare e vedere." Un altro ha dichiarato:" Ho sempre pensato che fosse William nel momento in cui Jamie gli dice che se ne sta andando ed il bambino gli dona il suo rosario! Non voleva che se ne andasse! "Tuttavia, la Davis non ha rivelato l'identità del bambino e ha solo risposto al fan dicendo: "Ah ah ah - non posso dirtelo!"
Mentre la "droughtlander" durerà ancora un po', il presidente della programmazione della Starz, Carmi Zlotnik, ha dichiarato che è importante consentire alla produzione di avere "il tempo e il numero di episodi necessari per raccontare la storia del libro Voyager nella sua interezza". Le dimensioni del romanzo sono immense, il che significa che accelerare il ritorno in televisione rovinerebbe la serie. Fortunatamente, la rete ha infine annunciato che la terza stagione di Outlander debutterà questo settembre.

Traduzione di VeroNica
[x]

martedì 25 aprile 2017

Q&A con Maril Davis

La produzione della terza stagione continua e le sessioni di Domande&Risposte con i membri del cast e degli addetti ai lavori aumentano; questa è la volta di Maril Davis

Nella nuova serie ci saranno più bambini e animali, una sfida o una manna per gli scrittori e per la produzione?
Amiamo gli animali. E anche i bambini. Sono entrambi delle sfide per le riprese. Non si può filmare per molte ore e non ascoltano!

Come è il livello d'amore, impegno e "freschezza" di cast e crew nella S3?
Onestamente, amiamo davvero tutti questo spettacolo e godiamo della reciproca compagnia.

Qual è la sfida più grande del lavorare in Sud Africa?
Il vento è una bella sfida. In particolare durante le riprese sulle navi.

Forse ho un nuovo amore, David Berry, il nostro Lord John Grey. Maril c'è una clausola che dice che dovete ingaggiare le persone più belle di sempre?
Vogliamo certamente avere ed ingaggiare delle belle persone. David è molto bello.

Riguardo la S4, qual è la prima cosa da fare a livello di produzione? Ad esempio discutere della storia...
Non so esattamente cosa intendi. Il primo giorno di preparazione? Ci sediamo con tutti i capi reparto e il regista e affrontiamo il copione. 

Andrete al ComicCon (di San Diego) quest'anno, e chi verrà con te?
Spero di sì. Non so ancora chi altro verrà

Quanto tempo aspetteremo per avere il prossimo trailer?
Questa è una domanda per la Starz

Ho letto che le riprese sulle navi si sono rivelate una sfida. Perche'? Mal di mare?
E' molto ventoso a Town e le navi sono piccole. Quindi non ci sono molte stanze per gli attori e per la troupe. 

Voyager sarà raccontato tutto in una serie sola?
Si

La cosa migliore di filmare in Sud Africa in 140 caratteri o meno. Meteo escluso
I set con le navi sono incredibili. Il gruppo è incantevole e uscire dalla Scozia è stata un'esperienza divertente per i nostri scozzesi!

Quando vedremo delle immagini del dietro le quinte con i nuovi membri del cast?
Ne avete già visti alcuni con Marsali (Lauren Lyle) e Fergus (Cesar Domboy)

Ci sarà una premiere della terza stagione? E quando?
Presumo che ci sarà, ma non sappiamo ancora dove o quando. Questa è una domanda per la Starz

Hai letto tutti i libri di Outlander? Qual è il tuo preferito?
Si, li ho letti tutti. I miei preferiti sono Outlander e A Breath of Snow and Ashes.

Se perdiamo Murtagh a Culloden, perchè non inserire Duncan Lacroix con un altro personaggio barbuto e sfacciato?
A parte Tobias che interpreta due personaggi, non riesco a immaginare nessun altro farlo
Qusto non vuol dire che Duncan non possa farlo, ma non credo che ci piacerebbe accadesse

Quale episodio della S3 è stato interamente girato?
Stiamo iniziando la 3x10

Avete già ingaggiate qualcuno per la S4?
Quasi

C'è qualche speranza di vederti in una cameo nella S3?
Assolutamente no
Userete delle immagini per le scene esterne con la vera piantagione di Rose Hall in Giamaica?
No

Le riprese della S4 saranno immediatamente dopo quella della S3 o ci sarà una pausa?
Abbiamo iniziato la preparazione della S4, ma non potremo fasre la COMPLETA preparazione prima di finire la S3. Non inizieranno immediatamente dopo, ma sarà comunque quest'anno.

Hai già una puntata preferita della S3?
Sì. E' la 3x03. Una battuta di Claire. Non posso dirla ora, ma ricordamelo dopo che verrà mandata in onda.

Eventuali aneddoti sul lavorare con Tobias Menzies? Oltre all'ovvietà del fatto che sia un brillante attore
Nessun aneddoto specifico, ma ha un grande senso dell'umorismo. Ci divertiamo moltissimo

Chi sta abbracciando Jamie nel trailer??
LOL. Non posso dirtelo!

Il cast come sta affrontando il clima tanto diverso rispetto a quello dalla Scozia?
Lo ADORANO

Tutti abbiamo i nostri personaggi preferiti anche se li amiamo tutti. Qual è il tuo?
Oltre a Jamie e Claire, il mio personaggio preferito è il Giovane Ian.

Quanto ti manca il clima scozzese? Sii onesta...
Per nulla

Com'è lavorare con Sam Heughan?
E' ok. No, sto scherzando, è bellissimo lavorarci insieme

Maril come fan del libro, Voyager sta venendo come te l'eri immaginato?
Si. Amo questa serie.

Ci sono stati nel dietro le quinte di outlander amori, matrimoni o bambini non ancora nati?
LOL. Se ci fossero, certamente non lo direi chiunque! :) 

Ci sono delle parti che amavi dai primi due libri che non sono state incluse nello show?
La prima cosa che mi viene in mente è l'incisione delle iniziali sulle mani. Sono rimasta delusa che non ci sia stata. 

Ti stai preparando per la sfida del casting della scrofa bianca? La vedremo quando saremo a Fraser's Ridge?
LOL. Chi non si innamorerebbe di un piccolo porcellino?? Penso che la sfida ci sarà quando diventerà più grande!

Quanto dureranno ancora le riprese in Sud Africa?
Ancora un paio di settimane

Qual è la scena che non vedi l'ora venga vista?
Mi viene in mente la tipografia

Qualche problema con il mal di mare?
Io soffro il mal di mare, ma abbiamo lavorato solo sul nostro set meccanico (set che si muove meccanicamente) non fuori, sull'acqua.

Se ci sarà lo sciopero degli scrittori a Maggio, che impatto avrà sul programma delle riprese della S3?
Non prevedo problemi con la S3, abbiamo quasi finito e i copioni sono completi

Quale personaggio non vedi l'ora che i fan conoscano?
Il giovane Ian, Marsali, Fergus... L'elenco dei personaggi è lunga; sono tutti favolosi

Ci sarà qualche episodio della S3 che durerà 90 minuti?
Non ne sono ancora sicura.

Avete iniziato a cercare le locations per la S4?
Si

Qualche programma per andare a scoprire il Sud Africa?
Mi piacerebbe. Non sono in SA al momento, ma quando tornerò spero di poterlo esplorare un po'!

Avete dovuto creare dei set al chiuso in SA o erano già costruiti?
Si, ne abbiamo costruiti anche qui

Ci sarà il brodo di tartaruga?
Ovviamente 🐢🍲
Puoi garantirci personalmente che non fiirà sul pavimento per via dei tagli?
E' difficile da tagliare

Sei felice di come proseguono i lavori?
Si, è grandioso. I set sono bellissimi

Com'è lavorare con Caitriona Balfe?
Anche con lei è bellissimo lavorare. Con lei e Sam c'è sempre da divetirsi

Ci saranno più scene d'amore in questa stagione? Non ho sentito l'amore tra Jamie e Claire nella scorsa stagione
Si

Ho visto negli extra dei DVD Caitriona colpire Sam, quante volte accade sul set?
Tutte le volte

Puoi descrivere la prima puntata della S3 con una sola parola?
Straziante

Avete iniziato i casting per la S4? Ne sei felice?
Non abbiamo ancora cominciato

Mi piacciono le news sui casting, ma una persona è vacante. Avete già scelto Hal, Earl of Melton?!
Si

Qual è il segreto di Maril Davis per la sopravvivenza al jet lag?
Non c'è nessun segreto. Ma tornare a LA è sempre più facile per me

Come lavorate con un attore che sta facendo tanti show allo stesso tempo?
Basta organizzarsi e cercare di dare loro una mano quando è necessario. La pianificazione è sempre un puzzle

Quando girate una scena, non avete mai fatto delle riprese da usare in futuro?
Non filmiamo mai scene per le stagioni successive, ma abbiamo filmato dei flashback per momenti successivi nella stessa serie

Hai preso qualche souvenir dal set della S1 o della S2? Se si, quali?
Non prendiamo nulla dal set, MA ho uno dei dipinti di Lallybroch nel mio ufficio in Scozia

Come ha fatto Matt Roberts a farti entrare nel mondo di Outlander?
Mi ha suggerito di leggere i libri perchè stavo cercando un progetto da realizzare


Chi è in Sud Africa ora? Matt Roberts c'è?
Si, lo show è in ottime mani


Avete portato un bel po' di whisky in SA per far felice Sam Heughan?
Il vino è molto buono qui in SA

Caitriona Balfe ti ha detto che Eddie potrebbe interpretare Adso? Sono abbastanza sicura che tutti tifino per lei
Non ne ho sentito nulla, ma Eddie dovrà entrare e fare l'audizione come tutti gli altri

Chi diresti essere A) il miglior giocatore di tennis B) il miglior cantante e C) il più puntuale di tutti gli attori
Oddio, A) io B) tu e C) Bouton
Steven Cree: posso rispondere io A) Andy/Ian Murray B)Io C)Pan (il cane della S1) 
Ecco la verità A)Tobias Menzies è il miglior giocatore di tennis B) non ti ho mai sentito cantare quindi... C) c'è un palese favoritismo per Lallybroch scegliendo Pan.

Stai lavorando anche ad altri progetti?
Si, stiamo girando una serie sull'antologia di Philip Dick

Com'è stata l'esperienza complessiva in SA?
Favoloso. L'equipe ci ha accolto a braccia aperte. E lo studio è favoloso

Cos'è stato più gratificante o sorprendente per te nel portare Outlander sullo schermo?
Le amicizie che si sono create grazie ad Outlander

Cosa ti manca di più delle riprese in Scozia ora che siete in SA?
Mi manca il nostro gruppo

Avete trovato tante difficoltà a infilare tutto il libro di Diana in una serie sola?
È sempre difficile sfoltire i libri di Diana. C'è tantissimo materiale bellissimo! Ma questa stagione è stata più facile di quella scorsa!

venerdì 21 aprile 2017

Il curioso caso dell'abbraccio di Jamie

Chi avrebbe immaginato che l'abbraccio di Jamie nel trailer della terza stagione di Outlander avrebbe suscitato così tanta curiosità?
Il momento si vede a circa 27 secondi dall'inizio del trailer, e questo è certamente qualcosa che non abbiamo ancora analizzato molto. Ci sono così tante altre cose da vedere in quel teaser e ci sono alcuni momenti che un non-lettore-dei-libri può non esserne colpito allo stesso modo delle persone che hanno una maggiore conoscenza del materiale originale. Dopo tutto, c'è un altro livello in cui i lettori possono scoprire il teaser e identificarne i momenti chiave.
Scrivendo questo articolo, abbiamo cominciato a sentire l'aumento della temperatura della stanza (ossia di gran parte di internet) e abbiamo capito quanto sia veramente significativo questo abbraccio. In particolare, è il chi abbraccia che sta agitando tante discussioni. (Attenzione: ci sono alcuni spoiler di libri.)


Una delle teorie più gettonate riguardanti l'abbraccio era che Jamie stia abbracciando Marsali, la figlia di Laoghaire. Tuttavia, questo è un pensiero già smentito su Facebook dall'autrice Diana Gabaldon. (Il che ha un po' di senso, dato che Marsali potrebbe essere un po' più grande della persona che abbraccia Jamie). Quindi è sorta un'altra teoria e cioè che sia William, il figlio di Jamie e di Ginevra Dunsany. Tuttavia, la Gabaldon ha smentito anche questa ipotesi.
Mentre può essere facile supporre che la persona sia una ragazza, guardando anche la moda del tempo, soprattutto per i bambini di una certa età, il soggetto era piuttosto androgino. Pertanto, questo potrebbe benissimo essere un ragazzo e non c'è alcuna prova che suggerisca altrimenti. Questo può essere un piccolo mistero nel contesto della storia più grande, ma è comunque interessante anche perché questo abbraccio pone Jamie in un determinato periodo di tempo.
Ci rendiamo conto che per un non-lettore le nostre parole contribuiscono a portare avanti le teorie precedenti. Quello che volevamo farvi notare sono quei due nomi che potete escludere, e ora, vogliamo sentire cosa ne pensate voi. Chi pensate stia abbracciando Jamie e cosa ne pensate?

giovedì 20 aprile 2017

I Costumi: Jamie a Parigi

Da Terry Dresbach:

Avevamo bisogno di creare dei costumi per Jamie che gli permettessero di muoversi in un abbigliamento molto formale. Personalmente, trovo il ricamo sugli abiti maschili incredibilmente sexy. C'è qualcosa in un uomo tanto sicuro della propria mascolinità da non sentirsi minacciato dai ricami. Anche in questo caso, pensiamo di essere più avanzati rispetto ai periodi precedenti della storia. Abbiamo avuto una recente discussione su Twitter su quanto fossero restrittivi i corsetti per le donne, ma una volta che ho postato le immagini dei reggiseni pushup di Victoria 's Secret, la discussione ha virato.
Comunque...

Amo questo scatto. L'ho fatto sul set. E' stato il momento in cui ho capito che avevamo fatto centro. Ecco un uomo molto rilassato e fiducioso, un uomo molto maschile. Un uomo molto sicuro di sé. Un uomo abbastanza sicuro da non essere minacciato da alcuni strati di seta ricamata.
Questa foto è stata fatta tra una ripresa e l'altra, quindi quest'uomo non è Jamie Fraser, è Sam Heughan. Sapevo che in quel momento Sam si sentiva a suo agio con l'essere a Parigi, e potrei andare avanti con Jamie. Languido, è la parola che viene in mente.

Un'altra grande foto. Mi piace come Sam/Jamie mostra la mano ferita.
Il Gilet. E non è un giubbotto, gente ;)
Ad un certo punto, Liz ha comprato un gilet del 18° secolo su eBay, ad un prezzo irrisorio. L'ha poi portato in studio. Era stato realizzato solo verso la fine del secolo, ma in realtà rientrava nella direzione che volevo prendere, crema con oro e argento.Molto maschile. Penso che l'abbiamo copiato, non ricordo esattamente, probabilmente è stato modificato un po', ma era dannatamente simile all'originale. Mi sono innamorata di questo gilet.
Abbiamo creato i bottoni, li amo. Decorativi, ma ancora una volta, maschili. Notate i polsini. Non c'è pizzo. Ci si sarebbe spinti troppo in là. Durante la progettazione, bisogna davvero immaginare i personaggi mentre indossano d vestiti come da un sarto. Sono riuscita a sentire Jamie dire al sarto con un tono un po' scandalizzato, “Niente pizzo

mercoledì 19 aprile 2017

Jamie e Claire, la separazione nella S3

Il primo trailer della terza stagione di Outlander mostra la dolorosa separazione di Claire e Jamie

Come ogni fan di Outlander vi dirà, la storia d'amore di Claire e Jamie Fraser è sempre stata un po' sventurata. Questo è ciò che accade quando si mescolano le storie d’amore con i viaggi nel tempo. Ma la terza stagione promette la strada ancora più difficile per i Frasers, dal momento che la coppia verrà smembrata per quello che sembra un lungo periodo di tempo.
Interpellato alla fine dell'anno scorso sul set in Scozia, Sam Heughan, che interpreta Jamie, ha detto a Vanity Fair che essere separato da Caitriona Balfe per parte (non diciamo per quanto tempo) della terza stagione è stato come “avere un lutto in famiglia. Beh, non lo so. Voglio dire, è decisamente uno spettacolo diverso. E' difficile separare se stessi dal personaggio. In realtà è sempre difficile quando siamo separati, perché lei è una grande persona con cui lavorare ed una grandissima attrice. Ma penso che tutto questo contribuirà alla riunione - se ci sarà una riunione, o quando ci sarà una riunione – beh, sapete che c'è una riunione nei libri. Dovrà essere molto speciale“. La Balfe ha scherzosamente risposto:“Och! Sono già morta nella sua mente. Andata. Che tristezza."
Secondo la descrizione ufficiale della Starz:
Nella terza stagione di Outlander, la storia riprende esattamente dopo che Claire viaggia attraverso le pietre per ritornare alla sua vita nel 1948. Ora in attesa di un figlio, lotta con le conseguenze della sua ricomparsa improvvisa e con l’effetto che questa avrà sul suo matrimonio con il primo marito, Frank. Nel frattempo, nel 18° secolo, Jamie subisce le conseguenze dell’ultimo atto della storica battaglia di Culloden e della perdita di Claire. Col passare degli anni, Jamie e Claire cercano di rifarsi una vita lontani uno dall'altra, ognuno tormentato dal ricordo del proprio perduto amore. Il germe della possibilità che Claire possa tornare indietro nel passato da Jamie, porta una ventata di nuova speranza nel cuore di Claire ... così come nuovi dubbi. Separati dai continenti e dai secoli, Claire e Jamie devono ritrovare la strada che li riporti l’uno verso l’altra. Come sempre, sulla strada della riunione li attendono le avversità, il mistero e l’avventura. E la domanda rimane: quando si ritroveranno, saranno le stesse persone che il cerchio di pietre ha separato tanti anni prima?
Se Claire deve essere separata dal suo amato Jamie, almeno si potrà consolare con la favolosa moda degli anni ‘60. (Sentite! Sto solo cercando di trovare un lato positivo in tutto questo.) “Probabilmente deluderò tutti i fan dei costumi, ma non mi mancheranno neanche per un secondo quel corsetto o quella sottogonna”, ha detto la Balfe parlando a Vanity Fair del suo più moderno guardaroba della terza stagione. “Poter indossare i costumi degli anni ‘40, ‘50, e ‘60 - soprattutto '60 – è stato davvero divertente. [La costumista] Terry [Dresbach] aveva scaffali e scaffali di abiti. Ha fatto alcuni pezzi in casa e altri pezzi sono capi vintage che aveva. Amo quello che ogni epoca ci racconta sulle donne del tempo - è un barometro così interessante. Alcuni dei pezzi degli anni '60 sono così notevoli e belli che le ho chiesto di farmi dei doppioni di alcune cose.”
La terza stagione di Outlander - che comprenderà 13 episodi basati su Voyager, il terzo di otto libri della serie bestseller di Diana Gabaldon, debutterà nel mese di settembre. I fan desiderosi di assaporare qualche anticipazione potranno seguire, la prossima estate, il pannel di Outlander al San Diego Comic Con.


 Traduzione di VeroNica

martedì 18 aprile 2017

Bees: Emicrania

“Sta giù,” dissi con fermezza e indicai il mio grembo.
”Nay, io starò b….”
“Non mi importa se stai bene o no,” dissi. “Ho detto, sta giù.”
“Devo lavorare a…”
“Starai sdraiato per un altro minuto.” Dissi. “Stenditi. Giù.”
Aprì la bocca, ma uno spasmo di dolore gli fece chiudere gli occhi, e non riuscì a trovare parole per discutere. Deglutì, aprì gli occhi e si sedette accanto a me, con molta cautela. Stava respirando piano e superficialmente, come se prendere un respiro profondo potesse peggiorare le cose.
Mi alzai, lo presi per le spalle e lo girai delicatamente in modo da raggiungere la sua treccia. Sciolsi il nastro e sbrogliai le spesse ciocche di capelli ramati. Erano ancora per la maggior parte rossi, sebbene morbidi fili bianchi catturassero la luce qui e la.
“Giù,” dissi di nuovo, sedendomi e tirando le sue spalle verso di me. Gemette un po’, ma smise di resistere e si abbassò molto lentamente, finché la sua testa giacque pesante sul mio grembo. Toccai il suo viso, le mie dita leggere come una piuma sulla sua pelle, tracciando le ossa e le depressioni, le tempie e le orbite, gli zigomi e la mascella. Poi feci scivolare le dita nella massa morbida dei suoi capelli, calda nelle mie mani e feci lo stesso con il suo cuoio capelluto. Lasciò andare il respiro, con cautela, e io sentii il suo corpo sciogliersi, diventare più pesante mentre si rilassava.
“Dove ti fa male?” Mormorai, facendo cerchi molto leggeri intorno alle sue tempie con i pollici. “Qui?”
“Aye…ma…” Sollevò una mano, a occhi chiusi, e la mise a coppa sull’occhio destro. “Sento come una freccia dritta nel cervello.”
“Mmm.” Feci pressione con il pollice delicatamente intorno alle orbite degli occhi e feci scivolare l’altra mano sotto la testa, sondando la base del cranio. Potevo sentire i muscoli legati lì, duri come una noce sotto la pelle. “Bene, allora.”
Tolsi le mani e lui lasciò uscire il respiro.
“Non ti farà male.” Lo rassicurai raggiungendo il vasetto di unguento blu.
“Fa male,” disse stringendo le palpebre non appena lo raggiunse un nuovo spasmo.
“Lo so” Misi giù il vasetto, e lasciato stare, la fragranza forte di menta piperita, canfora e pepe verde profumò l’aria.
Non replicò, ma si sistemò quando cominciai a massaggiargli l’unguento delicatamente sul collo, alla base del cranio, sulla pelle della fronte e delle tempie. Non potevo usare l’unguento troppo vicino agli occhi, ma ne misi una piccola quantità sotto il suo naso e lui prese un respiro lento e profondo. Avrei voluto fare un impiastro fresco per l’occhio quando avessi finito. Per ora, però…
“Ti ricordi,” dissi, la mia voce era lenta e calma. “di avermi detto una volta della visita a Uccello che Canta al Mattino? E di come sua madre venne e pettinò i tuoi capelli?”
“Aye,” disse dopo un momento di esitazione. “Disse…che voleva rimuovere i serpenti dai miei capelli.” Un’altra esitazione. “Lei…lo fece.”
Chiaramente, ricordava…e così io ricordavo quello che mi aveva detto in proposito. Come lei aveva delicatamente pettinato i suoi capelli, ancora e ancora, mentre lui le raccontava...in una lingua che lei non parlava…le preoccupazioni nel suo cuore. Senso di colpa, angoscia...e le facce dimenticate degli uomini che aveva ucciso.
C’è un punto, proprio dove l’arco dello zigomo si unisce alla mascella dove i nervi sono spesso infiammati e sensibili…si proprio lì. Feci pressione con il mio pollice in quel punto e lui rimase a bocca aperta e si irrigidì. Misi l’altra mano sulla sua spalla.
“Shh. Respira.”
Il respiro gli venne fuori con un piccolo gemito. Tenni il punto, premendo più forte, muovendo il pollice appena un poco e dopo un lungo momento, sentii il punto caldo e sembrava sciogliersi sotto il mio tocco. Anche lui lo sentì e il suo corpo si rilassò di nuovo.
“Lasciamelo fare per te” dissi dolcemente. Il pettine di legno che mi aveva fatto stava sul tavolo accanto al vasetto di unguento. Con una mano ancora sulla sua spalla, lo presi.
“Io…no, non voglio...” Ma stavo passando il pettine delicatamente tra i suoi capelli, i denti di legno gentili contro la sua pelle. Ancora e ancora, molto lentamente.
Non dissi nulla per un po’ di tempo. Respirava. La luce andava in basso ora, il colore del miele di millefiori, e lui era caldo nelle mie mani, il suo peso greve sul mio grembo.
“Parlami” Gli dissi alla fine, in un sussurro non più forte della brezza attraverso la finestra aperta. “Non ho bisogno di sapere, ma tu hai bisogno di dirmelo. Dillo in gaelico, o italiano o tedesco…una lingua che io non capisco se è meglio. Ma dillo.”
Il suo respiro divenne un poco più veloce, e lui si tese, ma io continuai con il pettine con lunghe uniformi carezze che si allargavano sulla sua testa e districavano i suoi capelli in una morbida, lucente massa sopra la mia coscia. Dopo un istante, aprì gli occhi scuri e in parte messi a fuoco.
“Sassenach?” disse dolcemente
“Mm?”
“Io non conosco nessuna lingua che penso tu non capiresti.”
Respirò ancora una volta, chiuse gli occhi, e cominciò a parlare esitante, la sua voce sommessa come il battito del mio cuore.

Traduzione di Iolanda

lunedì 17 aprile 2017

Primo Trailer della Outlander S3


“Ho mentito, ucciso e tradito, ma quando sarò al cospetto di Dio, ci sarà un'unica cosa che farà pendere la bilancia in mio favore, contro tutto il resto...” 

Con questa semplice, ma appassionatissima battuta di un dialogo, la Droughtlander è diventata un po' meno dolorosa dopo che Starz ha divulgato il primo trailer ufficiale della stagione 3 di Outlander che è approdato quasi subito online anche per tutti coloro che non hanno l'abbonamento al canale.
E' stato efficace? Ci potete scommettere. Ogni volta che c'è un uomo che dice: “Signore, mi hai dato una donna straordinaria,” si avranno svenimenti di massa delle fan di sesso femminile. Ma c'era molto di più a stuzzicare la nostra curiosità, Sassenachs, il che è il motivo per cui ho deciso di fare un tuffo nelle profondità del video.
Com'è possibile che uno sguardo di Claire possa trasmettere angoscia, nostalgia e la consapevolezza che lei non potrà rivedere mai più il suo amato Jamie (Sam Heughan)? Caitriona Balfe lo fa magnificamente, mentre si prepara a riattraversare le pietre di Craigh na Dun a riprendere la sua vecchia vita con il primo marito Frank Randall (Tobias Menzies) nel 20° secolo.
Hey, questo momento dovrebbe essere familiare ai lettori di EW! Nel nostro 'First Look' il produttore esecutivo Ronald D. Moore parla del suo piano per far rivivere la battaglia di Culloden nella puntata di apertura. Eravamo riusciti anche a dare un primo sguardo a Claire, in piedi sul campo di battaglia durante la sequenza di un inquietante sogno. “Mi sembrava perfetto per lo show televisivo, lo abbiamo promesso a lungo e ho sentito che avremmo dovuto fare qualcosa”, ha detto Moore a EW sul conflitto che incombe inizialmente sul finale della seconda stagione tra gli highlanders e l'esercito britannico. “Dobbiamo dare al pubblico un senso di ciò che è accaduto in quella brughiera.”
Qualcuno qui appare alla grande per la sua età! Ho un piccolo scoop per voi, fan Outlander: non aspettatevi di vedere Claire o Jamie molto invecchiati nella terza stagione, anche se sono passati 20 anni da quando i due amanti si erano visti l'ultima volta. "Penso che non volessero farci cambiare eccessivamente," dice la Balfe durante le riprese in Sud Africa. "L'invecchiamento è stato davvero sottile. Ci sono alcuni capelli bianchi e dei trucchi che abbiamo fatto, ma è stato molto sottile".
Oh, Sophie Skelton! E' così bello vederti riprendere il ruolo di Brianna, la figlia di Jamie e Claire, all'inizio della stagione 3. Ma temo la sua apparizione in queste scene del 20° secolo con la mamma e il papà adottivo Frank (Tobias Menzies) sarà un'anticipazione del suo lavoro nella nuova stagione. 
Ti vedremo molto di più nella stagione 4, ragazza?

Ah, un bel vecchio film che non invecchia mai - il tocco di una mano sopra alle piante mosse dal vento come un ricordo sentimentale di casa. L'ultimo sex symbol a farlo tanto bene era Maximus (alias Russell Crowe), mentre si prepara a morire nella scena finale de Il Gladiatore.

 
Dang, è stato troppo veloce! Dopo lo stop e il replay del video per almeno 15 volte, ho ipotizzato che probabilmente questo è il momento in cui Jamie spara al conte di Ellesmere dopo che minaccia di uccidere un certo bambino. In segno di rispetto per i non lettori dei libri, mi astengo da ulteriori dettagli.

"Ti troverò. Lo prometto."
Va bene, queste immagini mi hanno turbata un po'; è passato così tanto tempo che semplicemente non riesco a ricordarmi questa scena particolare? Fortunatamente no, una fonte di cui non dirò il nome mi ha fatto capire che è probabilmente un momento ambientato nella Silkies Island, dove dovrebbe esserci un tesoro nascosto. A quanto pare, l'autrice Diana Gabaldon non ha descritto l'isola in modo esplicito nei suoi libri quindi questo è tutto frutto delle grandi menti di Moore e dello scenografo Jon Gary Steele. In ogni caso; questa parte mi piaceva perché mi ha ricordato Daniel Day-Lewis mentre dice a Madeleine Stowe che la troverà “non importa quanto tempo ci vorrà, non importa quanto lontano” ne L'ultimo dei Mohicani. E' ancora nel mio cuore!