martedì 17 aprile 2018

Diana Gabaldon, Sam Heughan e la nausea

L’autrice di Outlander Diana Gabaldon sulla scena che ha fatto nauseare Sam Heughan e tanto altro

L’astinenza da Outlander è cominciata, ma martedì sera ha offerto un breve sollievo a un ristretto gruppo di fan, desiderosi di avere di più di Claire e Jamie.
In attesa del rilascio, il 10 Aprile, della terza stagione di Outlander in blu-ray e DVD, la Sony Home Entertainment ha organizzato un panel di Outlander offrendo un’anteprima dei contenuti esclusivi presenti nella Collector’s edition, oltre che una chiacchierata con l’autrice Diana Gabaldon e il co-showrunner/executive producer Toni Graphia, condotto da EW.
Oltre a presentare uno scorcio delle scene tagliate, di dietro le quinte e bloopers, la serata ha compreso anche pettegolezzi succosi, tra cui la notizia che Diana Gabaldon non farà un cameo nella quarta stagione (sebbene non lo escluda del tutto) e che c’è la possibilità che le prossime stagioni possano suddividere i libri. “Il piano è sempre di fare un libro a stagione, ma non escludo che a un certo punto non si prenda qualcosa dai libri successivi e lo si metta nella stagione in corso o semplicemente li si divida in un altro modo”, ha detto Graphia.
Ecco qui 6 pettegolezzi succosi per tenervi caldi sotto i vostri kilt in queste fredde notti senza Outlander.


E’ stata girata una scena bonus in esclusiva per il Blu-ray/DVD
EW ha iniziato martedì con una clip dall’esclusiva bonus scene che ha come protagonista la proposta di matrimonio tra Lord John Grey (David Berry) e Lady Isobel Dunsany (Tanya Reynolds). Graphia ha rivelato che la scena è stata commissionata specificatamente per i fan che comprano la serie per rivederla a casa. “In realtà è stata ideata dopo l’episodio,” ha spiegato. “Non ne avrebbe fatto parte, è tipo una trama secondaria, ma è qualcosa che ci ha intrigati. Quindi quando la Sony ci ha chiesto di fare qualcosa di speciale per i fan, ci chiedevamo ‘Cosa vorrebbero vedere davvero le persone?’ Abbiamo pensato a quell’episodio e abbiamo detto ‘Come sono finiti insieme quei due? Come sarà avvenuta la proposta?’ Amiamo quei due attori e abbiamo pensato, ‘Vediamoli insieme perché potrebbe venire fuori qualcosa di magico,’ e così è stato.
Graphia ha detto che, avendo così tanto materiale nei libri è raro che vadano a immaginare qualcosa che la Gabaldon non ha già scritto. “E’ difficile mettere tutto quello che c’è nel libro nello show, ma qualche volta, o piuttosto spesso, cosa che rende onore a Diana, troviamo altre piccole strade che decidiamo di esplorare, ‘Dio, voglio vedere quello.’ E’ ciò che è capitato con questa scena –tuttavia la Gabaldon ha aggiunto che i fan leggeranno la sua versione della scena nel quarto libro dei romanzi su Lord John Grey. E se avete amato questa bonus scene, c’è ancora molto altro – Graphia ha detto ai fan che stanno progettando di creare ancora più scene esclusive dello stesso tipo nella quarta stagione. 



Hanno aggiunto una scena all’episodio 7 perché era troppo corto 
Sembra impossibile che i creatori di Outlander possano aver bisogno di aggiungere ulteriore materiale a un episodio con così tanti libri pieni da cui attingere, ma in questa stagione è capitato. Infatti, la durata del settimo episodio, “Creme de Menthe,” era troppo corta dopo il primo montaggio. “Avevamo finito filmando qualcosa, una scena che era nella versione iniziale che era stata tagliata credendo che la sceneggiatura fosse troppo lunga, ma quando si è montato tutto è risultato troppo corto,” ha spiegato Graphia. “L’abbiamo ripescata, ma in quel momento avevamo già lasciato la Scozia e dovevamo girare in Sud Africa. La scena è quella in cui Fergus e il giovane Ian stanno vendendo le botti di liquore prima di andare a festeggiare in un locale, dove il giovane Ian incontra una ragazza e via dicendo. E noi l’abbiamo girata in un vicolo in Sud Africa.” La Gabaldon ha anche sottolineato che l’idea di nascondere un uomo morto in una cassa d’alcol, il filo conduttore dell’episodio, deriva da una reale ricerca storica che aveva scovato. “C’era un punto in cui si diceva che qualcuno era morto su una nave e avevano preservato il suo corpo sistemandolo in un barile di acquavite. Ho pensato, ‘Oh, potrei sfruttarlo,’ ” ha spiegato.

A Diana Gabaldon viene data una copia di ogni copione e visiona attentamente tutti i tagli
La Gabaldon è diventata consulente dello show e sia lei che Graphia descrivono il suo rapporto con la squadra come molto collaborativo. “Mi mandano la bozza del copione, il copione così come l’hanno scritto e ogni revisione che segue, sei, sette, otto e anche più revisioni prima che vengano fatte le riprese,” ha detto. “I tagli principali vengono fatti durante il processo di editing, il che vuol dire che non li vedrò fino a quando non mi mandano il primo montaggio. Solitamente vedo tre tagli di ogni episodio, quindi se c’è qualcosa nelle riprese giornaliere che credo sia molto importante per una ragione o un’altra, mando una nota per dirgli di non cambiare quella determinata cosa spiegandogli perché. Per me è come vedere un caleidoscopio: i pezzi mutano costantemente.” La Gabaldon ha detto che solitamente chiede dei cambiamenti solo per due motivi: se possono pregiudicare la trama più avanti in un’altra stagione, o se richiamano dettagli storici o tecnici. “C’era una scena particolare in uno dei copioni della quarta stagione che ho riscritto dicendogli, ‘Questa sarà una grande sorpresa per chi leggerà il nono libro.’ E loro l’hanno modificata,” ha spiegato. “Mi approccio al copione e all’impegno che ci mettono con grande rispetto, perché sono una scrittrice,” ha aggiunto. “So quanto lavoro ci sia dietro. E apprezzo anche che abbiamo una prospettiva completamente diversa dalla mia. Non hanno cose come la libertà d’azione, il tempo, la tranquillità di mettere insieme qualcosa, i tempi sono molto ristretti. In più non scrivono partendo dalle mie ricerche, che sono ampie e varie. Si tratta, per la maggior parte, di un dare e avere. E’ una collaborazione e sono onorata nel mio piccolo di farne parte.” 


Il vomito da mal di mare di Jamie è stato fatto con i bianchi d’uovo
 E’ capitato che la Gabaldon fosse andata a far una visita sul set il giorno in cui Sam Heughan ha girato la scene del mal di mare di Jamie. Era passata a salutare e ha trovato Heughan in una piccola stanza, solo e con l’aria provata e gli ha chiesto che cosa avesse fatto. “Lui ha detto, ‘Ho vomitato in un secchio per tutta la mattina e ora credo di avere davvero la nausea,’” ha riferito. Heughan le ha raccontato che il vomito era fatto con bianchi d’uovo, e lui ha detto, “L’hanno insaporito, ci hanno messo del colorante verde ed era tremendo.’ L’ha nauseato.

Le scene sulla barca, nell’oceano, sono state filmate in un parcheggio
C’è voluta un sacco di magia cinematografica per creare le scene a bordo che chiudono la stagione, molto di più di quanto avesse pensato all’inizio Graphia. “Eravamo così eccitati di vedere le navi,” ha detto, parlando del gruppo di sceneggiatori. “Un giorno, a pranzo, stavamo guardando un episodio di Black Sails, perché sapevamo che avremmo preso in prestito le loro navi, e vedevamo questo incredibile episodio dell’uragano ed eravamo assolutamente rapiti, dicevamo ‘Oh mio dio, lo show somiglierà a questo, sarà stupendo.’ E invece quando abbiamo visto la prima ripresa che ci ha mandato la nostra crew, c’erano solo queste grandi vecchie carrette in legno in un parcheggio. Non erano nell’acqua. Faccio questo lavoro da lungo tempo e so che ci sono i trucchi cinematografici, ma credo che una parte di me pensasse, ‘Saranno nell’oceano.’ Le ho viste e sono rimasta, ‘Oh già, è vero, non vanno davvero in acqua.’ Ma doveva essere proprio un parcheggio? Credevo che sarebbero state almeno sulla sabbia. C’erano macchine parcheggiate tutt’attorno ed è stato davvero duro immaginare come il nostro set potesse sembrare come quello che avevamo visto in Black Sails.” Tuttavia, come Graphia e i fan sanno adesso, il risultato finale è stato ben oltre quello che si era immaginata. 


Sam Heughan si è opposto a una battuta di Jamie
Filmare le scene della tempesta e del naufragio è stato difficile per tutto il cast e la crew coinvolta. La Gabaldon ha raccontato di aver visto un girato in cui, durante le riprese, la faccia di Caitriona Balfe finiva dentro un pezzo di legno che galleggiava. Tuttavia l’ostacolo più grande è stato far dire a Heughan, che è giustamente possessivo nei confronti del suo personaggio, una battuta nella scena nel naufragio così come era stata scritta nel libro. Lui sta tentando di salvare Claire, che sta annegando, mentre la barca sta affondando attorno a loro. “[L’executive producer/scrittore/direttore Matthew Roberts] mi ha detto che durante quella particolare scena, Sam non voleva davvero dire la battuta ‘Sassanech, se muori adesso, ti uccido,’ che proviene dal libro e appunto Matt ha inserito anche nell’episodio.” ha detto la Gabaldon. “Erano in piscina e Sam ha continuato a dire, ‘No, non voglio dirlo.’ E Matt continuava, ‘Devi dirla!’

La terza stagione di Outlander sarà disponibile in DVD/Blu-ray dal 10 Aprile (in America...in Italia ancora non si ha una data).

Traduzione di Chiara R

0 commenti: