domenica 9 ottobre 2016

Hal e Minnie: A Fugitive Green

Parigi (mese) 1744

Minnie Rennie aveva dei segreti. Alcuni erano in vendita alcuni erano rigorosamente suoi. Gettò uno sguardo attraverso la porta fatta a reticolo sul retro del negozio. Ancora chiusa, le tende blu dietro di essa saldamente tirate. Anche suo padre aveva dei segreti; Andrew Rennie (come si faceva chiamare a Parigi) era esteriormente un commerciante di libri rari, ma in privato, un collezionista di lettere i cui autori non avevano mai pensato che fossero lette da nessuno tranne i destinatari.
Teneva anche una scorta di informazioni più fluide, questa tirata fuori con una combinazione di tea, vino, piccole somme di denaro e il considerevole fascino di suo padre. Minnie aveva una buona attitudine per il vino, non aveva bisogno di solti ed era insensibile al magnetismo di suo padre.
Il mormorio delle voci dalla stanza sul retro non aveva il ritmo del commiato, nessuno strisciare di sedie…entrò di corsa attraverso il negozio di libri verso gli scaffali di trattati e sermoni. Prendendo un volume in vitello rosso con decorazioni in marmo intitolato Raccolta di sermoni del Reverendo George V. Sykes, afferrò la lettera dal corpetto del suo abito, nascondendola tra la pagine e fece scivolare il libro di nuovo a posto.
Appena in tempo; ci fu un movimento nella stanza sul retro, il mettere giù di tazze, il leggero alzarsi delle voci. Con cuore che martellava, diede un’altra occhiata al reverendo Sykes e vide con orrore che aveva smosso la polvere sullo scaffale – c’era un’evidente pista che puntava al dorso in pelle di bue. Si lanciò di nuovo verso il bancone principale, afferrò il piumino per la polvere sotto di esso ed ebbe l’intera sezione capovolta in una questione di momenti.
Prese alcuni respiri profondi; non doveva sembrare arrossata o agitata. Suo padre era un osservatore attento – una caratteristica che (diceva spesso, quando la istruiva nella sua arte) lo aveva tenuto in vita in più di un’occasione.
Ma andava tutto bene; le voci erano cambiate ancora – si era presentata qualche nuova questione.

Traduzione di Iolanda

0 commenti: