giovedì 14 luglio 2016

L'addio di Jamie e Claire nella 2x13

I momenti belli e brutti dell'addio di Jamie e Claire e l'incontro amoroso.

**ATTENZIONE: in questo articolo si discute del più grande momento strappalacrime dal fnale della seconda stagione di Outlander! Se non volete conoscere i dettagli dell'ultima scena con Jamie e Claire, allora è meglio che scappiate verso le più vicine pietre per viaggiare nel tempo. Per tutti gli altri, versatevi un altro po' di whisky e buona lettura**

"Signore, mi hai dato una donna straordinaria e, Dio, quanto l'ho amata!"

Siate onesti: chi altro sta singhiozzando istericamente in questo momento dopo aver visto lo struggente e meraviglioso finale della stagione due di Outlander? Abbiamo sperimentato 90 minuti di shock e sorpresa, ma guardare la separazione di Claire (Caitriona Balfe) e Jamie (Sam Heughan) a Craigh na Dun è stato, di gran lunga, il momento più potente della puntata.
E' stata una scena molto romantica e dolorosamente viscerale, così abbiamo chiamato la produttrice esecutive di Outlander Maril Davis per avere qualche dettaglio sul dietro le quinte del come questo addio iconico con Heughan e la Balfe è stato portato alla vita dal copione allo schermo.
"E' stato un momento magnifico e allo stesso tempo terribile", ha detto la Davis della scena delle pietre con la coppia. "Sta cercando di dire addio alla donna che ama e, per certi versi, è come se lo si volesse far durare in eterno. Ma allo stesso tempo, non si vuole prolungare l'agonia. Penso che quella scena abbia veramente colto quella sensazione."
I fan dei libri dovrebbero aver notato che la separazione dei Fraser è avvenuto in modo molto diverso rispetto al romanzo di Diana Gabaldon, Dragonfly in Amber (L'Amuleto d'Ambra  + Il Ritorno in Italia). Così abbiamo chiesto alla Davis di spiegarci le maggiori differenze che abbiamo visto nell'ultimo saluto tra il nostro Laird e Lady, l'ultimo ballo e l'ultimo atto amoroso.


Il loro addio: "Nel libro, la scena delle pietre in cui Claire e Jamie si dicono addio avviene, in realtà, in un casetta ai pieni della collina", ha detto la Davis. "Si salutano per l'ultima volta e poi Claire corre fino alle pietre, ma in realtà non c'era un posto dove potevamo farlo."
"Così dovevano essere fatti alcuni cambiamenti e abbiamo girato tutta la scena dell'addio direttamente davanti le pietre", ha detto la Davis, aggiungendo di essere "molto soddisfatta" della decisione della squadra di produzioni. "Ovviamente, questa è una scena iconica - diversa dal libro - e credo sia un po' più soddisfacente poterli vedere mentre si dicono addio direttamente davanti le pietre invece che giù per la collina."
Per tutti i fan (come noi!) che speravano disperatamente che Jamie potesse essere in grado di attraversare le pietre con la sua anima gemella, la Davis ha rivelato che, anche se hanno provato a sognare in tal senso, in ultima analisi i produttori sapevano di doversi attenere al lavoro originale della Gabaldon.
"Quando Jamie ha detto, 'non riesco a sentire le pietre. Non posso tornare indietro con te,' C'erano tanti modi per cui in quel momento potesse funzionare", ha detto la showrunner. "Ma penso che Jamie sapesse di dover tornare indietro e rispondere per le cose che aveva fatto e per Culloden."


Il loro ballo: Piuttosto che accompagnare Claire semplicemente comminando verso il suo destino, cioè il viaggio nel tempo, i capi di Outlander hanno deciso di stendere un velo romantico sul loro addio. "[Il co-produttore esecutivo e scrittore] Matt [Roberts] e [il produttore esecutivo e scrittore] Toni [Graphia] si sono presentati con questa grande idea che è veramente poetica e mi piace", ha spiegato la Davis.
"Mentre stanno andando verso le pietre, Jamie sta spingendo Claire ed è come se stessero ballando", ha continuato. "Questo momento è molto romantico ed è un modo davvero bellissimo per riportarla verso casa, piuttosto che camminare. Era una specie di ultimo momento di corteggiamento."
Se vi siete ritrovato con gli occhi colmi di lacrime mentre Claire e Jamie ballavano quel valzer, consolatevi con il fatto che non eravate soli. "E' stato molto commovente per me e molto emotivo e anche molto soddisfacente", ha detto la Davis. "Riguardandolo, ci sono stati diversi momenti in cui ho pianto e non ero l'unica. E' così commovente."


L'ultima scena d'amore: Simile al loro ultimo saluto, l'ultimo atto d'amore tra Jamie e Claire originariamente doveva avvenire in un modo diverso. "Nei libri, gli ultimi istanti d'amore si svolgono contro il muro nella casetta", ha rivelato la Davis. "E' stata una scena difficile da coreografare perché ovviamente Claire e Jamie fanno l'amore per l'ultima volta lì ed è una specie di questo frenetico ci-resta-solo-questo-momento-rubato"
"Stavamo scherzando sul set dicendo: 'Perché non possono farlo contro le pietre?'", Ha ricordato con una risata. "Ed il nostro scrittore e produttore Matt Roberts era tipo 'perché Claire dovrebbe sparire e poi riapparire!' e abbiamo pensato che fosse un po' strano".
Molti fan hanno espresso del disappunto per il fatto che la seconda stagione non ha valorizzato un maggior numero di scene intime come per la prima, così abbiamo interrogato la Davis sulla mancanza di scene sexy in questa serie. "C'è stata certamente una discussione sul dove avremmo potuto vedere quei momenti intimi e abbiamo provato a capire quali spazi dar loro", ha ammesso. "Credo che sia stata presa la decisione che la seconda stagione non sempre si prestava ad avere quei momenti tranquilli ed intimi per fare l'amore."
"Capisco perché i fans siano sconvolti", ha aggiunto la Davis. "Sono una fan anch'io e lo capisco. Capisco che vogliono vedere ciò che più amano di Jamie e Claire, cioè la loro intimità e il vederli insieme".

0 commenti: