martedì 21 giugno 2016

I Volti di Tobias Menzies

Due delle serie tv più popolari di questi temp hanno una cosa molto importante in comune: Tobias Menzies.
Se avete seguito "Outlander" e l'ultima stagione di "Game of Thrones" avrete notato un volto familiare spuntare in entrambe le serie. Mentre Black Jack Randall e il suo omologo futuro, Frank, sono diventati i ruoli più noti Menzies, è anche tornato a Westeros dopo tre anni di assenza per interpretare il ruolo di Edmure Tully.
Per quelli di voi che non sono aggiornati, Edmure è stato lasciato a marcire in una prigione da Frey dopo le famigerate Nozze Rosse. Dopo essere stato allontanato per la cerimonia del letto, nessuno ha più sentito parlare dell'ex signore di Riverrun, ma ora è di nuovo in gioco, per così dire.
Di conseguenza, la nostra dose della settimana è ricco di Menzies, Menzies più Menzies.
Se si esaminano i tre personaggi dell'attore nominato agli Emmy è quasi sconcertante pensare che siano tutti interpretati dallo stesso uomo.
Dove Frank è semplice e leale come Edmure, c'è del buio in lui - senza dubbio ereditato dal suo terribile antenato - di cui Edmure non sembra esserne capace.
Non abbiamo trascorso molto tempo con Frank nella stagione 2 di "Outlander", ma se mai riusciremo a passare alcune ore con lui, saremmo interessati di vedere Claire (Caitriona Balfe) lottare con lo stesso dubbio affrontato dal pubblico quando si sono resi conto che Randall e Frank condividevano la stessa faccia.
Non è una cosa facile conciliare due uomini dall'aspetto così simile, ma dal carattere completamente diverso e il lato più oscuro di Frank è qualcosa che senza dubbio vedremo in futuro.
Per fortuna, il personaggio di Menzies in "Game of Thrones" non ha neanche la metà dell'oscurità di Frank o Randall, anche se gli anni di prigionia probabilmente la giustificherebbe. Invece, sembra abbattuto e quasi incline al perdono.
Naturalmente non perdonerà mai i Lannister o i Frey, ma ci sorprende vedere che ci sono due persone a cui è ancora fedele.
Mentre Frank lotta con l'idea di allevare il figlio di un altro uomo, Edmure rischia tutto per una moglie che molto probabilmente ha giocato un ruolo importante nell'omicidio della sua famiglia e per un figlio che non ha mai incontrato. Sarebbe stato facile per lui abbandonarla per aver preso parte all'inganno che ha portato alla sua prigionia (proprio come Frank considera di lasciare Claire per la sua infedeltà), ma se le scrolla di dosso a prescindere.
La brutalità di Westeros sembra aver solo rafforzato la sua fedeltà alla famiglia - a meno che voi non siate suo padre.
Parlando di brutalità, nessuno di questi uomini può essere anche solo accostato a Black Jack Randall, la cui crudeltà e la violenza fa sembrare entrambi gli uomini dei chierichetti.
Il modo in cui Menzies entra così facilmente in questo spregevole personaggio è data dall'entrata n gioco della bravura. Sembra impossibile immaginare che dei simpatici ragazzi come Frank e Edmure possano condividere qualcosa con un mostro sadico come Randall, ma questo è ciò che probabilmente rende le sue interpretazioni impressionanti.
Le profondità in cui affonda la depravazione di Black Jack - dallo stupro all'omicidio alla tortura psicologica - ovviamente riesce a contaminare la nostra opinione su Frank di "Outlander", ma sorprendentemente ci fa anche diffidare di Edmure, che esiste in un mondo completamente diverso.
Logicamente, sappiamo che il Signore di Westeros non ha nulla a che fare con un soldato inglese del 18° secolo... ma comunque. Ci vengono i brividi solo a guardarlo.
Black Jack Randall potrebbe non essere quello che si dice un 'favorito dai fans', ma c'è qualcosa di impressionante nel sapere di riuscire a provocare in milioni di spettatori i brividi del terrore ogni volta che appari sullo schermo.
Ora, se solo potessimo trovare un modo per mettere Black Jack in una stanza con Ramsay Bolton (Iwan Rheon), avremmo una vera e propria situazione di stallo psicotico.
[x]

0 commenti: