venerdì 1 aprile 2016

L'arte dell'amore e della guerra in Outlander S2

E' mezzogiorno a Praga, sul set della serie Starz, Outlander, e fa così caldo che le comparse vestite da aristocratici francesi continuano a muovere i ventagli di scena senza sosta. Sam Heughan, il vigoroso rosso che interpreta l'highlander del 18° secolo Jamie Fraser, sta girando una scena in cui abbandona improvvisamente una partita a scacchi per correre da sua moglie Claire (Caitriona Balfe), improvvisamente svenuta e la solleva andando a cercare aiuto.
Il caldo rende la scena più realistica di quanto ci si aspettasse, e quando Heughan infine deposita una Balfe senza fiato fuori dalla portata delle telecamere sui pavimenti lucidati del Strahov Monastery - che rappresenta la biblioteca del Palazzo di Versailles a Parigi - si lascia andare ad un sorriso di sollievo. "Probabilmente penso di aver fatto cadere Cait un paio di volte nel corso dello show," dice.
I fan sono tutti caduti (sicuramente) ai loro piedi con la serie. Basato sulla serie di romanzi bestseller di Diana Gabaldon - 26 milioni di libri venduti in tutto il mondo e in continua crescita - lo spettacolo ha aiutato gli spettatori in un panorama televisivo privo di storie d'amore epiche.
Questa storia, che parla dell'intelligente e impertinente Claire Randall - ex infermiera sposata di guerra della Seconda Guerra Mondiale che si ritrova accidentalmente catapultata indietro nel tempo passando attraverso un cerchio di pietre e incontra la sua anima gemella in Jamie Fraser, un giovane guerriero dotato di kilt - ha guadagnato il People Choice Awards sia per lo spettacolo che per l'interpretazione della Balfe. E' anche stato un enorme colpo per la Starz, portandola a 5 milioni di spettatori e aumentando la base di abbonati della rete via cavo di oltre 23 milioni. (Solo la HBO ha più sottoscrizioni sulla rete premium via cavo.)
Il livello di devozione dei fan di Outlander, che si definiscono "Caitriots" e "Heughligans", è evidente in un gruppo di otto ragazze che hanno preso le ferie dal lavoro per seguire la produzione fino a Praga. Hanno steso una coperta da picnic nel prato fiorito di un parco fuori le alte mura di pietra del monastero e hanno trascorso la giornata nella speranza di intravedere i protagonisti. "Mi sento in colpa perchè non riusciamo a passare molto tempo con loro", dice Heughan.
La stagione 2 terrà gli attori molto impegnati. Percorrendo la tentacolare storia del secondo libro della serie, L'amuleto d'ambra (e Il Ritorno, seconda parte nell'edizione italiana), l'azione si sposta dal sesso quasi senza sosta nelle Highlands scozzesi agli intrighi politici in Francia - ma sempre con abbastanza amour da soddisfare i fan, promette il produttore esecutivo Ronald D. Moore.
"E' uno spettacolo completamente diverso nell'aspetto e nei sentimenti", dice della seconda stagione. "Siamo a Parigi, con candelabri dorati, arazzi, l'aristocrazia francese, la corte di Luigi XV a Versailles. E ci sono molte forze oscure [al lavoro]."
Queste forze oscure causano la crisi ad una Claire in stato di gravidanza a Versailles (il che accade nell'episodio 4) e altri eventi sinistri, proprio mentre la coppia stava cominciando a guarire da un trauma della stagione 1, ossia lo stupro e le torture di Jamie avvenute dopo essere stato imprigionato dal sadico capitano dell'esercito inglese Black Jack Randall (Tobias Menzies).
Un'intelligente Claire ha guidato una missione di salvataggio di successo e la coppia è fuggita in Francia, dando Black Jack per morto.
"Black Jack non è una persona che abbia mai considerato la propria morte", dice Menzies del supercattivo della prima stagione. "Si sentiva sempre invincibile."
Ma anche con il suo aguzzino fuori dai giochi, Jamie ne è ancora ossessionato. "Non si esce da una cosa del genere velocemente", dice Heughan. "Jamie è in grado di affrontare fisicamente le cicatrici, le frustate, le ferite. Ma la parte mentale, no. Non ne parla. Invece, si è buttato a capofitto nella nuova missione del giorno - e si ubriaca. Questo divide lui e Claire".

Il potere politico a Parigi
Quella missione è una piccola cosa chiamata "cambiare la storia", tipo fermare la rivolta giacobita, che cerca di riportare i reali cattolici inglesi esiliati sul trono con l'aiuto dei clan scozzesi. Claire, venendo dal 20° secolo, sa che la rivolta fallirà e spazzerà via la cultura scozzese, distruggendo le persone che ama ed i luoghi da cui lei e Jamie vogliono tornare e crescere il loro bambino.
Il leader giacobita, il festaiolo Bonnie Prince Charlie (Andrew Gower), vive a Parigi, quindi Jamie fa amicizia con il reale sobillatore, sperando di sabotarne i piani. "Jamie e Claire devono andare alle feste e ai balli e alle cene. Cercano di corteggiare queste persone", dice Heughan. "Noi li chiamiamo 'gli episodi champagne' perché sono davvero spumeggianti e divertenti."
Ma, come tutti sanno, lo champagne è costoso. Il budget di Outlander è aumentato per la stagione 2, la cui gran parte è stata spesa per i sontuosi nuovi set dello show che hanno sede a nord di Glasgow, in Scozia (la casa di Jamie e Claire da sola è una sorta di versione parigina di Downton Abbey). La produzione ha trascorso una settimana a Praga, le cui strade e i palazzi barocchi sostituiscono la vecchia Parigi.
Non commettete errori, però:  dietro ogni bellezza esteriore, si nasconde il lato brutto.


Un matrimonio messo alla prova
"Il complotto (di cambiare la storia) non fa uscire il meglio da Jamie e Claire" dice la Balfe. "Stanno interpretando un duplice ruolo, fare amicizia con delle persone e usarne le informazioni. La loro luna di miele è davvero finita."
Per dirla senza giri di parole, i soliti momenti hot tra sposini avranno un piccolo periodo di siccità. "Non sono connessi", spiega Heughan. "Ci vorrà qualche parola grossa per tornare ad esserlo. Ci vorranno un paio di episodi."
Non solo Jamie evita il sesso a causa dello stress post traumatico di cui soffre per l'aggressione subita da parte di Black Jack, ma anche perchè non è quasi mai a casa. "Jamie passa tantissimo tempo con Bonnie Prince Charlie, che ama spassarsela in un bordello. Questo crea scompiglio", dice Moore. "Una sera Jamie torna a casa con dei segni di morsi sulle cosce e ha un po' da spiegare. Ma non mettete mai in dubbio che lui e Claire ne usciranno".
"Uscirne" potrebbe essere un po' spoiler. Anche fuori dallo schermo, questa coppia ha più chimica di Marie Curie. Heughan ha anche trovato la finta pancia della gravidanza della Balfe irresistibile. "Ce n'erano tre diverse. Dalla seconda, ne ero ossessionato. Mi piaceva. La chiamavo 'sexy pancia'", dice Heughan.
"Lui sarebbe stato lì a strofinarmi la pancia", dice la Balfe con una risata. "Ero tipo, 'Ti rendi conto che sono qui?'"
Aspettare è qualcosa a cui Claire non era preparata. Non era stata in grado di concepire con il marito del 20° secolo, il tranquillo insegnante Frank Randall, ex ufficiale dei servizi segreti della Seconda Guerra Mondiale che conta, purtroppo, Black Jack tra i suoi antenati. (Menzies svolge entrambi i ruoli). Quando Claire comincia a vedere quanto gli eventi a Parigi potrebbero influenzare negativamente il futuro Frank, decide di fare un paio di modifiche alla storia, al fine di proteggerlo.
Lei scoprirà se avrà successo quando Outlander le offrirà un arco storico che è quasi inimmaginabile per i fan - Claire ritorna a casa nel 1940. "Quando Claire torna indietro, dobbiamo supporre che tutto [nel 18° secolo] sia perduto e che Jamie sia morto", dice la Balfe. "E' in preda al dolore."
Frank, nel frattempo, è entusiasta della ricomparsa della moglie, anche se ha difficoltà a capire dove sia stata e come sia accaduto che sia incinta. "La storia che gli dice sfida la scienza", dice Menzies. "Ma lui sceglie di accettarla nei suoi termini. Ci potrebbe essere una parte di lui che si chieda se si tratta di magia."

Ritorno in Scozia
Ma non temete, fan: la maggior parte della stagione 2 rimane saldamente ambientata nel 1740. Nonostante Claire e Jamie siano di spirito combattivo, la bolla di champagne in cui vivono in Francia alla fine scoppia e **attenzione Fraser-spoiler!** tornano in Scozia.
"Diventa una vera e propria storia di guerra da lì, e inzia la rivolta giacobita," rivela Moore. I personaggi degli Highlanders della Stagione 1 tornano a combattere con il figlio di Scozia, che "è piuttosto importante nell'esercito", dice Heughan. "E viene ascoltato da Bonnie Prince Charlie".

Ma torniamo a Praga, le riprese della giornata sono finite e il crepuscolo sta arrivando. Le pazienti Caitriots e Heughligans vengono premiate quando gli attori si fermano a chiacchierare e a fare foto. Per quanto riguarda quanto la fama abbia cambiato loro la vita, la Balfe dice, "Io posso ancora stare sotto il radar. Sam, non tanto."
La Balfe esce a piedi, mescolandosi tra la folla di Praga. Mentre scompare lungo una stretta strada antica, nei suoi eleganti pantaloni a vita alta e una camicetta stampata, potrebbe essere una viaggiatrice del tempo venuta dal 1940

Il viaggio di Claire attraverso l'amore e il tempo è tutt'altro che finito. Con gli otto libri della serie Outlander e altri in arrivo dalla Gabaldon, la Starz ha materiale sufficiente per continuare lo spettacolo fino al 2020. La Balfe anticipa felicemente l'evoluzione di Outlander in quanto introduce nuovi luoghi, persone e sfide per questi personaggi tanto amati.
"Questa stagione è interessante per Jamie e Claire", dice la Balfe. "Pensi di conoscerli, ma poi le loro dinamiche cambiano. Sono entusiasta per il futuro".


Video del dietro le quinte del servizio fotografico di TVGuide sottotitolato in italiano:

La corte reale e altro:

Le Comte St. Germain (Stanley Weber):
Questo nobile francese e mercante di vini è noto per il suo sangue freddo e ha anche un interesse per l'occulto. "Gli accade qualcosa di veramente brutto nell' Episodio 1 per colpa di Claire, e quindi cerca di vendicarsi", dice Weber, attore francese noto per la fiction europea Borgia. "Sta cercando di arrampicarsi nella società per arrivare alla corte e avvicinarsi al re perché ama il potere e il denaro." Continuare su questa strada è un grosso errore...per chiunque.

Madre Hildegard (Frances de la Tour):

Sentendosi inutile a Parigi, Claire va a lavorare come infermiera volontaria e incontra la Madre Superiora de L'Hôpital des Anges. "Diventa una dei nuovi amici di Claire in Francia", dice la Balfe. "Aiuta Claire a contrastare il nemico che si è fatta." Madre Hildegard pensa che Claire sia una signora privilegiata, senza una grande utilità per i pazienti indigenti dell'ospedale di carità, ma si rende conto ben presto che Claire è molto di più. Attenzione: le scene a tema medico del 18° secolo potrebbero far vergognare quelli in The Knick. 

Alex Randall (Laurence Dobiesz):
fratello minore e compassionevole di Black Jack Randall è l'opposto del suo sadico fratello. Alex è il segretario del duca di Sandringham (Simon Callow), un politico furbo che ha infranto una promessa ai Fraser nella Stagione 1. Il duo compare in Francia per una missione che potrebbe non essere ciò che sembra. Mentre è lì, Alex si innamora di Mary Hawkins (Rosie Day), una dolce ed ingenua giovane inglese purtroppo promessa ad un vecchio nobile francese.

Bonnie Prince Charlie, ossia il principe Charles Stuart (Andrew Gower):
Il giovane successore della dinastia reale cattolica ama divertitsi e le donne che si divertono e passa più tempo con loro che a pianificare la rivolta giacobita, che mira a rimetterlo sul trono inglese. "Il principe è un completo pazzo", dice Heughan. "Eppure, Jamie non vuole mettere il principe in pericolo, ma finiscono in alcune situazioni." 

Brianna (Sophie Skelton)
Il casting più atteso della seconda stagione era per il ruolo della figlia di Claire e Jamie, che è sia volitiva che intelligente come i suoi genitori. "La vedrete nella Stagione 2, ma non molto", spiega Moore. Brianna è un personaggio importante nella serie di romanzi di Outlander di Diana Gabaldon, tanto che avrà una grande presenza nelle stagioni future. "Non c'è davvero fino al quarto libro - e quindi la Stagione 4 - in cui avrà un grande spazio narrativo tutto per ", dice Moore. 

Fergus (Romann Berrux):
Una sorta di Oliver Twist che è stato allevato in un bordello francese, il giovane Fergus è un esperto borseggiatore, adulatore e fautore di monellerie. "Lo incontriamo nell'Episodio 3, ed entrerà a far parte della famiglia di Outlander da quel momento in avanti," prende in giro Moore. Il ragazzo e Jamie non iniziano esattamente con il piede giusto, ma Fergus diventa un po' come il figlio adottivo dei Fraser e sarà poi molto utile, aiutando Jamie spiare i giacobiti. 

[x]

0 commenti: