mercoledì 24 giugno 2015

Tobias Menzies merita (almeno) una nomination agli Emmy?

Assolutamente SI!
Così come Sam Heughan meriterebbe una nomination (e una conseguente vittoria) agli Emmy, anche Tobias Menzies meriterebbe lo stesso riconoscimento!
Il video qui sotto raccoglie alcune delle più belle scene di Menzies nell'ultima parte della saga. La verità è che non si potevano mostrare più scene delle ultime due puntate finali della prima stagione, dove Black Jack riesce finalmente a piegare Jamie nella prigione di Wentworth. Ma il motivo per cui Menzies (e Heughan, che si candida nella categoria di attore protagonista) merita la considerazione degli Emmy è perché attraverso le loro performances nude e profonde, non hanno mai permesso di dimenticare che è l'anima di Jamie ciò che Black Jack vuole mentre abusa di lui e ne aggredisce il corpo.
"Ciò che ho razionalizzato è stato che ovviamente ha considerato la fustigazione come un inizio," dice Menzies a TV Yahoo. "A quel punto, lui ha trovato chi poteva tenergli testa come nessun altro aveva fatto prima. Jamie è stato in grado di sopportare il dolore fisico come nessuno prima di allora e ovviamente per chi è interessato a dispensare dolore alle persone, la cosa lo intriga. Se crediamo che il sadomasochismo sia la sua perversione, Jamie rappresenta qualcuno che non può essere dominato e questa è una sfida. Lo vuole spezzare e dominare per dimostrare che può farlo. Penso anche che ad un certo livello sia colpito da Jamie come persona. Jack non è privo di piccoli momenti di umanità. Ha ammirazione per le persone. La cosa strana è che la sua ammirazione si manifesta e si comunica con la volontà di piegare e come riuscirci. Ecco dove la brutalità entra in gioco."
Gli attori si sono avvicinati alle scene come una "contorta e curiosa storia d'amore", dice Menzies. "Abbiamo davvero voluto cercare di trovare momenti di autentica tenerezza tra loro. In termini di riprese, non ne abbiamo parliamo molto. Quelle cose con cui si deve scendere a patti con le diverse personalità con cui si sta lavorando. Per qualche ragione, Sam e io non ne sentivamo il bisogno. Uno dei pericoli è che parlare di una scena così tanto porta a far sembrare che nulla sia accaduto per la prima volta e si supponeva che lui attraversasse questa esperienza orribile per la prima volta. Abbiamo deciso di mostrarlo qui e parlarne poi. Se non ci si è appuntato tutto in anticipo, si è costretti a scoprirlo davanti alla telecamera ed è la cosa di più viva che possa accadere. Avere momenti in cui l'uno o l'altro è sinceramente sorpreso da ciò che accade non è inutile purché lo si faccia in un contesto sicuro e di fiducia."
Non è neanche preoccupato dell'interpretare un uomo che, almeno temporaneamente, spezza Jamie, l'oggetto dell'amore della maggior parte dei fans di Outlander. "Non ho alcun problema con questo. In generale, sono più interessato ai personaggi più oscuri quando guardo o leggo delle storie," dice. "Penso che Jack sia una creazione molto geniale del romanzo [dell'autrice Diana Gabaldon]. Certamente perché ho dovuto recitare la parte più oscura e carnale e Wentworth cade certamente in quel settore. Mi sento eccitato all'idea di andare lì e scavare nella gamma di emozioni di cui gli esseri umani sono capaci, buone e cattive."

0 commenti: