venerdì 19 giugno 2015

Diario di Viaggio: la Scozia di Nicoletta

Tempo di vacanze e quindi , perchè no, tempo di Scozia.
A raccontarci la propria esperienza scozzese nella rubrica di questa settimana di 'Diari di Viaggio' è la Sassenach Nicoletta :)
 
Il viaggio in Scozia 
di Nicoletta
Periodo: agosto 2007
Durata: 10 giorni
Numero di persone: 2 adulti
Trasporto: volo British Airways Pisa-Parigi CDG-Edimburgo A/R
 


Eccoci qua, da dove cominciare? Beh, da un sabato pomeriggio (aprile 2007) al supermercato a fare la spesa. Reparto libri. Che leggere... "La Straniera" di Diana Gabaldon. Leggo la trama... mah, proviamo, sembrerebbe interessante...
Una vera folgorazione!!! Un amore travolgente... una lettura senza fine, a cercare ogni momento pur di aprire quel libro ed immergersi nel racconto... insomma quando sono arrivata a partire per la Scozia, li avevo letti già tutti (almeno quelli fino ad allora pubblicati in Italia).
Quando sono scesa all'aeroporto di Edimburgo, credevo di essere in un'altra dimensione. Avevo i brividi, la sensazione di essere lì, in quei luoghi fino ad allora letti ed immaginati... una sensazione inspiegabile. Abbiamo fatto il classico tour - sempre fai da te - cercando di vedere e trovare i luoghi descritti dalla mitica Diana Gabaldon, come se tutto fosse veramente esistito, come se Jamie Fraser fosse veramente vissuto lì e non fosse solo un personaggio di fantasia.

Non vi dico quando siamo arrivati a Clava Cairns: giornata piovosa, non c'era nessuno... chi c'è stato sa che c'è veramente una pietra divisa in due ed è un luogo suggestivo e misterioso, colmo di silenzio spezzato solo dal gracchiare dei corvi. E poi Culloden... sempre lo stesso giorno, pioveva e faceva freddo, e così la mente va a quel 16 aprile 1746... una mattanza, descritta da Diana alla perfezione. E così è continuato il nostro viaggio: Inverness, Beauly, Cromarty ecc... luoghi e paesi caratteristici, abitanti accoglienti e fedeli a quelle tradizioni che hanno, invano, tentato di cancellare. Il viaggio è finito ad Edimburgo: il Royal Mile, il castello ed il pub "Old Tolbooth Tavern"... ve lo ricordate? 
 
Periodo: agosto 2009
Durata: 21 giorni
Numero di persone: 2 adulti
Trasporto: volo Ryan Air Pisa-Glasgow/Edimburgo-Pisa

Passati due anni, il matrimonio e la scelta di dove fare il viaggio...beh, fu il mio futuro marito a decidere "...andiamo in Scozia, sei d'accordo?"... come potevo rifiutare, sapeva che mi ero innamorata, che nessuna terra mi aveva colpito come la Scozia, pur avendo viaggio molto.

Siamo sbarcati a Glasgow, direzione Isola di Skye, ma prima Eilean Donan, per poi dirigerci verso il lago di Lochness dalla parte che appartiene al Clan Fraser, fino a Beauly, dove ci siamo fermati per quasi una settimana, avendo modo di visitare il Glen Afric, Inverness, Belladrum e nuovamente Culloden ed il misterioso Clava Cairns....Poi di nuovo in viaggio, verso il nord fino alla punta più estrema - John O'Groats - le Smoo Cave... 
Quanto ancora avrei da raccontare, quanto ancora potrei dire della mia esperienza di viaggio in Scozia, alla ricerca di quei luoghi che ci hanno fatto sognare, scorrendo le parole sui libri di Diana, con la speranza - al limite dell'assurdità - di incontrare Jamie Fraser, in tutto il suo splendore da vero highlander... Un consiglio? Partite subito...

A Beuly soggiornato presso il B&B Chrialdon House, consigliatissimo per la cortesia e l’ospitalità.


Móran taing Sassenach Nicoletta per aver condiviso con noi la sua magica esperienza.

0 commenti: