domenica 28 settembre 2014

Both Sides Now:intervista alla regista Anna Foerster

SPOILER WARNING:
Non leggere a meno che
non abbiate già visto l'ottavo 
l'episodio di Outlander
intitolato “Both Sides Now”


Outlander ha chiuso la prima metà dei 16 episodi della stagione di debutto con Jamie (Sam Heughan) che irrompe proprio nel momento in cui Black Jack Randall (Tobias Menzies) stava per tagliare il petto di Claire (Caitriona Balfe). Ouch. “Allontanati da mia moglie!” proclama Jamie, un inquietante sorriso sorge sull viso di Black Jack quando mette gli occhi sul giovane Highlander. I lettori del libro sanno cosa sta per accadere ai tre, ed è giusto dire, che sarà anche più fastidioso della fustigazione. L'episodio, intitolato Both Sides Now, trascorre anche un tempo notevole con il marito di Claire, Frank (Menzies) mentre sta disperatamente tentando di scoprire cosa è o non è successo quel giorno alle Pietre. 
Lei è davvero scappata con un altro uomo? Ci sono forze soprannaturali al lavoro qui? Dopo che Frank ha raggiunto le pietre di Craigh na Dun, quasi raccoglie l'alito di vento con il grido di Claire dal 1743 ma purtroppo non va così.
Il regista Anna Foerster, che ha anche diretto il matrimonio della scorsa settimana parla con Hollywood Reporter riguardo alla chiusura di mezza stagione.

Oltre agli episodi sette e otto dirigerai anche gli ultimi due episodi della serie che andranno in onda l'anno prossimo. Hai già concluso la produzione?
Stanno finendo oggi [24 settembre] con degli inserti. Abbiamo concluso martedì notte. È stato piuttosto eccitante. Non solo era il finale di stagione, ma anche il 200esimo giorno di riprese per la crew. Si può vedere il loro sforzo. E' stata una lunga corsa per tutti, inclusi gli attori, in particolare Caitriona, per lei è stato un non-stop.


L'episodio segue il matrimonio tra Claire e Jamie, che hai diretto. Qual era la cosa più importante che volevi catturare nelle conseguenze e come l'episodio della scorsa settimana ha dato forma al tuo approccio?
Quando abbiamo girato l'episodio del matrimonio, è stato interessante ciò che è successo a Claire. Ha accettato questo matrimonio per sopravvivere, non avrebbe subito l'ira di Balck Jack. Ma su una prospettiva più ampia, il suo obiettivo è tornare alle Pietre, tornare da Frank, tornare al suo tempo. In un certo senso essere sposata lo rende più facile. Comincia, in modo pratico, e poi si vedrà nell'episodio di sabato, non va nel modo in cui lei si aspettava perché è innamorata. È la prima volta, quando si vede la sua reazione alla fine dell'episodio, che realizza che il suo scopo non è più chiaro. All'inizio dell'ottavo episodio Claire va fuori strada.

Come regista, qual era il punto critico che volevi esprimere con questo episodio?In The Wedding, siamo quasi esclusivamente nel mondo di Claire a parte il flashback con Frank. In questo episodio, cominciamo con Frank e questo è qualcosa preso dal libro. Quando lessi il copione, mi intrigò questo fatto perchè è grandioso vedere cosa succede dall'altro lato [nel 1945] – vedere Frank che si dispera, e cosa succede al suo amore per lei. Quello che è davvero interessante è vedere un lampo del personaggio di Black Jack in Frank, anche se loro non sono la stessa persona. Ci sono alcuni momenti, come quando Frank picchia l'uomo nel vicolo, in cui si vede come alcuni tratti di quel personaggio siano sopravvissuto all'interno della famiglia.

Vedere come Frank reagisce all'improvvisa scomparsa di Claire è stata una sfida aggiunta, considerando che i telespettatori non hanno speso molto tempo nel suo mondo. Come hai bilanciato queste due visioni narrative? È stata una sfida?
E' stata una sfida ma pensavo che avrebbe definito l'episodio il saltare da un tempo all'altro. Si vede cosa sta facendo una persona e cosa sta facendo l'altra, i due mondi stanno praticamente fondendosi. Quando Claire e Frank stanno correndo alle Pietre nello stesso istante, lei vuole tornare nel 1945 ma la ragione per lui è la disperazione. Lui non crede nel mistero e nella fantasia. C'è un momento quando Frank urla e questo ci trascina nel mondo in cui si trova Claire. Da punto di vista visivo è stata una cosa molto interessante da mettere in atto.

L'aspetto del viaggio nel tempo non è stato un aspetto trainante di Outlander fino a questo episodio, quando il personaggio di Frank si trova di fronte alla possibilità dell'esistenza di eventi soprannaturali.
Non c'è ancora una vera e propria spiegazione, ci sono speculazioni quando a Frank viene raccontato quello che sta succedendo – che l'energia si sta unendo e che si può viaggiare nel tempo. Ma in realtà non si sa. L'unica cosa che sappiamo per certo e ciò che Claire sa per certo è che se avesse toccato le Pietre sarebbe tornata nel 1945. Frank ha toccato le Pietre ma non ci passa attraverso, quindi ci vuole  una persona specifica. Ora la domanda è, come farà Frank? E' destinato a farlo accadere? Frank prende la cosa sul serio, il che è interessante perché lui è una persona pragmatica. Lui,come la maggior parte della popolazione, vorrebbe che tutto ciò fosse solo fantasia e non quello che sta davvero succedendo. Poi nel momento più importante, lui arriva là alle Pietre contro ogni suo miglior giudizio. Anche lui è guidato dall'idea che c'è qualcosa lì.


Almeno all'inizio, Claire e Jamie sembravano felici del loro essere neo sposi, ma non dura. Quanto velocemente pensi che si stiano innamorando e pensi che uno dei due sia più profondamente preso dell'altro?
Il fatto è che Claire non lo sa, e il pubblico non lo sa, se Jamie la ama davvero, o se è solo un matrimonio per le stesse buone ragioni che lui stesso ha elencato nell'episodio del matrimonio – per salvarla, per aiutarla, per fare la cosa giusta. Noi lo sospettiamo insieme a Claire durante la notte di nozze e le tre diverse volte in cui fanno l'amore, la prima volta è solo per consumare il matrimonio. Ma la terza volta, è fare l'amore. Dopo questo, lei realizza che non ha niente a che fare con i contratti. A lei è davvero piaciuto il sesso; non dice di essersi innamorata ma essenzialmente è questo che sta accadendo. Ecco perché nell'episodio 8, cominciano in questa bolla da luna di miele. Quando stanno facendo il picnic una freccia arriva proprio vicino a Jamie, loro dovrebber stare molto più all'erta, dovrebbero essere molto più attenti, invece stanno parlando di sentimenti. In pratica lui non è così all'erta come dovrebbe essere. La seconda volta, è la stessa cosa. Sono nella radura e si stanno godendo il tempo insieme senza pensare a dove stanno andando né che hanno bisogno di stare al sicuro. Claire perde la vista sulla morale e lui sta perdendo ciò che lo rende il ragazzo sempre all'erta, sta perdendo la sua attenzione da guerriero. Inizia in un posto felice ma finisce all'opposto.

Parliamo della scena nella radura. Le cose prendono una piega dark quando Claire uccide uno delle Giubbe Rosse dopo che questo aveva tentato di violentarla. Cosa era importante per te catturare di quel momento?
Una delle cose più importanti era che lei doveva proteggere sé stessa e non poteva appoggiarsi a Jamie, che le aveva promesso che l'avrebbe sempre protetta e che sarebbe sempre stata al sicuro con lui. Improvvisamente questo non è più vero. E' una di quelle cose in cui qualcosa di davvero terribile sta per succedere e nel mentre, quando tutto diventa sfocato, lei istintivamente fa la cosa giusta [uccidendo la Giubba Rossa]. È quando diventa chiaro che Claire è una sopravvissuta. Ha l'istinto di una sopravvissuta; non importano le circostanze.

La riunione di Black Jack è piena di tensione per quello che traspare tra i due negli episodi precedenti. Come è stato girarlo?
Il ricongiungimento con Jack Black sfortunatamente non ho potuto filmarlo perché lo hanno dovuto girare prima che io andassi lì. È stata girata tre blocchi prima per via del set.

Qual è stata la scena che è stata una maggiore sfida da girare nel modo giusto?

Una molto ovvia è quella al Craig na Dun. È stata una sfida per molte ragioni perché i due personaggi Frank e Claire vanno lì per ragioni emotive diverse. Ed è quasi obbligatorio anche per il pubblico andare lì. Ma nemmeno si vuole che diventi troppo soprannaturale, vuoi che sia mantenuto con i piedi per terra. Un'altra scena è stato lo stupro, che decisamente ha richiesto discussioni. Quello che succede a Claire non è chiaro, ma è l'essenza di ciò che sta succedendo e questo è il modo in cui abbiamo deciso di girarlo. È una sua esperienza piuttosto che una chiara descrizione, più come un'impressione.
E su un tono completamente diverso, quando Monroe incontra Claire e Jamie e ha la lingua tagliata. Abbiamo dovuto fare delle ricerche su quando il linguaggio dei segni si è sviluppato, e non c'era a quel tempo, così abbiamo dovuto mettere insieme qualcosa su quello che lui avrebbe potuto usare come segni che sia lui che Jamie potevano conoscere visto che erano amici già da prima. L'attore aveva una sorta di Invisalign in bocca per tenere dietro la lingua quindi era letteralmente disabile.

Qualche momento preferito dal matrimonio e da questo episodio?
Prima di tutto, che tutti gli attori sono fantastici, in particolare Caitriona, Sam e Tobias. Tutti e tre sono aperti a degli aggiustamenti in ogni ripresa, così si può approciarlo in un modo e poi cambiarlo in corsa in modo da creare altre sfumature. C'è qualcosa in loro tre – Tobias specialmente è il maestro di questo e anche Caitriona lo sa fare. Uno dei miei momento preferiti è alla fine dell'episodio del matrimonio quando l'anello di Claire cade sul pavimento. È stato sempre importante per me fare in modo che quello risultasse un momento fondamentale.
Mi è piaciuto quando Murtagh e Jamie erano nella stalla. È una piccola scena e intima ma mi è piaciuto come momento. E nell'episodio otto, mi è piaciuta la disperazione di Frank all'inizio. Questo momenti hanno dato all'episodio un'altra visione di Frank, che non c'era davvero nel libro. Siamo tutti andati oltre i nostri limiti, in senso buono. Non ho mai lavorato su qualcosa che fosse così emozionante come abbiamo fatto qui, e non sono sicura che la televisione abbia mai avuto cose così. Questo è ciò che è eccitante di Outlander, da ogni episodio al successivo non vedi mai le stesse cose. Questo che ciò che amo di questa serie.

1 commenti:

Leonie ha detto...

bellissimo post e devo dire bellissima puntata anche se è un peccato dover aspettare tanto tempo per vedere il seguito