martedì 30 settembre 2014

Ricapitolando Both Sides Now

 SPOILER WARNING:
Non leggere a meno che
non abbiate già visto l'ottavo 
l'episodio di Outlander
intitolato “Both Sides Now”


Frank realizza l'inutilità della sue ricerche di Claire, la quale ha un altro incontro con l'antenato Black Jack

Mi piace credere che anche i più puristi tra noi siano d'accordo sul fatto che l'adattamento televisivo di Outlander di Diana Gabaldon abbia beneficiato alla grande della crescente presenza di Frank, l'amore che Claire si è lasciata alle spalle. Dopotutto, quanto può essere straziante un triangolo amoroso quando la terza parte manca dall'azione? Sin da quando la nostra eroina è scomparsa tramite le Pietre, ci è stato ricordato – tramite agrodolci e dolorosi flaskback – cosa davvero ci sarebbe in gioco nel caso in cui Claire decidesse di rimanere nel 1743 in Scozia con Jamie.
Il finale di metà stagione inizia con un suono che non sentivamo da molto tempo – lo squillare di un telefono. E' la stazione di polizia di Inverness, dove Frank è tornato (ancora una volta) per informarsi su dove sia la moglie  e sul proseguire delle indagini.
Il detective assicura che hanno fatto il possibile, non contando le statistiche: sei settimane, 100 miglia quadrate battute dalle ricerche, 175 interrogatori, 1.000 ore. Ma non è abbastanza per Frank. Che non vuole ovviamente accettare la conclusione del poliziotto secondo cui Claire sarebbe scappata con quel isterioso Highlander.

Mia moglie non è con un altro uomo!” grida Frank (oh, Frank.)

Si passa a Jamie e Claire che si godono un momento di tranquillità insieme in campagna.

E' una cosa comune quello che c'è tra noi quando ti tocco?” chiede Jamie.
Dopo uno o due tentennamenti, Claire rispnde : “No, non è usuale, è qualcosa di diverso.”


E a quel punto una freccia si conficca nel terreno vicino a dove sono seduti. Ma è tutto a posto: è solo Hugh Monro – un conoscente di Jamie che porta notizie. Apparentemente, un uomo chiamato Horrocks potrebbe testimoniare per Jamie. Era là la notte dell'evasione e sa chi ha ucciso il sergente del cui omicidio è accusato Jamie. Jamie potrebbe non avere più la taglia sulla testa e tornare a casa se Horrocks legittimasse questa versione – ma il misterioso uomo è anche un disertore delle Giubbe Rosse, quindi Jamie ha tutte le ragioni per non fidarsi di lui. 
(Si dovrebbe anche notare che prima di andarsene Hugh dona a Claire una libellula imprigionata nell'ambra. Ahem.)
Più tardi quella notte, mentre Jamie e Claire si stanno coccolando davanti al fuoco, gli uomini del Clan sono attaccati da briganti. I quali se ne vanno però solo con un cavallo e tre sacche di grano, questo spinge i MacKenzies ad insegnare a Claire a proteggere sé stessa. Angus è eletto sua Miyagi, e mostra a Claire come uccidere velocemente un uomo di fronte a lei o dietro di lei con un piccolo pugnale. (Nessun altro ha capito la battuta di RupertQuesto lo dice lei!” quando Claire dice che il primo coltello è troppo lungo e pesante per lei? Mi sta piacendo sempre di più, quel Rupert!). 
Comunque, la nostra cara Sassenach ora è preparata alle minacce dei predoni Highlanders. Il suo allenamento è messo alla prova poco dopo, Jamie e Claire si dividono dal gruppo per darci dentro nella radura, quando vengono interrotti in flagranza di reato da due disertori delle Giubbe Rosse. Mentre uno coglie Jamie alle spalle, l'altro tenta di violentare Claire. Pensando velocemente Claire afferra il coltello e glielo pianta nel rene, proprio come Angus le ha insegnato. Mentre lei piange, Jamie si divincola dalla presa dell'altro soldato e gli taglia la gola. E anche se fisicamente incolume, Claire è giustamente sotto shock.
Anche Frank sa come difendersi da solo. Tornati nel 1945, lui sta bevendo un drink al bar quando una donna lo approccia, dicendogli che sa dove trovare quell'Highlander. Ma insiste per tornare più tardi, alle 12.30 – e con la ricompensa. 
Come avete probabilmente indovinato, lei lo ha incuriosito. Quando Frank arriva al luogo dell'appuntamento, viene tratto in trappola da due figure. La sua rabbia trattenuta ha il sopravvento e quasi picchia a morte uno dei due prima di scappare. Tornati alla casa del reverendo, anche la governante ne ha già abbastanza : vuole dire a Frank quello che sa sulle Pietre. Lui ascolta la sua storia sui viaggiatori del tempo e su come spesso tornano. Lui è scettico, ovviamente, e dice alla sua ospite che tornerà a casa in Inghilterra. Ma mentre sta sfrecciando nelle strade di campagna, vede un segnale per Craigh na Dun e svolta. Intanto, svegliati dall'attacco delle Giubbe Rosse, i MacKenzie decidono che Jamie non può incontrare Horrocks da solo – è troppo pericoloso. Quindi il gruppo si sposa verso il luogo di incontro (con una Claire ancora confusa). Dopo aver cavalcato un po', Jamie si ferma e insiste che Claire stia dietro. Lei accetta, riluttante, promettendo a Jamie di stare buona e ferma.
Ma quando il suo protettore Willie la lascia per occuparsi di “alcuni affari personali” nel bosco, Claire
comincia a girovagare e trova qualcosa che non era sicura avrebbe rivisto: Craigh Na Dun!
In una intricata scena, Claire e Franck simultaneamente ( a parte i secoli di lonatanaza) si incontrano alla collina. Lui chiama piangendo il suo nome, e lei lo sente! Rispnde, ma lui la può sentire? (Io dico sì, ma i miei editori dicono no. Voi cosa dite?). Ma prima che lei possa toccare le pietre (e tornare potenzialmente nel futuro), viene rapita dalle Giubbe Rosse. Uno sconsolato Frank non si attarda a lungo prima di ritrarsi. Ci è andato così vicino!
Intanto Claire, sa esattamente dove sta per essere portata : Fort William, dove Jamie fu frustato da Black Jack. Lei sa anche di essere in vantaggio: cioè, ha del tempo per pensare a cosa dire quando Randall la interrogherà. E, per un po', questo vantaggio funziona a suo favore. Claire tira in ballo il Duca di Sandringham, che chiaramente rende nervoso Randall. Lei dice di essere sotto la sua custodia. Ma Black Jack non le crede e la mette alla prova, chiedendole se avesse mai incontratro la Duchessa. A questo Claire risponde che sono state in corrispondenza. Sgamata
NON C'E' NESSUNA DUCHESSA.
Randall tira fuori una corda dalla sua scrivania (probabilmente la teneva proprio vicino ai suoi Post it) e lega Claire. Usando un coltello, comincia a tagliare lembi del corsetto, alla fine, le apre il vestito. Trova il suo coltello nascosto e le sfiora i capezzoli con quello. La lega alla scrivania, le alza la gonna, e tenta di violentarla. (Davvero, due tentativi di stupro nello stesso episodio!? É troppo!) Ma proprio all'ultimo minuto, appare Jamie alla finestra chiedendo:

“Ti pregherei di togliere le mani da mia moglie”

Ed ecco che abbiamo un delizioso e piccolo momento clou su cui ponderare mentre aspettiamo per i nuovi episodi nel 2015. Fino a quel momento, Bidh mi 'gad fhaicinn! (Ci vediamo!)  

0 commenti: