venerdì 14 marzo 2014

MOBY: Preparazione di un Matrimonio

"Bene", disse alla fine. Si fermò per un attimo, pensieroso, e Jamie aspettò pazientemente. Nathanael Greene era un uomo dalle forti convinzioni, ma non mise loro fretta. Jamie si domandò cosa ci fosse da considerare nella sua domanda - che i quaccheri avessero abitudini più strane di quanto lui stesso pensasse?
"Bene", disse Green di nuovo ed espirò raddrizzando le spalle. "Devo dirle, Colonnello, che io stesso considero me stesso un Amico, essendo cresciuto in quel Gruppo." Lanciò a Jamie uno sguardo tagliente. "E devo anche dirvi che la causa della mia partenza è stata per la disapprovazione delle loro mentalità ristrette e supertiziose. Se vostro nipote ha intenzione di diventare un quacchero, signore, vi consiglierei di fare del vostro meglio per dissuaderlo."
 "Ah. Beh, questo è il problema, ne deduco," Jamie rispose tranquillamente. "Non intende diventare quacchero. E penso sia una decisione saggia; non è per nulla la persona adatta".
Greene si rilassò un poco sentendolo e arrivò anche a sorridere, anche se ironicamente.

"Sono contento di sentirlo. Ma non ha alcuna obiezione che la moglie rimanga un'affiliata?"
"Penso che lui abbia più buonsenso che suggerire il contrario."
La cosa fece ridere Greene.
"Forse gestirà il matrimonio abbastanza bene, allora."
"Oh, sarà un ottimo marito per la ragazza, non ho dubbi in proposito. E' il farli sposare che sembra difficile".
"Ah. Sì". Greene guardò intorno alla fattoria, asciugandosi il viso bagnato con un fazzoletto appallottolato. "Potrebbe in realtà essere molto difficile, se la giovane ... beh. Fatemi pensare un attimo. Nel frattempo... il pozzo è buono, ma non possiamo immagazzinarci la polvere; non è rimasto molto del tetto e mi hanno detto che questo tempo spesso preannuncia spesso temporali".
"C'è qualcosa di simile ad una cantina sul retro," suggerì Jamie.

C'era. La porta era andata ed un groviglio di sottili rami di vite era germogliato da un sacco di patate abbandonati in un angolo, con i viticci che strisciavano con lenta disperazione verso la luce.
"Si farà", decise Greene e prese un appunto a matita sul piccolo libricino che si portava ovunque. "Andiamo avanti, quindi."

0 commenti: