lunedì 8 ottobre 2012

Estratto WimoHB: in cui Jenny tira le somme

Gli occhi di Jenny erano blu scuro e normalmente allungati, felini, come quelli di suo fratello.
In quel momento erano tondi come delle biglie. 
Chiuse gli occhi una volta, due, scosse la testa come per schiarirsi la vista, comprendendo quello che le avevo appena detto.
"Allora, Jamie si è allontanato con il tuo Lord John, l'armata Inglese li sta inseguendo, il ragazzo che ho incontrato con il fumo che gli usciva dalle orecchie è il figlio di Jamie - ovvio che lo è, se ne accorgerebbe anche un cieco - e la città ribolle di soldati. Ho capito bene?"
"Non è esattamente il mio Lord John" dissi. "Ma si, più o meno è così. Ne deduco che Jamie ti abbia parlato di William."
"Si, lo ha fatto". MI sorrise sopra il bordo della sua tazza di tea. "Sono così felice per lui. Ma che problema ha quel ragazzo? Sembrava che stesse inseguendo un orso".
"Cosa state dicendo?" Mrs Figg intervenne all'improvviso. Posò il vassoio che stava portando, la lattiera e la zuccheriera d'argento tintinnarono. "Di chi è figlio William?"
Ingurgitai un sorso di tea per prendere coraggio. Mrs Figg sapeva che ero stata la moglie - e teoricamente la vedova - di un certo James Fraser. Questo era tutto.
"Bhe" dissi, e feci una pausa per schiarirmi la voce. "Quel gentiluomo alto con i capelli rossi che era qui prima, lo avete visto?"
"Si." Mi guardò con gli occhi socchiusi.
"Lo avete osservato?"
"Non ho prestato molta attenzione al suo viso quando è venuto qui a chiedermi dove foste, ma ho visto il suo fondoschiena abbastanza bene, quando mi ha scansata ed è corso su per le scale."
"Probabilmente la somiglianza è meno evidente in quel punto" sorseggiai altro tea "Umm..quel gentiluomo è James Fraser, il mio..er..il mio -" "Primo marito" non sarebbe stato accurato, ma neanche "ultimo marito", quindi scelsi l'alternativa più semplice. "Mio marito. E..il padre di William".
Mrs Figg rimase a bocca aperta, senza emettere suoni per un istante. Fece qualche passo indietro e lentamente si mise a sedete sul divano, con un lieve phumph.
"William lo sa?" chiese dopo un attimo di riflessione.
"Lo sa" risposi, con un breve cenno ad indicare la devastazione su per le scale, chiaramente visibile attraverso la porta del salotto dove eravamo sedute.

 da Written in my own Heart's Blood

2 commenti:

Alice ha detto...

Si, ma di questo passo il libro ce lo leggiamo tutto in estratti! Comunque bella l'immagine... :-)

FreeScots Methos ha detto...

credo anch'io...eh! fa la sua bella figura quell'immagine *w*