sabato 2 giugno 2018

Bees: Lord John

Jamie lesse la lettera due volte, le sue labbra si serrarono allo stesso punto, a metà della prima pagina – e poi di nuovo alla fine. In effetti non era insolito per lui reagire in questo modo a una delle lettere di John, ma quando lo faceva, era di norma perché portava notizie non benvenute della guerra, di William, o di alcune nascenti azioni da parte del governo britannico che avrebbero potuto risolversi nell’imminente arresto di Jamie o qualche altro inconveniente domestico.
Questa, tuttavia, era la prima lettera che John spediva in quasi due anni – da prima che Jamie tornasse dalla morte per trovarmi sposata con John Grey, e prima che lui gli desse un pugno nell’occhio come risultato di questa notizia e inavvertitamente avesse fatto arrestare e quasi impiccare sua grazia da parte della milizia americana. Bene, la marcia indietro era un gioco leale, immaginavo…
Non aveva senso rimandare.
“Che ha da dire John?” chiesi, mantenendo il tono della voce piacevolmente neutrale. Jamie mi guardò, fece una smorfia, e si tolse gli occhiali.
“Vuole Brianna,” disse brevemente, e spinse la lettera verso di me attraverso il tavolo.
Gettai un’occhiata involontariamente sulla mia spalla, ma Bree era andata al magazzino delle provviste con una cesta di formaggi appena fatti.
[Piano/Spoilers]
“Bene, ho un piano,” disse Brianna, con una certa asprezza. “Porterò i ragazzi con me.”
Jamie disse qualcosa sottovoce in gaelico. Roger non lo disse, ma avrebbe anche potuto avere le parole “Dio aiutaci,” tatuate in fronte. Mi sentivo allo stesso modo, ma per una volta, pensai di poter nascondere i miei sentimenti meglio degli uomini, che non stavano provando a nascondere i loro per niente. Mi asciugai la faccia con un tovagliolo, e mi chinai per versare con il mestolo lo stufato nelle ciotole.
“Forse potrebbero essere aggiunti alcuni miglioramenti,” dissi, nel modo più rilassante possibile, la mia schiena girata con prudenza. “Perché non chiami tutti per la cena, Bree, e ne parleremo quando i bambini saranno a letto?”

0 commenti: