giovedì 23 novembre 2017

Q&A con Diana Gabaldon

Diana Gabaldon ha fatto un Q&A con l’account Twitter di Sony. E ha detto di voler provare a rispondere alle domande rimanenti dal suo account più tardi, perciò ci sarà un aggiornamento qui se ci saranno commenti aggiuntivi. Ma come sempre le risposte di Diana sono ponderate, interessanti e spesso un poco…be’, è Diana.

Quale episodio hai rivisto di più?
1x15 e 1x16, probabilmente. 3x04 da questa stagione.

Qual è la tua spiegazione del fantasma di Claire che Jenny vede al matrimonio di Jamie e Laoghaire?
Perchè dovrebbe essercene una? Comunque quello che Jenny vede è il sosia spettrale di Claire, non il suo fantasma.

Qual è il tuo set preferito della S3?
Sono tutti meravigliosi, ma penso sia l’appartamento di Claire a Boston.

Chi è più testardo, Jamie o Claire?
In generale Jamie. Ma Claire ha certi punti da cui non si smuoverà, cascasse il mondo (venisse giù il cielo o l’acqua alta). A parte questi pochi punti, comunque, lei è abbastanza flessibile.

(da Sam Heughan, durante il suo Q&A) Ciao Diana! Quindi...vorresti scrivermi un'altra serie? Nello spazio? Con i lupi. Forse con un po' di whisky?
Sicuro. Con i lupi, o tu voi essere uno di loro? #laparruccaassassina #magaripiùsemplicediunaprotesiinlattice.

(a Sam) Ti sei perso la parte dove Diana dice che lei sta dalla parte di Black Jack? Io non la provocherei.
Sheughs già sa tuuutto di questo, penso.

(a Sam) Sam tu rispondi alle domande più velocemente di Diana!
(Diana) Questo perché Sony mi faceva da filtro.

Mi chiedo cosa filtrassero?

Non censurano niente di quello che dico – scelgono solo buone domande a cui rispondere, perciò devo aspettare.

Hai parlato del tuo approccio "a mosaico" alla scrittura: emerge un quadro finale completo o continui a muovere i pezzi?
"A mosaico" forse è fuorviante, poiché implica che ho tutti i pezzi prima di iniziare a montarli. Il libro si forma (lentamente) con dei pezzi, parti e frammenti - ma sì, sposto le cose.

Come ti senti riguardo le differenze tra il libro e la terza stagione?
Adoro lo spettacolo e penso che abbiano fatto un lavoro spettacolare nell'adattare una storia IMMENSA (e immensamente complessa) entro i limiti di una stagione di 13 ore. Naturalmente non sono d'accordo con ogni scelta, ma di solito capisco perché le hanno fatte.

Quando hai capito che lo show televisivo era diventato un successo? Al casting, durante le riprese, durante la promozione della prima stagione o dopo la risposta del pubblico alla messa in onda della S1?
Non so se ci sia una qualche scala di misurazione oggettiva, ma sicuramente mi è sembrato un successo da quando sono stati trasmessi i primi due episodi!


Il tuo momento preferito di questa stagione è già andato in onda? Se sì, qual era? In caso contrario, puoi dire qualcosa a riguardo?
Sì, è già andato in onda. Ho amato ogni secondo della parte di Jamie della 3x04 (ho adorato l'episodio nel suo insieme, ovviamente, ma soprattutto la storia di Helwater).

Ti sei mai trovata in una situazione da cui non riuscivi ad uscire per cui avresti voluto poter cambiare un personaggio?
Ahaha! No. Se voglio cambiare un personaggio, lo faccio. Non lo delineo o lo programmo, e gioco con il tempo TUTTO il tempo; non è un problema se faccio tutto ciò che voglio, in pratica. 

Quando hai iniziato a scrivere Outlander, ti saresti immaginata che avresti scritto tanto sulla rivoluzione americana? Non pensavo che mi sarebbero piaciuti i Fraser nelle colonie, ma quelli sono i miei libri preferiti!
Stavo (e sto) solo seguendo l'onda della storia. A partire dalla Rivolta Giacobita, quando fallì, un gran numero di scozzesi andò in America. Naturalmente sarebbero stati coinvolti nella rivoluzione.

Eventuali oggetti di scena che vorresti tenere? (forse rubacchiati? shhh non lo dirò a nessuno)
Ragazzi, non ho spazio per mettere nient altro nel mio ufficio! Comunque, mi porterei certamente a casa alcune delle armi (non quelle finte) se ne avessi la possibilità.

Perché Claire continua ad indossare l'anello di Frank dopo la sua morte e il ritorno da Jamie? Lui glil'ha mai chiesto o ha obiettato? Ho letto solo i primi tre libri.
Indossa l'anello di Frank perché ama Frank e onora il suo matrimonio con lui. Jamie lo capisce. Dice "Ti porterei via da lui, Sassenach - ma non porterei lui via da te".

Jenny si renderà conto di aver incontrato Roger nel passato?
Certamente! Come potrei passare sopra ad un incontro del genere? (Inoltre, sicuramente lui la riconoscerebbe; nella storia di Roger sono passati solo alcuni mesi da quando l'ha vista quando lei aveva 19 anni circa.)

Voglio dire, hai letteralmente scritto il libro, ma riesci ancora essere coinvolta emozionalmente dallo spettacolo nel modo in cui siamo noi?
Oh, certo! Non solo è leggermente (o largamente) diverso nella storia, ma avendo lo stimolo visivo delle bellissime ambientazioni, dei costumi, dei paesaggi - e soprattutto degli attori! - è una sensazione completamente diversa. (Oh, e la musica!) 


Se fossi bloccata su un'isola deserta, quali tre personaggi famosi vorresti con te e perché?
Non penso che vorrei persone famose, a meno che non sapessero costruire cose, catturare pesci e sistemare arti spezzati. Allora ok. Qualcuno che sappia raccontare belle storie, sarebbe bello avere anche lui. Forse Adrian McKinty o Jack Whyte? 

C'è stato un adattamento della serie che ti è piaciuto così tanto che hai pensato che sarebbe potuto funzionare bene nel libro?
Rupert e Angus avrebbero funzionato bene. In parte perché anche se sono molto divertenti, non sono realmente parte integrante di nessun filone della storia.

C'è stato un momento specifico in cui hai capito che la tua "storia" era più grande di quanto avresti mai potuto immaginare?

Ho inviato il manoscritto di Outlander al mio agente e gli ho detto, "Ho capito mentre finivo questo che c'è altro della storia da dire, ma ho pensato che avrei dovuto fermarmi dato che potevo ancora sollevarlo. Ma se qualcuno è interessato, puoi dire loro che c'è di più."

La serie di Outlander viene spesso definita come un libro che ha influenzato/cambiato immensamente la vita delle persone. Ci sono stati libri che ti hanno cambiato la vita? (Senza contare l'impatto del tuo lavoro su te stessa)
Ogni libro che io abbia mai letto ha avuto una qualche influenza su di me (positiva o negativa...) ma non riesco a pensare a qualche libro che sia stato particolarmente determinante per la mia vita in questo momento.
 

Qual è il tuo adattamento/aggiunta preferito che lo spettacolo ha fatto ai tuoi libri? Qual è stata la parte che è stata tagliata e che avresti sperato di vedere sullo schermo?
Ho adorato l'aggiunta/ampliamento della storia di Rupert e Angus! Per quanto riguarda le cose escluse che avrei voluto ma che non ci sono...è una lunga lista. Ma dovevano davvero; non c'è spazio per tutto ciò che vorremmo vedere.

Ci sono dei colpi di scena o delle azioni che i tuoi personaggi hanno fatto, qualcosa che a posteriori rimpiangi?
No. È proprio come la vita; le cose accadono e devi affrontarle, qualunque cosa siano.


Se potessi "rubare" qualcosa della personalità di Claire, cosa sarebbe?
Probabilmente la sua capacità di imprecare senza motivo. Essendo cresciuta in una casa in cui non si poteva imprecare (e in una scuola religiosa) non riesco ad usare un linguaggio scurrile. Ecco perché tutti i personaggi nei miei libri imprecano liberamente...

Come fai a sapere quando i tuoi libri dovrebbero finire? Ci sono così tanti momenti in cui la storia potrebbe fermarsi.
Non scrivo in linea retta né con una traccia; scrivo a pezzi e frammenti, che gradualmente iniziano ad incastrarsi e a dar vita ad una forma. Ogni libro ha una forma interna che si sviluppa mentre scrivo, e quando la forma è completa, lo è anche il libro.

Il processo di adattamento per la TV ha influenzato il tuo modo di scrivere?

No. Io (per fortuna) ho tutto lo spazio che voglio e il controllo totale su cosa succede, come e quando. Il processo di adattamento è molto collaborativo e molto limitato e, sebbene sia molto divertente e interessante, non ha nulla a che fare con il modo in cui scrivo libri.

Cosa dovrebbero fare i fan per assicurarsi che ci siano delle stagioni future di Outlander?

Continuare a guardarlo e ad apprezzarlo come pubblico! Il mio amato primo redattore era solito dire: "Questi devono essere libri del passaparola, perché sono troppo strani per poterli descrivere a qualcuno". Il che è perfetto... lo show è più o meno allo stesso modo.
 

Qualche personaggio dei libri è basato su persone reali, inclusa te stessa?
Sicuro. Ci sono un bel po' di persone storiche reali, come Washington. Ma a volte scrivo anche di miei amici, per scherzare (vedi il fabbro un po' sboccato di nome Heughan nell'ultimo libro). Come... beh, sono TUTTI me. Chi altri potrebbero essere.

Quante consulenze fai per Outlander? Qualcosa prima che un episodio venga scritto?
Mi mostrano le tracce degli episodi, e posso (e faccio ...) un commento su di loro, così come sui copioni (e sulle loro molte -molte molte- revisioni). Non faccio spesso commenti sulle riprese quotidiane perché di solito non c'è alcun modo per correggere le cose una volta filmate, a parte una battuta ogni tanto sopra cui si può registrare.


Ho letto che quando sei vicina a Sam, Jamie appare e scompare. Se questo è vero, puoi spiegarlo un po' meglio?
Se glielo vedessi fare di persona, capiresti. È abbastanza vicino per dimensioni e prestanza fisica per avere una somiglianza credibile, ma quando diventa Jamie...è Jamie. Il che è abbastanza sorprendente.

Personalmente, preferisci la versione più giovane o più vecchia di Jamie e Claire?
È come chiedere se preferisco il marito che ho incontrato 45 anni fa o quello che mi aspetta a pranzo. Sono le stesse persone, e le ami a tutte le età e ne apprezzo le differenze. 


Ci sono molte teorie sul momento in cui Jamie vede Claire prima che attraversi le pietre la prima volta. Ci sarà una risposta nel libro nove?
No, ma ci sarà nel libro dieci.

Che cosa ti ha dato l'idea di scrivere di questi personaggi e in questo periodo della storia scozzese - da quello che ho capito, non hai alcun legame con la Scozia?
Perché dovrebbero esserci collegamenti con la Scozia? Scrissi Outlander per esercitarmi - non intendevo mostrarlo a nessuno, per non parlare di pubblicarlo. Pensavo che un romanzo storico sarebbe stata la cosa più facile da scrivere, e ho scelto la Scozia nel XVIII secolo per un capriccio, avendo visto una vecchia replica del "Doctor Who" con un giovane in kilt che veniva dal 1745.

Le tue trame sono molto dettagliate. Hai mai scritto una storia e poi hai deciso che non funzionava?
No. Non scrivo trame complete; scrivo frammenti (in cui molto spesso hai più trame che si intrecciano e si sovrappongono nella stessa scena) e se qualcosa non funziona, di solito, lo noto prima di aver finito la scena.

Qualche idea su quando sarà pubblicato il libro 9?
Nessuna idea. Beh ... spero di finirlo entro la fine del 2018, ma non ci sono garanzie. I libri hanno il loro tempo.

Claire ha mai detto a Frank di aver incontrato il suo antenato BJR?
Nel libro, si. In breve, ma vividamente.

Di quale personaggio trovi più facile scrivere?
Lord John. È un fungo; un di quei personaggi che spuntano dal nulla nel nulla. Jamie e Claire sono sempre abbastanza facili da ascoltare, ma la maggior parte degli altri personaggi si prende un po' di tempo per farsi sentire.

Amo i tuoi libri! Adoro immensamente il "bambino" che ne è uscito. Saresti interessata a scrivere di nuovo un altro episodio (per lo spettacolo)?

Mi piacerebbe... ma non c'è modo di poterlo fare fino alla quinta stagione (supponendo che avremmo una quinta stagione, che naturalmente spero facciano). Devo finire questo libro, e scrivere una sceneggiatura e supervisionarla richiede un'enorme quantità di tempo. 

Hai detto che l'ultima scena dell'episodio 4 ti ha fatta piangere. C'è stata una scena particolare con Claire che ti ha distrutto?
Non in questa stagione, anche se l'ultima scena di Claire che cuciva il sudario di Elias mi ha fatto piangere.

Se non avessi avuto successo come autrice, quale altro percorso professionale avresti preso?
In realtà ero una scienziata nella mia precedente incarnazione professionale. (Ho una laurea in scienze biologiche, compreso un dottorato in Quantitative Behavioral Ecology, che è fondamentalmente il comportamento animale da un punto di vista statistico.)

C'è qualche decisione che hai preso durante la stesura di un libro che non ti piaceva, ma che sapevi/sentivi fosse necessaria per la trama/personaggio?
Sono spesso inorridita per ciò che accade nei libri, ma non è che ci sia una scelta a riguardo. Succede proprio in quel modo, e se accade (come Henri-Christian), è terribile, ma è così.

Scriveresti qualcosa di diverso nel mondo di Outlander?

Oh sì. Ho alcune cose da parte, che si affacciano di tanto in tanto. Anche se penso si possa considerare Master Raymond parte del mondo di Outlander, i suoi libri sono molto diversi. Poi ci sono un paio di romanzi polizieschi moderni...


[x]

0 commenti: