martedì 12 settembre 2017

Tobias Menzies e la scena finale di Black Jack Randall

Tobias Menzies parla della scena epica e finale di Black Jack Randall

È stato un confronto atteso per due stagioni! Sfinito e vicino alla resa, Jamie Fraser (Sam Heughan) ha sferrato una pugnalata finale - abbastanza letteralmente - che ha chiuso la sua lunga guerra con Black Jack Randall (Tobias Menzies).
E ragazzi, l'ha fatto!
Black Jack, la nemesi di Jamie dalla prima stagione, ora è un uomo morto. (Almeno, così pensiamo - chi lo sa che tipo di flashback verranno aggiunti nelle stagioni future dello show Starz?) In vista di questo momento epico, EW ha parlato con Menzies sulle riprese della scena - e sul com'è stato stare sdraiato sopra un bel Highlander sul campo di battaglia.


Com'è stato filmare la battaglia? E' stato qualcosa di così tecnico da fare da risultare difficile?
No. E' stato bello. Voglio dire, è un modo insolito di concludere la storia perché non è verbale. Non diciamo nulla, ci sono solo questi sguardi e questa strana sorta di danza di morte. Stavamo cercando di fare qualcosa di leggermente insolito, e viene fatto ovviamente con questi flashback leggermente allucinanti, in quanto Jamie è lì ferito e sta ricordando frammenti della battaglia. L'incontro con Jack è lì sepolto. Era come uno strano tipo di lotta, ballo, abbraccio.

Sembrava che Black Jack avesse un leggero sorriso prima di fissare lo sguardo su Jamie. Di che si trattava?
Penso ci sia una sorta di strana connessione d'anime, quindi è sempre eccitato di scontrarsi con lui, di incontrarlo di nuovo. Uno dei miei lati preferiti di quel personaggio è che ama giocare. Ama cacciare. Non credo che sia necessariamente interessato alla fine, ma è al come.





Sam ti ha fatto passare un brutto momento quando dovevi stare sopra di lui?
Ne sono sicuro. Sta sempre a lamentarsi. Lo ignoro.

Black Jack è il miglior spadaccino in un duello simile?
Penso che siano abbastanza equilibrati, sai? Forse è più tecnico di Jamie, ma Jamie arricchisce molto il gioco.

Come ha funzionato l'ordine cronologico? Hai fatto prima la scena della morte e subito dopo hai iniziato le scene a Boston nei panni di Frank Randall?
Penso che fossero tutte mescolate, in realtà. Penso di aver iniziato con Frank ed è capitato tutto nello stesso blocco di riprese quindi mi sono dimenticato l'ordine.


Povero Frank. Cosa farà a questo punto?
Lui e Claire (Caitriona Balfe) hanno scelto di andare a Boston per cercare di ricostruire il loro matrimonio. Dice di essere disposto a fare da padre a questo bambino che sta arrivando. Il primo episodio termina con l'arrivo del bambino, in modo da poterli vedere veramente uno vicino all'altra mentre cercano di trovare una sorta di connessione. Non sono chiaramente in gran forma, ma penso che la cosa bella di quella scena sia il vedere due persone che sono essenzialmente di buon cuore e che si amano, ma in cui c'è qualcosa che manca o qualcosa di rotto che prova a stare in piedi. Ma è una cosa difficile da fare. C'è una specie di tristezza, di rammarico e di delusione che circonda la situazione. Penso che questo cambi con l'arrivo del bambino. Penso che il bambino porti una qualche speranza, pensano che forse ce la possano fare, forse possono ricominciare.


Quel bacio sembra suggerire che sia l'alba di un nuovo giorno.
Sì, penso che sia quello che volevamo fare. Caitriona e io abbiamo ritenuto importante che ci fosse un vero desiderio e una vera intenzione per farlo funzionare da entrambe le parti. Tutta la loro situazione è una meditazione sul tipo di amore imperfetto, un amore a pezzi, ma non meno bello, sai?

0 commenti: