mercoledì 11 maggio 2016

Perché il ritorno di Black Jack è diverso dal libro

Black Jack è tornato, anche se un po' provato. Sapevamo che era sopravvissuto alla fuga precipitosa dalla prigione di Wentworth, ma ora che è in Francia alla corte di Versailles, insieme a Jamie e Claire, è solo una questione di tempo prima che le cose esplodano.
La scena del ritorno di Black Jack, comunque, si discosta molto dalla serie dei libri di Outlander, di Diana Gabaldon, per diverse ragioni. Quando Claire si trova faccia a faccia con Black Jack in Dragonfly in Amber, sta correndo lungo un corridoio nella casa di qualcun altro - lei corre finendo proprio contro di lui, tanto da doversi afferrare a vicenda per non cadere. Per una frazione di secondo lei pensa che Black Jack sia suo fratello, Alexander, perché la somiglianza è decisamente impressionante. ("La bocca era molto simile a quella di Alex ... ma quegli occhi gelidi potevano appartenere ad un solo uomo.") Quando si rende conto chisia, lei impreca, "Gesù Cristo!"
Parte dello shock di Claire nel libro deriva dal fatto che, a differenza di Claire nella serie televisiva, era impreparata a questa "resurrezione inaspettata" - non aveva sentito alcuna notizia circa la sopravvivenza di Black Jack. (Né lui di lei –anche lui si aspettava che lei fosse morta dopo averla lasciata con i lupi.) L’incontro è carico di tensione–lui le afferra il braccio, i due si interrogano l'un l'altro con lo sguardo, e quando Jamie arriva, tutto si ferma. Jamie dà la sua mano a Claire e la allontana, e quando Black Jack osa pronunciare il suo nome, "rauca per lo shock ... a metà strada tra incredulità e la supplica”, Jamie dice a Black Jack di non rivolgergli mai più la parola, "se non quando richiesto dalle formalità ... fino a quando non implorerai per la tua vita con la punta della mia spada su di te." Jamie fa salire Claire in una carrozza, la manda a casa, e torna a sfidare Black Jack a duello.
Nello show, l’incontro è più morbido, grazie al luogo in cui si trovano ed alla vicinanza dei personaggi al re. La Gabaldon era d'accordo che fosse "meno drammatico", ma lo ha attribuito alla necessità per la serie televisiva 'di "usare gli ambienti in maniera efficiente" e ai limiti di tempo.
"Nel libro, succedono molte cose interessanti, piccole vignette," spiega il creatore dello show Ron D. Moore. "Ma sapevamo che il formato non avrebbe funzionato in modo drammatico per lo show televisivo. Come abbiamo iniziato ad allineare i pezzi, abbiamo cercato di capire quale fosse il modo più efficace per rivelare che Jack era ancora vivo, quando Jamie lo scopre, e quando alla fine lo incontra".
Così, invece di un’unica scena in cui accadono queste tre cose, lo hanno diviso in tre scene distinte, "una tripla rivelazione", come la chiamava la Gabaldon. Prima, Claire scopre che Black Jack è vivo quando si imbatte in suo fratello minore ad una festa nel secondo episodio. Poi, discute se condividere o meno questa notizia con Jamie nel terzo episodio. Alla fine glielo rivela nel quarto episodio, cosa che svolgerà un ruolo importante nella ricostruzione della loro intimità. Ognuno è preparato all’impatto in questa "drammatica transizione resa più gestibile", ha detto la Gabaldon.
Dal momento che le situazioni e il contesto sono cambiati, non era più necessario che Alexander e Black Jack si somigliassero in maniera pronunciata. Assegnare la parte ad un altro attore per quel ruolo significava che Claire non potesse confondere l’uno per l'altro. "Non c'è modo ragionevole per cui qualcuno possa confondere l'attore che interpreta Alexander Randall con Tobias Menzies [come Black Jack]", ha detto la Gabaldon.
Black Jack stesso è cambiato. Inizialmente, alcunedelle sceneggiature per la seconda stagione presentavano Black Jack come "abbastanza sicuro di sé, oserei dire arrogante a volte", ha detto Menzies. "Abbiamo deciso di cambiare e renderlo meno sicuro di sé, così da incontrare qualcuno che si trovi al di fuori dalla sua zona di tranquillità." Lui è chiaramente ancora fisicamente provato dalla fuga dalla prigione di Wentworth. E per finire, "è, ovviamente, in una terra straniera, in un paese con cui gli inglesi sono in guerra",ha sottolineato Menzies. "Quindi lui non ha il controllo della situazione."

Tutto ciò ci porta verso uno dei più grandi cambiamenti, uno di quelli che gli spettatori potrebbero trovare il più delizioso - la sua umiliazione per mano del re, che agisce inconsapevolmente come intermediario per la riunione e richiede a Black Jack di inchinarsi ed implorare. "Fa davvero presa", ha detto Menzies. “Non è in grado di difendersi da questo."
Black Jack, che viene punito - cosa c'è di meglio?

Traduzione di Vero Nica
[x]

1 commenti:

Susy ha detto...

in effetti l'incontro è diverso ma devo dire che la serie e molto ben fatta. Poi per quanto non sopporti B.J.R. devo dire che l'attore è davvero bravissimo