sabato 9 gennaio 2016

Diana Gabaldon, una forza della natura

George R.R. Martin, che recentemente ha fatto sapere che il sesto libro della saga Le cronache del fuoco e del ghiaccio, che ha ispirato la serie della HBO Game of Thrones, non sarà pronto prima dell'inizio della sesta stagione di GoT. Mancare le scadenze può andar bene per lui, ma non è un'opzione valida per Diana Gabaldon, autrice dei libri di Outlander, a cui si ispira la serie di successo della Starz.
"Diversamente da George", dice "scrivo ovunque mi trovi e qualsiasi cosa stia facendo". Lei scrive in ogni momento libero, dice - sia che stia viaggiando o che sia sul set. Ha anche scritto una delle sceneggiature della nuova stagione - un'esperienza che definisce profondamente illuminante e divertente. Ma non fatevi trarre in inganno, sta per completare il lavoro, come ha sempre fatto.
"Quando ho iniziato a scrivere, avevo due lavori a tempo pieno e tre bambini sotto i 6 anni. Il tempo si espande per adattarsi in base al carico di lavoro". Non dava una data per l'uscita del libro successivo, semplicemente anticipava che sarebbe stato pubblicato circa sei settimane dopo che avesse finito di scriverlo. Era un balletto costante fra lei e il suo editore, che annunciava pubblicamente una data e poi lei doveva lavorare freneticamente per potercela fare. "Mettevano una data di pubblicazione su Amazon e io chiamavo per dire 'Bene, ora dovrete spiegare a tutti perché non uscirà'". Di solito si venivano incontro a metà strada; le ultime due volte, hanno rispettato la scadenza.
Per quanto riguarda la prossima stagione, in cui Claire e Jamie viaggiano verso Parigi per infiltrarsi fra i ribelli giacobiti, vedremo evolvere i personaggi in nuovi modi.
"Per Claire [la prima stagione] è stata una stagione reazionaria", dice Caitriona Balfe, che interpreta Claire. "Era in modalità sopravvivenza. Stava reagendo a una cosa dopo l'altra". In questa stagione, "le cose vanno meglio per lei; ha il tempo di capire il suo posto e come si sente. E' stata una scoperta fantastica. Abbiamo un lungo viaggio da fare con questi personaggi. Non vedo l'ora di continuarlo". Come sanno bene i fan dei libri, arriverà presto Brianna, la figlia di Claire e Jamie.
Nel frattempo, Jamie è ancora perseguitato dal trauma degli eventi passati, ma "penso che il tempo sia un grande guaritore", dice Sam Heughan, che interpreta Jamie. "Fondamentalmente, lui mette tutto sé stesso, anima e corpo, in questa missione per cambiare la storia". Un evento importante cambia le cose. "C'è una grande rivelazione che lo guarisce - lo porta fuori di sé. Riporta indietro il vecchio Jamie".
La nuova stagione, dice Heughan, obbliga Jamie a imparare delle cose su di sé, sopratutto che può imparare a essere falso. "C'è un lato di lui che non conoscevo. Un lato oscuro che non sapevo esistesse", dice. Ciononostante, Jamie mantiene il suo humor, la sua esuberanza e la sua abilità di perseverare nonostante tutto. "La sua devozione per Claire è stimolante".

[x]

0 commenti: