martedì 27 ottobre 2015

Outlander e Dr. Who?

L'autrice di Outlander, Diana Gabaldon dice che sarebbe "interessante" scrivere un episodio del Doctor Who.
La donna che sta dietro al grande successo dello show sul viaggio nel tempo non esclude un appuntamento con il Dottore il cui compagno ha ispirato la storia! 

Diana Gabaldon ha otto romanzi di Outlander (15 in Italia) e un grande adattamento televisivo di successo della saga, ma riuscireste a vederla a scrivere un episodio del Doctor Who, lo show che ha dato la luce al suo amato Jamie Fraser?
"Sarebbe interessante. Sì, probabilmente potrei" dice la Gabaldon mentre discute di chi ha ispirato il personaggio del rubacuori scozzese Sam Heughan, basato sul compagno con il kilt del Dottore, Jamie McCrimmon.
"Sarebbe un approccio diverso, però, un impegno diverso, perché Doctor Who non è tratto da materiale originale il che significa che gli episodi nascono direttamente dalla fantasia dello scrittore, non deve essere adattato da un qualcosa già esistente, dove si dice "devo includere questo e devo includere quello", cosa che in un certo senso è molto più facile, ma dall'altro, non hai nulla per andare avanti."

La Gabaldon si diverte raccontando a RadioTimes della giornata in cui Jamie McCrimmon ha fatto nascere il concetto di "maschio testardo galante Scozzese" nella sua mente.
La ricercatrice voleva "scrivere un libro per far pratica" ed era alla ricerca di un impostazione quando ha visto il personaggio di Frazer Hines, Jamie McCrimmon in un vecchio episodio del Doctor Who - Giochi di guerra con il sesto dottore Patrick Troughton.
La Gabaldon è stata colpita dall'immagine di un uomo in kilt ed ha creato Claire Randall e Jamie Fraser. Dopo aver completato il suo primo romanzo, decise di inviarne ad Hines una copia: "Il suo agente/PR del tempo mi ha risposto molto gentilmente e mi ha mandato una sua foto autografata. Poi il manager mi ha scritto di nuovo un paio di mesi più tardi dicendo "sa Frazer fa alcune cose per beneficenza, le andrebbe di mandarmi di un paio di libri firmati?"
"E io ho detto di sì, naturalmente, quindi ci siamo tenuti in contatto in questo modo indiretto e nel 2009, quando c'è stato questo Gathering in Scozia [un evento di due giorni che celebra la cultura scozzese], conoscevo l'organizzatore dell'evento che mi aveva invitata a partecipare e con mia grande sorpresa Frazer si presentò al Gathering ed è lì che ci siamo incontrati di persona per la prima volta", continua.

"Abbiamo fatto un intervista insieme per la BBC sui nostri rispettivi lavori e da lì ci siamo tenuti in contatto più stretto dopo via e-mail e così via. Non gli parlavo tutti i giorni, solo periodicamente."
Poi è arrivato Outlander e la Gabaldon suggerì che Hines facesse una comparsata nell'adattamento Starz "solo per legarsi all'inizio, per così dire." I produttori dello show hanno concordato ed si è unito al cast in qualità di Governatore della prigione di Wentworth. "E' stato favoloso", ricorda l'autice.
Quindi, se Diana scrivesse una storia del Doctor Who, che farebe entrare nel cast? Hines o Heughan - che tra l'altro ha già informato RadioTimes di quanto gli piacerebbe partecipare alla lunga serie della BBC.
"Amo il Doctor Who - mi piacerebbe fare della fantascienza," ci ha detto all'inizio di quest'anno, rivelando di aver cercato di convincere il suo amico e sceneggiatore del Doctor Who, Mark Gatiss a creargli una parte.
"Forse ci potrebbe stare un crossover", ha aggiunto, suggerendo che Outlander e il Doctor Who potrebbero facilmente combinarsi. "Potrebbe funzionare. Potrei uscire dal Tardis. Che sarebbe fantastico. Facciamo in modo che questo accada. Se potessimo farlo, sarebbe fantastico!"
A voi la parola, squadra Doctor Who...

0 commenti: