lunedì 17 agosto 2015

Bear McCreary e le musiche di Outlander

Il compositore Bear McCreary, la passione e il dolore nel creare le musiche per Outlander.

Bear McCreary, vincitore di un Emmy, racconta a Scotland Now come la sua ossessione per le cornamuse e la Scozia siano di casa con Outlander.
Confessa inoltre che scrivere musica per scene strazianti lo conduce in “un luogo molto oscuro”.
Lo show ha dei momenti cupi e oscuri come nient’altro che io abbia mai musicato e ho scoperto che uso un po’ un metodo da attore quando si tratta delle mie composizioni”,
Il drammatico finale della prima stagione dell’adattamento Starz TV dei libri di Diana Gabaldon ha fatto sussultare gli spettatori quando l’eroe Jamie Fraser è stato soggetto a una tortura umiliante – e Bear dice che anche scriverne la musica è stato doloroso.
Spiega: “Devo essere nello stesso luogo emotivo dei personaggi, per trasmettere qualsiasi cosa loro stiano provando”.
Mi è costato molto ed ha realmente rovinato la mia vita per una settimana, perché dovevo andare in questo luogo molto oscuro”.
Il compositore vincitore di un Emmy ha anche sperimentato un dolore empatico quando la sua mano ha cominciato a dolergli in risposta alle immagini sullo schermo.
Il suo coinvolgimento emotivo è una delle ragioni per cui l’esercito di devoti di Outlander ha accolto Bear nella famiglia.
In contrasto col dolore del finale, la suggestiva sigla di Outlander, che potete ascoltare qui sotto, è stata sufficiente a convincere i fan che lui fosse l’uomo giusto per questo lavoro.
L’ossessivamente bella musica, arrangiamento del famoso motivo popolare scozzese “The Skye Boat Song” con testo ispirato al poema di Robert Louis Stevenson, ha mandato in estasi i fan e ha portato la colonna sonora di Outlander nella top 10 di Amazon.
Ossessionato allo stesso modo dalle cornamuse scozzesi e dai film fin da quando era bambino, quando Ronald D. Moore ha chiesto a Bear di lavorare per Outlander, era un sogno che diventava realtà.
Durante un breve periodo in cui ha vissuto in Gran Bretagna da giovane, Bear visitò la Scozia: “Ho dei ricordi della Scozia a cui sono molto legato e sono diventato ossessionato dalla sua musica e dalla sua cultura mentre crescevo”.
Gli annuali Highland Games nella sua città, Bellingham (Washington), hanno alimentato la sua passione scozzese.
Bear, 36 anni, è sempre stato destinato a fare qualcosa con la musica.
C’era sempre molta musica a casa mia mentre crescevo e i miei genitori erano entrambi amanti della musica e tre dei miei quattro nonni erano musicisti”.
Crescendo, la madre di Bear, l’autrice Laura Kalpakian, portava al cinema e quel ricordo ebbe un impatto duraturo.
Dice: “Mia madre mi portava a vedere film estremamente inappropriati, come Gandhi quando avevo due anni. Ma io stavo tranquillamente seduto e mi godevo l’esperienza”.
Così, quando avevo cinque anni mi resi conto che le due cose che mi interessavano, la musica e i film, avevano un posto in cui si sovrapponevano e pensai ‘voglio fare questo’”.
Anche se meglio conosciuto per il suo lavoro nella serie TV Battlestar Galactica e in Da Vinci’s Demon, per la quale ha vinto un Emmy, è Outlander che ha permesso a Bear di scatenare il giacobita dentro di lui.
La maggior parte delle persone non vuole motivi romantici, non vogliono partiture per orchestra sentimentali e soprattutto non vogliono sentire fisarmoniche e cornamuse”.
Per fortuna, Outlander richiede tutto questo.
Ma il lavoro è arrivato con un certo carico di pressione, non ultimo il peso delle aspettative di un fan base globale già forte.
Ron ha annunciato per la prima volta il mio coinvolgimento ad un evento per i fan e il momento in cui l’ha detto la mia vita ha cominciato a cambiare”, racconta Bear.
"Nel giro di mezzora i miei follower su Twitter sono schizzati. Ero scioccato e pensavo ‘Dio mio, che sta succedendo’.
Conoscevo i libri, ma non avevo realizzato che i fan erano così aperti e passionali. Ho realizzato che stavo entrando nel loro mondo, ma quello che ho veramente apprezzato è che i fan di Outlander hanno riposto la loro fiducia in me immediatamente”.
Aggiunge: “La reazione è stata una parte felice della mia vita e interagire con i fan mi ha ispirato a scrivere in diversi modi”.
Non sto scrivendo solo per spettatori casuali, che apprezzeranno di sicuro, ma quando scrivo per i fan posso inserire un po’ più di profondità, di sfumature e di dettagli perché so che stanno prestando veramente attenzione”.
Aggiunge un livello di complessità al mio processo ed è divertente”.
La musica, dice Bear, aggiunge un livello di trama alla storia e al dramma che si sviluppano sullo schermo, per quanto senta fortemente che gli spettatori non devono accorgersi subito della musica, nonostante tutto il suo duro lavoro.
Gli spettatori non devono sperimentare altro se non l’emozione della storia”, dice. “Se avessi scritto musica che facesse fermare le persone a pensare alla musica, avrei fondamentalmente fallito il mio lavoro”.
Bear vive e respira la musica che compone e ammette che non riesce mai a spegnere il rumore nella sua testa.
Quando voglio decomprimere, occupo la mia mente con qualcos'altro, ma spegnerlo è un’impresa ardua per me”, ammette.
Non credo di volerlo spegnere. Sono così nervoso all'idea che potrebbe non tornare che preferisco di gran lunga vivere con la cacofonia e sapere che avrò sempre delle idee che stare in ansia che se mai mi rilassassi davvero e non sentissi nulla potrebbe essere la fine”.

I due volumi della colonna sonora della prima stagione di Outlander:

Volume 1

1. People Disappear All the Time
2. Outlander - The Skye Boat Song (Castle Leoch Version) [feat. Raya Yarbrough]
3. Dance of the Druids (feat. Raya Yarbrough)
4. Fallen Through Time
5. Castle Leoch
6. Comin' Thro' The Rye
7. The Woman of Balnain (feat. Gillebride MacMillan)
8. Mrs. Fitz
9. The Losing Side of History
10. Clean Pease Strae
11. The Marriage Contract
12. The Wedding
13. The Veil of Time

Volume 2

1. Outlander - The Skye Boat Song (Extended) [feat. Raya Yarbrough] (cliccare sopra al titolo per ascoltarla)
2. Fort William Rescue
3. The Summoning (feat. Raya Yarbrough)
4. The Key to Lallybroch
5. On the Road
6. An Fhìdeag Airgid (feat. Gillebrìde MacMillan)
7. The Devil's Mark
8. To the Begging I Will Go
9. To Wentworth
10. Tale of the Tusks
11. Tracking Jaime
12. Wool Waulking Songs
13. Charge of the Highland Cattle
14. Hand Surgery
15. Setting Sail (feat. Raya Yarbrough)

[x]

0 commenti: