martedì 10 marzo 2015

Dalle pagine allo schermo: Prima puntata - Sassenach

Prima che qualcuno di voi si ponga la domanda, permettetemi di chiarire una cosa.
Siamo tutti fans dei romanzi. Sì, sì, lo so. Non mi menate, è un'ovvietà.
Siamo tutti fans della serie tv, e non solo per vedere Sam a torso nudo o completamente ignudo.
Siamo tutti fans.

Ma noi siamo anche delle invasate di prima categoria, altrimenti mica avremmo messo su una baracca come questa.

Questa rubrica, outlanders miei, si intitolerà Dalle pagine allo schermo e servirà a fare le pulci alle puntate, perché aspettare fino ad Aprile è inimmaginabile e la sofferenza mi ha già mandato a male il neurone buono quello che è rimasto dopo aver visto le chiappe di Sam.

Ma io, che aborro i doppiaggi italiani non mi riferirò MAI, in questa rubrica, alla versione passata su Sky. Perchè? Sassone al posto di Sassenach non vi basta? Quindi i minuti sono della versione Starz, così come i riferimenti ai dialoghi.

Pronti ad essere invasati come noi? Bene.

Per comodità seguiranno foto, dati precisi (non al secondo ma quasi) e un sacco di idiozia in puro stile staff.

L'edizione di riferimento - la mia, quantomeno - è l'edizione TEA 2005. Questa.

Materiale utilizzato:

- La Straniera ed. TEA
- Divano ben centrato davanti alla tv
- TV supermega ad alta definizione (il mio ha anche il 3D...just in case)
- Matita, post-it colorati
- Telecomando. Indispensabile per mettere in pausa.
- La prima puntata di Outlander sullo schermo

Verdetto:
I post-it rosa che vedete sono quelli che ho messo per segnare la corrispondenza scena libro-scena serie tv. Insomma, direi che ci siamo, no?

Ma iniziamo con l'informazione principale, quella che serve ai fini dell'informazione invasata per fans invasati.
1° Puntata - 'Sassenach/La Straniera' - dalla pagina 7 alla pagina 85 riga 10
Dall'introduzione al capitolo 4, L'arrivo al castello.

Sono stata precisa, nevvero?

Ora analizziamo uno alla volta i post-it.
Il primo è quello dell'introduzione.

Ah, sì. L'introduzione, quella che ormai tutti conosciamo a memoria, che recitiamo tipo poesia della 1°elementare e che ci manda in trip neanche l'LSD. A parte qualche frase troncata per ovvie necessità, la sceneggiatura riprende pari pari le frasi della Gabaldon, pause comprese. Se si inizia così, santo cielo, siamo a cavallo. No, non quello di Jamie. Non ancora, per lo meno.

La cosa che mi ha confusa e che mi ha costretta a girare furiosamente le pagine per trovare il punto giusto, è il fatto che la produzione ha rotto la continuità della narrazione, usando scene che arrivano più in là nel libro all'inizio della puntata, o viceversa. Devo dire, però, che scomporre in questo modo le prime pagine ha dato logica alla puntata e un ritmo molto più vivace della narrazione.

In ordine di apparizione sul romanzo (ed.TEA):

  • La scena del rimbalzo sul letto (Claire e Frank) pag. 12 - minuto 11
  • Intro con Claire che guarda la vetrina (e pensa ai vasi) pag. 15 - prima scena
  • Sangue davanti alle porte (Claire e Frank) inizio pag. 17 - minuto 7 fine pag. 22 - minuto 8
  • Il fantasma (Claire, Frank, e il fantasma) pag. da 24 a 31 - minuti da 25 a 30
  • L'antenato di Frank (Frank, Claire, e il reverendo Wakefield) pag. 35 - minuto 19
  • Mrs.Graham legge il fondo del thé di Claire (Mrs.Graham, Claire, Frank, Wakefield) pag. da 37 a 45 - minuti da 20 a 24
  • Il ballo delle druide (Claire, Frank e le druide) pag. da 48 a 53 - minuto 30
  • Il cerchio di pietre (Frank e Claire) pag. da 53 a 56 - minuto 36
  • Le tre giubbe rosse (Claire) pag. 57 - minuto 41
  • Black Jack Randall e Murtagh (Claire e BJR) pag. da 58 a 63 - minuto da 42 e 30' a 45
  • Il cottage + Jamie e il braccio slogato (Claire e gli highlanders) pag. da 63 a 74 - minuto 45 a 51
  • Cocknammon Rock e l'agguato pag. da 74 a 83 - minuti da 51 a 60. Nota: il dialogo tra Jamie e Claire è identico al romanzo. Pag. 78         
  • Castle Leoch pag. 84 e 85 - minuti da 60 alla fine.

E questo è quanto.

Vi assicuro che poter leggere sulla carta le battute dei personaggi è stato qualcosa di incredibilmente emozionante. Qualcosa che ti fa agitare e strapazzare il libro, ti manda insieme la vista (ma non quando c'è Sam sullo schermo) e che eccita oltre ogni dire. Oltre il limite delle invasate.

Rimanete sintonizzati per la prossima puntata e, se volete, organizzatevi con la vostra copia e diventate anche voi parte dell gruppo delle invasate folli. Più siamo meglio è!

6 commenti:

tsukino ha detto...

Scusa, non l'ho visto con il doppiaggio in italiano, ho capito bene, hanno tradotto Sassenach? Con Sassone? o.O >_<
Non ci credo! Non si può fare qualcosa?

Italian Outlanders ha detto...

triste ma vero >__<
'Sassenach' è diventato 'Sassone', 'Gesù Cristo d'un Roosevelt' è diventato 'accidenti' (si, esatto...ACCIDENTI) e l'Aye ce lo siamo persi per strada...

la Fox dopo essere stata innondata di critiche ha detto che si è basata sulla traduzione in italiano del testo e quindi per ora Sassenach resterà Sassone...e in questo modo si è perso molto; Sassenach non è solo una parola da tradurre, Sassenach è Claire! Sassenach siamo noi!
profonda tristezza .___.

tsukino ha detto...

T_T

No anche Aye e GCR?
Ma perchè fanno sempre i lavori con i piedi?
Informarsi prima no? Non è una serie sconosciuta.
Ma chi è quel P... che ha pensato alla traduzione italiana del testo?
Non si può fare una perizione?
profondo tristezza ma anche rabbia!

Anonimo ha detto...

Neanche io ho visto la puntata su fox e ora ho deciso che continuerò a guardarlo in inglese... ma non potevano vedere come alcune cose erano state tradotte sui libri?? Sassenach rimane Sassenach, punto e basta!

Anonimo ha detto...

Ma quale traduzione del testo hanno letto questi di Sky? Quella del 93 di Sonzogno? Perché io ho un'edizione del 2003 Corbaccio e Sassenach non è tradotto.
Neanche la voce di Crescentini mi sembra adatta, ha usato la stessa identica intonatura che aveva in Twilight!

Morgana ha detto...

Si si io ho la stessa edizione Tea e non è stato tradotto nè Sassenach, nè GCR nè Aye e nè tutte le frasi in gaelico...per quelle devo dire che se mi avessero fatto una noticina a piè di pagina avrei apprezzato, ma vabbè