sabato 14 febbraio 2015

In cucina...con il cuore

Questa torta è stata ispirata da una citazione riferita al compleanno di Jamie e anche se oggi  non lo è, questa bellissima e buonissima torta suggerita da Outlander Kitchen e preparata per noi dalla nostra bravissima Chloé può essere un ottimo dolce da preparare alla vostra persona amata in questa giornata dedicata all'amore (ricordando che l'amore va festeggiato sempre e non solo oggi ;) )

"Buon compleanno", sussurrai. "Stai facendo l’inventario?"
Si lasciò ricadere la mano sul petto e girò la testa per guardarmi, sorridendo.
"Aye, qualcosa del genere. Anche se immagino che mi rimanga ancora qualche ora. Sono nato alle sei e mezzo: non avrò vissuto un intero mezzo secolo prima di cena."
Risi e mi girai sul fianco, rovesciando all’indietro le coperte con un calcio. Benché l’aria fosse ancora deliziosamente fresca, non sarebbe durata a lungo.
"Pensi di poterti disintegrare parecchio, prima di cena?" lo punzecchiai.
"Oh, non credo che cadrò in pezzi così presto", rispose meditabondo. "Quanto al funzionamento... aye, be’..." inarcò la schiena, stiracchiandosi, per poi sprofondare di nuovo giù con un gemito soddisfatto quando la mia mano si posò su di lui.
"Sembra che tutto funzioni alla perfezione", gli assicurai con una breve tirata a mo’ di esperimento che gli strappò un guaito. "Niente di moscio."

da Vessilli di Guerra

Torta di nocciole 
con glassa al burro 
nocciola e brandy

Ingredienti 

per la torta:
200 g nocciole sgusciate
185 g farina 0
5 g lievito per dolci
un pizzico di sale
240 mllatte a temperatura ambiente
3 uova grandi
2 cucchiai di scorza d’arancia finemente grattugiata
75 g burro ammorbidito
200 g zucchero


Ingredienti
per la glassa:

55 g di burro
100 g zucchero
60 ml Brandy


Ingredienti

per la decorazione:
panna montata

Procedimento per la torta:
Mettere la griglia del forno in posizione centrale e preriscaldarlo a 175°.
Tostare le nocciole disponendole in un unico strato su della carta da forno, fino a farle diventare fragranti e dorate, circa 8-10 minuti. Avvolgerle immediatamente in uno strofinaccio pulito, agitare e strofinare per rimuovere la pelle. Eliminare la pelle e lasciarle raffreddare completamente.
Imburrare e infarinare uno stampo a cerniera da 22 cm.
Mettere da parte 12 nocciole per la decorazione. Mettere le rimanenti nel robot da cucina o in un macinacaffè e mixare fino quasi ad ottenere una polvere. Resteranno alcuni pezzettini un po’ più grossi, è normale. Smettere prima di ottenere del burro di nocciole.
In una ciotola media mescolare le nocciole macinate, la farina, il lievito, il sale e mettere da parte. In un’altra ciotola sbattere leggermente insieme le uova, il latte e la scorza d’arancia e mettere da parte. Nella planetaria o con uno sbattitore elettrico, sbattere il burro con lo zucchero, partendo da velocità media e passando poi a velocità alta, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso, 2 minuti circa, raschiando i bordi quando necessario.
A velocità minima incorporare in 3 volte il mix di ingredienti secchi, alternandolo a 1/3 del composto di uova e latte. Raschiare la ciotola quando saranno stati entrambi aggiunti e sbattere per circa 2 minuti a velocità alta.

Versare il composto nello stampo e livellarlo con una spatola o un cucchiaio,prima immersi nell’acqua.
Infornare fino a quando infilando uno spiedo (così da ottenere dei fori sufficientemente lunghi) non ne uscirà asciutto, circa 45 minuti. La superficie dovrebbe essere di un bel marrone chiaro e soffice al tatto (se delicatamente premuta deve tornare a posto).
 

Preparare la glassa mentre la torta cuoce:
Sciogliere il burro a fuoco medio. Continuare a cuocerlo sorvegliando con attenzione. All’inizio si formerà la schiuma (quando i solidi del latte si separano dal grasso del burro e l’acqua evapora). Poi la schiuma diminuisce e i solidi del latte cominciano a imbrunire e il burro inizia ad avere quel tipico aroma nocciolato.
Quando il burro imbrunisce (controllare attentamente perché passa MOLTO velocemente da bruno a bruciato), togliere la pentola dal fuoco e aggiungere lo zucchero e il brandy. Diminuire a fuoco basso, rimettere la pentola sul fuoco e cuocere delicatamente finché lo zucchero non sarà completamente sciolto. Togliere dal fuoco e mettere da parte.
Raffreddare la torta su una gratella per 15 minuti, poi con uno stuzzicadenti praticare tanti fori sulla superficie della torta. Procedendo MOLTO LENTAMENTE, versare la glassa sulla superficie, fermandosi di tanto in tanto per farla assorbire. Far raffreddare completamente.
 
Delicatamente, rimuovere il cerchio dello stampo (potrebbe esserci una piccola fuoriuscita di glassa). Decorare con la panna montata e le nocciole intere.
La torta, ben avvolta, si mantiene in frigo per una settimana, o in freezer per un periodo più lungo.

Note:
- Se usate un macinacaffè per tritare le nocciole, fatelo a piccole dosi, otterrete un miglior risultato.
- Se non avete nocciole potete sostituirle con noci pecan o noci.
- Per evitare il brandy, sostituitelo con 2 cucchiai di succo d’arancia e 2 cucchiai d’acqua.

N.d.T.
La mia versione è quella adatta ai bambini, quindi ho sostituito il brandy col succo d’arancia e il risultato devo dire che è ottimo, la torta è stata apprezzata da grandi e piccoli. Ho avuto qualche piccola difficoltà con l’impasto di burro e zucchero che mi è venuto piuttosto compatto, probabilmente il burro non era sufficientemente ammorbidito, quindi consiglio di toglierlo dal frigo parecchio tempo prima di iniziare la torta. Amalgamandolo poi agli altri due composti per fortuna la consistenza dell’insieme è risultata abbastanza buona. Per quanto riguarda il burro nocciola, dopo averlo tolto dal fuoco l’ho filtrato con un colino e poi l’ho rimesso a cuocere con gli altri ingredienti come da ricetta.

Il burro nocciola (beurre noisette)

Si ottiene fondendo lentamente il burro oltre il suo punto di fumo (130°). In questo modo la caseina si porta in superficie sotto forma di schiuma e quando tutto il burro è fuso l’acqua comincia ad evaporare, producendo il tipico crepitio. Quando smette di crepitare il burro inizierà a colorarsi di un bel color caramello e a quel punto andrà tolto subito dal fuoco. Molti consigliano di filtrarlo attraverso un colino (foderato o meno da un foglio di carta assorbente) per eliminare gli eventuali residui che possono essere nocivi.
È consigliato per accompagnare il pesce, le verdure bollite, le carni delicate e in pasticceria per profumare i dolci. 


di Chloé

0 commenti: