martedì 24 febbraio 2015

Graham e il Tartan Day Parade di NewYork

L'attore di Outlander, Graham McTavish sarà perfettamente in grado di condurre l'iconica Tartan Day Parade nel centro di New York di quest'anno.
E' noto a milioni di fan come il Comandante Militare del clan MacKenzie nell'adattamento di Starz TV di romanzi best-seller di Diana Gabaldon e dice che essere scelto per la parte del Grand Marshal è un punto culminante della sua carriera.
Invece di condurre un clan in battaglia, marcerà per 10 isolati lungo la 6th Avenue di Manhattan insieme ad un mirabile spettacolo di suonatori di cornamuse, clan e anche cani di razza scozzese vestiti in tartan.
La Parata del 11 aprile, orgogliosamente sponsorizzata da ScotlandNow, sarà un punto importante nella carriera del Glaswegian, che lo ha visto passare da piccoli ruoli a diventare una parte importante di Hollywood.
Per più di 20 anni, Graham (54) era un volto regolare in una serie di TV britannica prima di trasferirsi in America con la moglie australiana Gwen e la loro figlia Honor.
Dopo solo pochi giorni dal suo arrivo a Los Angeles, gli fu chiesto di fare un provino per un ruolo da protagonista in Rambo, al fianco di Sylvester Stallone.
Due anni dopo, nel 2010, la sua carriera a Hollywood è stata lanciata del tutto quando ottiene un ruolo nella pellicola Lo Hobbit di Peter Jackson, interpretando Dwalin nano.
Ma è il suo ruolo in Outlander, nella parte dell'archetipo del guerriero e brutale del clan che ha portato a Graham una nuova legione di fan per lo più di sesso femminile.
Le sfumature di una pericolosa attrazione tra il suo personaggio Dougal e Claire Randall, interpretato da Catriona Balfe, ha aiutato molto.
"Pensavo che i fans de Lo Hobbit fossero abbastanza intensi, ma sono tranquilli rispetto a quelli di Outlander", dice Graham.
"La cosa fantastica è che rappresentiamo un mondo reale. C'è davvero una Scozia, le Highlands, tutto di questa storia. Mentre quello che rappresento nella Terra di Mezzo è del tutto fittizio.

Credo che il fatto che i fan possano andare in questi luoghi e ricercare la storia che stiamo raccontando la rende un'esperienza più profonda."
A differenza del suo personaggio Dougal MacKenzie, un guerriero Highland intimidatorio dalla presenza minacciosa e di poche parole, Graham è una persona calda e loquace.
"Ha le sue idee e da un punto di vista della recitazione lo trovo molto interessante", dice Graham.
"Sono come Dougal MacKenzie," ammette. "Considero Dougal un uomo complicato ed interessante che ha un lato vulnerabile, non un è tipo che si fa manipolare."
Outlander ha fatto molto per promuovere la Scozia ad un pubblico più ampio, e Graham è senza dubbio orgoglioso della sua patria, ma quando aveva cinque anni, la sua famiglia si trasferì a Vancouver per alcuni anni e tornato in Scozia a 12 anni, il suo accento canadese lo ha reso un bersaglio dei bulli.
L'esperienza ha avuto un forte impatto sull'attore che ha odiato il bullismo da allora.
Una volta disse: "Mi hanno terrorizzato perché parlavo in modo diverso. Anche dopo tutti questi anni, riesco a ricordare tutti i loro nomi e posso vedere i loro volti. 

Mi ricordo la sensazione di impotenza quando si è vittima del bullismo, e ho deciso di non lasciare che mi accada di nuovo."
Mentre marcerà a New York, insieme a migliaia di croci di Sant'Andrea sventolate da fan scatenati, Graham si prenderà l'ultima risata.
Accettando il ruolo di Grand Marshal, ha detto: "E' un grande onore seguire le orme dei precedenti Grand Marshal. Spero di poter essere all'altezza dei miei illustri predecessori e rendere orgogliosa la mia famiglia, il mio clan e la mia nazione."
Gli altri membri del cast parlano molto bene di Graham e Adhamh Ó Broin, l'insegnante di gaelico dello show, ha detto: "Nonostante sia più in alto degli altri, Graham ha davvero i piedi per terra, è una persona cordiale ed è anche un fantastico narratore. Forse non come Dougal nell'arte del combattimento, ma di certo lo è nella narrazione."

0 commenti: