lunedì 13 ottobre 2014

Tobias Menzies e Black Jack Randall

Il sesto episodio di “Outlander” si è dimostrato essere il più inteso e straziante fino ad oggi – notevole, considerando che si tratta di un'ora focalizzata su due personaggi che stanno semplicemente seduti in una stanza a parlare. Il gioco del gatto col topo tra il Capitano BJR (Tobias Menzies) e Claire Beauchamp Randall (Caitriona Balfe) prende delle pieghe inaspettate, qualcosa che la co-star Sam Heughan ha ammesso di “aver amato poter guardare” solo dal punto di vista dello spettatore, dice a Variety durante una conversazione al Comic Con di San Diego a luglio che “ero sulle spine; non faceva altro che cambiare continuamente” 
 SPOILER WARNING:
Non leggere a meno che
non abbiate già visto il sesto
l'episodio di Outlander intitolato
“The Garrison Commander"
Variety era sul set mentre stavano girando una parte di quella intensa scena – inziando con l'incontro tra Claire e Lord Thomas – un giorno che avrebbe coperto 11 pagine del copione. La Balfe ha rivelato che avevano girato per tre giorni, e che ce ne sarebbero stati ancora quattro. “E' un momento pieno di speranza [quando incontra Lord Thomas] ma poi arriva BJR a rovinare tutto. Ma è comunque grandioso perché è stato un testa-a-testa. Si sono davvero affrontati e lei non poteva farne a meno,” ride. “Questa è la cosa bella di Claire non riesce a fare a meno di controbattere. Qualche volta non è sempre la cosa più furba da fare ma ciò rende il tutto molto interessante. E anche il fatto che molti ragazzi che interpretano le Giubbe Rosse, sono nuovi nel cast. E quindi diventa una dinamica totalmente diversa da quella a cui sono abituata. Di solito infatti mi trovo con i “capelloni highlanders” - così li chiamiamo – quindi è piuttosto entusiasmante perché ora invece ci sono persone Inglesi. Ed è una cosa grandiosa perché Claire pensa di poter uscirne e invece poi tutto è distrutto
Quando ci incontriamo qualche mese più tardi al Comic-Con, la Balfe ha ammesso che girare l'episodio “è stato come essere a teatro perché era una scena davvero lunga.” 
Mentre inizialmente, avevano pianificato più movimenti e blocchi, gli attori e il regista hanno alla fine preferito la scelta di mantenere il confronto contenuto. “Si tratta di due persone che si siedono e parlano ed è bello che lo abbiamo realizzato così. Per me, è stata una scena potente; prima di tutto, Claire vede la connessione con Frank, una cosa fisica che sente...sente di poter sopravvivere a questa persona,” spiega.
Tristemente, proprio quando Claire pensa di aver trovato una scintilla di umanità nell'antenato di suo marito, lui ci tira letteralmente un colpo nella gola, lasciando a bocca aperta sia Claire che il pubblico. 

E' una bella piega [che prende l'episodio], penso,” ci dice Menzies al Comic-Con. “Guardandolo, avevo completamente dimenticato di averla colpita proprio in quel momento – aveva quel sorriso ampio e io non ricordavo di averlo fatto, è un momento forte. Si pensa, 'oh wow, lei sopravviverà a lui,' e capire che invece era tutto un inganno è straziante.
Però, il personaggio di Heughan, Jamie Fraser, appare solo in due brevi scene dell'episodio, ma entrambe fondamentali. La prima, la brutale fustigazione che ha subìto per mano di BJR, è in molti modi ciò che ha portato a tutto quello che viene dopo – inclusa la decisione di far sposare lui e Claire per proteggerla da quel barbaro capitano.
Sulla scena di BJR che frusta Jamie, Heughan dice, “E' stato un duro lavoro. Faceva freddissimo – penso fosse febbraio, ero coperto di sangue, ero ammanettato e appeso sul quel patibolo…volevo davvero vedere Jamie perdere quasi tutto, ma no. Tobias, cercava quello, ed è stato meraviglioso. Mi piace il pezzo in cui lui scivola nel fango, e quando la schiena comincia a scuoiarsi. Doveva essere viscerale, perché c'è una guardia che sviene, quindi doveva davvero essere epica e doveva spiegare la ragione per cui Jamie ha quelle cicatrici sulla schiena che sono poi diventate la sua forza. Sono molto contento che sia venuta così bene.”

Menzies è d'accordo, “Era un mix di intensità e tecnica – per molto tempo ho frustato con questo oggetto di legno che avrebbero poi modificato con gli effetti speciali in altro, e poi Sam in alcuni momenti non era in scena e io colpivo quella cosa di plastica. Principalmente, è stato qualcosa di fisico, doveva essere una viscerale, e gutturale scena di violenza. È importante perché è una linea guida della storia, è qualcosa a cui Jack si riferisce in continuazione, qualcosa per cui Jamie rimarrà sfregiato per il resto della sua vita. Entrambe le loro esistenze non sono più le stesse dopo la stranezza e la pazzia di quell'evento, quindi era una cosa importante da rendere al meglio. Ma è sicuramente una giornata in cui è necessario impegnarsi in maniera massiccia in quello che stai facendo.”
Mentre molti attori avrebbero faticato a mantenersi nel personaggio in mezzo ad un tale lavoro tecnico specifico, Menzies ha ammesso, "Trovo quei pezzetti di recitazione quasi più facili delle scenette dove chiacchierare di tè o qualcosa del genere, perché puoi semplicemente immergerti in essi e impegnarti a fondo. Sono certamente i giorni per i quali ho iniziato a recitare, per misurare sé stessi con la sfida di renderlo credibile.”

0 commenti: