lunedì 22 settembre 2014

Intervista a Sam Heughan sulla puntata del matrimonio...

...su Jamie e Claire e sulle snervanti scene di sesso.

Alla fine dell'episodio, stanno facendo l'amore, non si tratta solo di consumare il matrimonio,” racconta l'attore scozzese a THR.
[ATTENZIONE : Spoiler dall'espisodio di Outlander di sabato, “The Wedding”, ed eventi futuri dai libri.]
Incontriamo il Signor e la Signora Fraser. Il momento che i fans di Outlander di Diana Gabaldon avevano anticipato fin dal debutto ad Agosto della serie, con Starz, finalmente è arrivato, nel penultimo episodio : il matrimonio di Jamie e Claire. Ma l'occasione non era il prodotto di un lento corteggiamento, ma un'idea proposta da Dougal con l'unico proposito di proteggere Claire dall'ira dello spietato Black Jack Randall. C'erano delle regole ovviamente, come consumare il matrimonio per renderlo ufficiale – una questione difficile vista la verginità di Jamie. Dire che il loro primo approccio intimo come marito e moglie è stato goffo è un eufemismo. Ma alla fine, attraverso conversazioni bagnate dall'alcol, Jamie e Claire fanno sesso – molto sesso.
In un intervista con The Hollywood Reporter, la star scozzese Sam Heughan, che interpreta Jamie, analizza i momenti clou dell'episodio di sabato, “The Wedding”, le “intime” scene di sesso e sì, quella frase sul cavallo.


Stai girando Outlander da più di un anno. Ci sono state delle reazioni da parte dei fans ad alcuni particolati momenti che ti hanno sorpreso?
Sono sempre affascinato dalle piccole cose; ci sono molti dettagli che forse tu metti in te stesso essendo un attore e i fans sembrano sempre analizzarlo nei particolari. Per esempio, uso delle parole in Gaelico nella serie per esprimermi e i fans cercheranno il loro significato per poi tradurlo in Inglese. Piccole cose, che a volte penso che nessuno nemmeno noterà. C'è stata una reazione nel quarto episodio in cui stavo parlando di Dougal e delle cicatrici, e mi sono toccato la nuca perché pensavo alla cicatrice sulla mia testa di quando Dougal mi aveva colpito. Loro sono sempre attenti e ho notato che analizzano gli episodi e penso sia meraviglioso – un po' terrificante anche. (Ride). Ma ci sono così tanti dettagli nella serie che penso che se i fans guardano abbastanza attentamente, vedranno molte cose che ci sono ma che magari non coglierebbero alla prima occhiata.

Quelli che hanno letto il primo libro di Outlander avevano già anticipato il matrimonio di Jamie e Claire da un po'. Questo è stato un episodio che hai cerchiato sul calendario? Quanto è stato importante cogliere la complessità e le conseguenze del matrimonio?
Il matrimonio è un grande episodio per Jamie e Claire. Ci sono molti grandi momenti che dobbiamo ripetere al meglio e tornando indietro alla fustigazione anche quello era un altro grande momento che dovevamo sottolineare nel modo giusto. Sul come arrivare da un momento all'altro gli scrittori hanno un po' più di libertà nel modo di rappresentarli. Sì, dobbiamo farli bene. Ma il contenuto conta – Caitriona Balfe e io non abbiamo mai fatto nulla del genere prima, quindi abbiamo potuto imparare. Siamo stato fortunati, la regista, Anna Foerster, era molto brava. Abbiamo fatto molte prove. Abbiamo discusso su come volevamo che fosse. Quando guardi l'episodio c'è una progressione nel modo in cui Jamie e Claire iniziano a conoscersi. Il loro rapporto cresce abbastanza velocemente, quindi alla fine dell'episodio puoi vederli fare l'amore, non solo consumare il loro matrimonio. La loro relazione e la loro amicizia sono ora consolidate, ma c'è anche spazio per Claire che ricorda il marito, Frank, nel futuro. Questo lascia una meravigliosa dissonanza alla fine dell'episodio.

Hai detto di non aver mai girato un episodio così prima. Quanto ti sei sentito a tuo agio con la nudità?
Caitriona e io avevamo già girato una scena dell'episodio 10. Mentre stavamo girando, abbiamo girato due episodi successivi quindi avevamo una scena dopo [il matrimonio] – una grande interruzione. Era molto fisica e piena di passione. Fare cose così a volte è più facile, ma più intimo perché quello riguardava di più il conoscersi l'un l'altra. Quindi eravamo entrambi abbastanza nervosi. Nelle prove abbiamo lavorato su cosa volevamo che lo spettatore vedesse e non vedesse e su come volevamo ritrarre la scena. Non volevamo che il sesso fosse gratuito, ma è molto importante per i personaggi e per ciò che succede alla loro relazione.

Abbiamo anche un assaggio, dell'ingenuità di Jamie quando si arriva al sesso, che è anche una fonte di humor. In più, è anche un bel cambio di ruolo vedere Claire nei panni di quella con più esperienza sessuale piuttosto che Jamie, che non aveva raggiunto ancora quel livello.
Nella maggior parte delle serie tv e dei film, è normale il contrario. E' il ragazzo (ad avere più esperienza) piuttosto che la donna, così invece è capovolto. Jamie ha molta voglia di imparare e Claire è una brava insegnante. (Ride) Non potrebbe chiedere di meglio. Ma è meraviglioso che loro abbiano questo tipo di rapporto. E' molto fisico; non ci sono barriere. E' ciò che rende il loro legame ancora più forte. Penso che lui cresca molto in fretta e impari molto, ma è adorabile il suo senso dell'umorismo. Ha imparato molto guardando gli animali della fattoria il che lo confonde un po'. (Ride)

Quanto è stato complicato mantenere il rapporto tra Jamie e Claire qualcosa di fresco, specialmente all'inizio, considerando il fatto che sapevano tutti sin da subito che sarebbero finiti insieme? 
Gli sceneggiatori e il produttore Ron [Moore] hanno attentamente sviluppato la loro relazione. Chiaramente c'è qualcosa tra loro. Ma ripeto, non si sposano perché si amano e vivono per sempre felici e contenti. E' una questione di praticità e si tratta di una minaccia reale diretta a Claire. Il matrimonio e la notte di nozze è un punto cruciale e la loro relazione è a buon punto, ma puoi stare certo che non sarà così per molto. (Ride) Incontrano molti più problemi lungo il cammino, ma ognuno li rende più forti. E' bello per loro avere questo momento in cui si conoscono meglio e in cui il pubblico conosce i personaggi un po' meglio, perché penso che di Jamie, a questo punto, sappiamo chi è ma non lo conosciamo.

Lui è ancora un mistero, persino a questo punto.
Sì è ancora un mistero. Ma è bello scoprire un po' di più di lui.

C'è la questione di Claire che ha un marito nel 1945, che è vivo e vegeto. Come reagirebbe Jamie se lo dovesse scoprire?
Lei rivela da dove viene e che ha questo marito. Jamie deve accettarlo, ed è ciò che fa, ma diventa molto attento a Frank. Non so cosa sarebbe successo se lei gli avesse rivelato che è ancora sposata e che lui è ancora vivo. Penso che Jamie, anche se voleva stare disperatamente con Claire, avrebbe rifiutato di sposarla. E' interessante perché in questo momento, è costretto in questa relazione, come lo è lei, e tutto è nuovo. Lui è ovviamente attratto da lei, ma essere un marito e totalmente responsabile di qualcuno è qualcosa di nuovo per lui. Gli ci vuole un po' per abituarsi.

La questione del matrimonio è stata sollevata come un modo per proteggere Claire da Black Jack. Quanto sacrificio è stato per Jamie, dal momento che non deve essere stato come lo aveva immaginato, o lui lo considera come l'adempimento di un dovere?
Lui è ovviamente attratto da lei e forse si è innamorato di lei molto velocemente. Ma fondamentalmente sta facendo un gesto nobile, la cosa giusta, la sta proteggendo. Questo è il difetto. Più avanti attraverso la serie si comincia a vederlo capire cosa significa avere delle responsabilità. Prima avevo solo sé stesso a cui dar conto – ha lasciato la Scozia, non lavorava a casa, non vedeva la sorella, aveva solo sé stesso di cui prendersi cura. Ora, improvvisamente, è sposato e ci si aspetta qualcosa da lui, deve mettere in ordine la sua vita, deve insegnare alla moglie, deve prendere le sue difese, cose che farà certamente ma imparando certamente molto da ognuna di queste cose.

C'è anche il fattore Dougal. Da un lato Jamie deve ringraziare Dougal per aver messo in piedi questo matrimonio inizialmente, ma dall'altro Dougal sta anche facendo la sua mossa su Claire. Il rapporto di Jamie con suo zio è piuttosto tesa, a che punto sono ora?
Ciò ha probabilmente salvato Claire da Black Jack per un po', ma la Scozia è piena di pericoli, come sappiamo. Non puoi fidarti di nessuno. Certamente la tesa relazione tra Jamie e Dougal; hanno lo stesso sangue e sono parenti ma c'è ancora animosità e sospetto tra loro. Finchè Dougal ha Jamie dove può vederlo, allora lui è al sicuro, ma sono molto diffidenti tra loro. Dougal ha altri piani di cui Jamie non vuole fare parte, e questo lo metterà nei guai nei prossimi episodi. 

Ora che Claire e Jamie sono sposati, questo come cambia la dinamica andando avanti?
Vediamo Claire innamorasi di Jamie e intanto tornano a Lallybroch, lei sta certamente abbandonando la volontà di ritornare alle pietre e di tornare da Frank. Ci sono anche tutte queste altre questioni come quella di avere bambini. A Jamie piacerebbe avere dei figli ed è in seguito che Claire rivela che lei non può, e questo è un duro colpo per Jamie. Questo è realmente l'inizio di un altro viaggio per loro.

Tornando alla puntata della scorsa settimana, dobbiamo discutere la scena di sferzante violenza tra Jamie e Black Jack Randall. Tobias Menzies lo ha definito un "modo elegante" di mostrare il sadismo di Black Jack. Com'è stato filmare quel momento per te? 
E' una scena molto brutale. Ero molto consapevole del fatto che quello fosse il momento che lega davvero questi due personaggi insieme. Tutto è iniziato in quel primo flashback a Lallybroch, che ha consolidato veramente il loro legame ed è l'inizio di questa lotta tra i due personaggi. E' stato un grande… E' stato girato nel mese di novembre, o era febbraio - faceva decisamente molto freddo. Avevo una lunga protesi che ha richiesto qualche ora per essere fatta. E' stato molto fisico. Ovviamente non sono stato frustato, ma appeso per le catene, gettavo il mio corpo qua e là e avevo addosso quelle manette, è venuto bene e anche Tobias cercava la stessa cosa. Penso che Jamie gli tenga testa e l'uso del suo senso dell'umorismo sia segno di ciò che avverrà dopo. E penso anche, che le persone che hanno letto i libri e le persone che sapevano ciò che accade a Jamie, in realtà non ci avessero pensato. Si sa che è stato frustato, ma in realtà vederlo, è un'altra cosa. Penso che un sacco di fan abbiano pensato, "Oh mio Dio, questo è in realtà quello che è successo." Senza andare troppo avanti, ma nei libri, accadono alcune cose terribili tra Jamie e Black Jack e saranno altrettanto difficili da guardare. Le persone rimarranno scioccate e ci sarà qualche fantastica osservazione. 

E' stata una scena difficile da guardare? 
E' una scena grandiosa. C'è molto lì dentro. Il regista Bryan [Kelly] ha fatto un ottimo lavoro. Quella location è fantastica e c'è molto altro che è successo lì. C'era Dougal sullo sfondo, e il padre di Jamie che vedrete spesso negli episodi a venire, e che si trova tra le persone che stanno guardando, poi c'è l'uomo che sviene. Sono davvero soddisfatto di come è riuscita.

Hai qualche scena o momento preferito dell'episodio di questa settimana? 
Mi è piaciuta particolarmente la scena con gli altri Highlanders (quando stanno punzecchiando Jamie dopo che ha fatto sesso con Claire). Loro ne fanno una commedia quindi puoi immaginare l'imbarazzo. Portano dell'umorismo su tutta la faccenda. 

Qual'è una domanda che hai ancora su Jamie e che vorresti esplorare al più presto?
Specialmente negli ultimi due episodi, iniziamo a capire che deve diventare laird di Lallybroch e possibilmente avere bambini. Lotta con questo. Lo vedete desiderare di essere l'uomo che era, era un giovane mercenario libero e magari di tornare in guerra. Questo è qualcosa con cui Jamie combatte molto, il suo vero io e il personaggio, e se Claire non ci fosse stata, probabilmente avrebbe continuato a farlo, magari in un paese straniero. Molta della felicità di Jamie arriva da Claire ma anche molti dei suoi problemi. L'arrivo di Claire nella sua vita crea molte difficoltà. Non credo che vedremo tanto presto la fine.



1 commenti:

tsukino ha detto...

Direi che ha perfettamente inquadrato Jamie, bravo!