lunedì 12 novembre 2012

Estratto WimoHB

I ribelli in città erano sul punto di rivoltarsi contro i lealisti, ormai indifesi - nelle strade aleggiava un'atmosfera tetra. "Qualcuno potrebbe presentarsi da un momento all'altro sulla soglia di casa tua con un barile di catrame e delle piume" osservò Jenny, prevenendo i miei pensieri in modo snervante.
"Bhe, non aiuterebbe affatto l'asma di Sua Grazia" dissi e lei si mise a ridere.
"Non faresti meglio a restituirlo al generale Clinton?" suggerì. "Dei soldati sono entrati in casa mia per perquisirla, proprio mentre avevo un ricercato nascosto nel mio armadio e tutti i bambini in giro. Non credo che sarà più semplice quando i Figli della Libertà verranno qui cercando Sua grazia, se è vero almeno metà di quello che Marsali mi ha detto su di loro".
"Probabilmente hai ragione". Un colpo di pistola schioccò nell'aria pesante, un suono piatto proveniente da qualche parte vicino il fiume ed entrambe ci irrigidimmo.
"Il problema è che lui non è abbastanza stabile. Non posso correre il rischio di trasferirlo attraverso strade colme di polvere e pollini e poi lasciarlo alle cure di un medico dell'esercito. Potrebbe avere un nuovo attacco e non ci sarebbe nessuno capace di salvarlo..."
Jenny fece una smorfia.
"Si, hai ragione" disse con riluttanza "E non puoi lasciarlo qui ed andare tu, per la stessa ragione."
"Giusto". Jamie poi verrà qui per cercarmi.
"Conoscendolo, se Jamie venisse qui e non ti trovasse, andrebbe subito alla tipografia", osservò Jenny, facendo rizzare i peli sul retro del mio collo.
"La smetteresti?"
"Di fare cosa?"esclamò spaventata.
"Di leggere i miei pensieri!"
"Ah quello." Rise, gli occhi blu stretti a formare dei triangoli. "Qualunque cosa pensi è lì, chiara sul tuo viso. Sicuramente Jamie te l'avrà detto, no?"
Un'improvvisa ondata di calore salì dal mio decollete, facendomi arrossire e ricordai in quel momento che ancora indossavo l'abito di seta color crema, adesso impregnato di sudore, sporco di polvere e forse la cosa peggiore da avere indosso in quel momento. E molto molto stretto. Sperai che quello che stavo pensando non si riflettesse sul mio viso, perchè c'erano delle informazioni che non intendevo condividere con Jenny.
"Bene, posso dirti qualunque cosa tu stia pensando" ammise, facendolo di nuovo, dannazione! - "ma dopotutto è così semplice capire quando stai pensando a Jamie."
 
da Written in my own Heart's Blood

0 commenti: