martedì 24 gennaio 2017

Besieged: Jamaica

Per un attimo John rimase immobile, il bicchiere in mano, la bocca aperta e il suo cervello così affollato di domande che non era in grado di formularne nessuna. Alla fine, ingoiò quello che restava del suo drink, tossì, e disse dolcemente. “Oh, vedo. Mia madre come è arrivata a trovarsi a L’Havana per cominciare?”
Il generale si appoggiò allo schienale ed emise un lungo respiro.
“È tutta colpa di quel Stubbs"
“Stubbs…?” suonava vagamente familiare, ma stordito com’era, Grey non riusciva a capire perché.
“Lo conoscete, l’individuo che ha sposato vostra cugina Olivia. Sembra un costruttore di mattoni. Qual è il suo nome…Matthew?, No Malcolm, è Malcom Stubbs.”
Grey raggiunse la bottiglia di brandy, ma Tom stava già versando un nuovo bicchiere, che mise in mano al suo datore di lavoro. Evitò accuratamente di incontrare gli occhi di Grey.
Grey sorseggiò il brandy, per darsi il tempo di pensare. “Si, certo. Devo ritenere che si sia ripreso abbastanza, dunque?”. Da un lato era una buona notizia; Malcom Stubbs aveva perso un piede e parte della gamba per una palla di cannone durante la battaglia di Quebec, due anni prima. Per fortuna, Grey era inciampato in lui sul campo e aveva avuto la presenza di spirito di usare la sua cintura come laccio emostatico, impedendo così a Stubbs di morire dissanguato. Rammentava vividamente l’osso scheggiato che sporgeva dai resti della tibia di Malcolm e i caldi, umidi effluvi di sangue, urina e feci, che evaporavano nell’aria fredda. Bevve un sorso di brandy più profondo. “Malcom Stubbs”
“Si, abbastanza. Ha avuto un piede artificiale, si muove abbastanza bene...addirittura corre.
“Buon per lui.” Disse Grey piuttosto brevemente. C’erano poche altre cose che ricordava di Malcolm Stubbs.
Il generale sembrava sorpreso.
“Si, non l’ho detto? È un diplomatico ora...inviato a l’Havana sei mesi fa.”
“Un diplomatico” ripetè Grey. “Bene, bene” Stubbs probabilmente andava bene per la diplomazia – dato le sue dimostrate capacità a mentire, ingannare e disonorare.
“Voleva che la moglie e i figli lo raggiungessero a L’Havana, una volta che avesse avuto una casa adatta, così…”
“Figli? Aveva solo un figlio quando l’ho visto l’ultima volta.” Solo un figlio legittimo, aggiunge silenziosamente.
“Due ora – Olivia ha partorito una figlia un anno fa; una bella bambina."
“Che bello.” Il suo ricordo della nascita del primo figlio di Olivia, Cromwell, era terribilmente vivido quasi come la battaglia di Quebec, anche se per ragioni differenti. Entrambi avevano implicato sangue e merda. “Ma mia madre?”
“Vostra madre si è offerta di accompagnare Olivia per aiutarla con i bambini. Olivia aspetta di nuovo, e un lungo viaggio in mare…”
“Ancora?” Bene, come se Grey non sapesse qual era l’inclinazione di Stubbs nei confronti del sesso…almeno lo stava facendo con sua moglie. John trattenne la collera con difficoltà, ma il generale non lo notò, continuando con le sue spiegazioni.
“Vedete, dovevo salpare per Savannah in primavera, ora intendo, per prendere il comando e vostra madre doveva venire con me. Così sembrava ragionevole che lei andasse subito con Olivia e l’aiutasse a sistemarsi, e io volevo accordarmi con lei per raggiungermi quando arriverò.”
“Molto sensato” disse John. “ Questa è mia madre. E dove c’entra la Marina Britannica?
Sir John, mylord” disse Tom, con una debole aria di rimprovero. “Ve lo ha detto lo scorso mese, quando era a cena. Disse di come il Duca di Albemarle stesse arrivando con le navi. Stavano per portare la Martinica via alle rane francesi e per poi occuparsi di Cuba
“Oh. Ah”
Grey ricordava la cena, che era stata caratterizzata da un piatto memorabile, che lui aveva capito– troppo tardi – era fatto di interiora di ricci di mare in salamoia, mischiati con pezzi di pesce crudo e lattuga di mare che era stata trattata con succo d’arancia.
Nel suo desiderio di evitare ai suoi ospiti – tutti arrivati recentemente da Londra e tutti che si lamentavano della scarsità di arrosto e patate nelle Indie – la sua scoperta, aveva chiesto l’impiego generoso e ripetuto di liquore di palma nativa. Era stato molto efficace; al secondo bicchiere non avrebbero capito che stavano mangiando escrementi di balena, che il suo avventuroso cuoco si era messo in testa di servire come secondo piatto. Di conseguenza, perciò, i suoi ricordi dell’occasione erano un po’ deboli.

Traduzione di Iolanda

0 commenti: