lunedì 23 maggio 2016

Caitriona Balfe e il dolore devastante di Claire

**Attenzione:
Spoiler dela 2x07
di Outlander**

Claire aveva molte speranze mentre si dirigeva in Francia. Lei e Jamie stavano per cambiare il mondo! Impedire la ribellione giacobita! Cambiare il corso della storia! Ma anche conoscendo il futuro, Claire non poteva impedire che alcuni eventi accadessero comunque. Non poteva contrastare tutti coloro che sostenevano Bonnie Prince Charlie. Non poteva impedire che due nemici mortali duellassero tra loro. E lei non poteva salvare il suo bambino non ancora nato. In una delle scene più devastanti di questa stagione, la figlia di Claire muore, e anche lei stessa è sul punto di morire per un'infezione post-partum. L'attrice Caitriona Balfe ha chiacchierato con Vulture sul dolore di Claire e come si sente ora nei confronti dei suoi due mariti.

Anche se era incinta nella prima metà della stagione, pensi che Claire avesse molte cose da fare?
Si tratta di un cambiamento interessante. Nella scorsa stagione, sentivo Claire molto reazionaria e tutti questi eventi le sono caduti addosso veloci e rapidi. In realtà non ha il tempo di assorbire nessuno di questi eventi. Ne sarebbe travolta e poi altre cose accadrebbero. Era tutto molto combatti o scappa. Per sopravvivere.
Ma in questa stagione, stava vivendo un grande cambiamento nella sua vita, l'essere incinta per la prima volta. E nella società francese, aveva anche meno libertà rispetto a quella che aveva in Scozia, per via del ruolo che le donne giocavano. Nei primi episodi, era relegata nelle camere e negli appartamenti e si poteva sentire la sua frustrazione. E' stata una cosa abbastanza soffocante da fare, anche come attrice! Ma è stato interessante per il viaggio interiore di Claire, perché aveva a che fare con molte cose in privato e sapeva di doverle tenere per sé, perché Jamie stava ancora soffrendo molto per gli eventi della scorsa stagione . E in un certo senso, perché non era più un'outsider in Francia, non nel modo in cui lo era in Scozia, ha imparato ad avere più libertà e cose da fare.

Qual è stata la tua reazione quando hai scoperto come sarebbe finita la gravidanza?
Quando ho ricevuto la sceneggiatura che Toni Graphia ha scritto, singhiozzavo nel leggerlo. Mi sentivo molto grata per aver avuto una storia e del materiale tanto meravigliosi su cui lavorare. E' una tragedia enorme per Claire e ho letto molto sul dolore. Penso ci siano tante donne che hanno provato o conoscono qualcuno che è stata toccata dalla tragedia di un aborto spontaneo. E' qualcosa a cui volevo davvero dare dello spazio, il dolore di Claire, l'esperienza di Claire. E' stato piuttosto difficile. Avevamo circa cinque giorni per l'intera sequenza, quindi siamo stati in quel luogo molto emozionale per un periodo piuttosto lungo.

Per Claire, la situazione è aggravata dal problema che lei e Frank avevano nel concepire, tanto che pensava di essere sterile. In quel momento non sapeva che era Frank quello sterile...
Credo che abbia pensato per lungo tempo di non essere in grado di avere figli e poi ha avuto la gioia di rimanere incinta. Ma è stato sempre difficile, perché era una lotta condividerla con Jamie. Ma hanno molta speranza. Così, quando perde il bambino, è la cosa peggiore che potesse accadere. Poi c'era tutto quel senso di colpa e tutto ciò che ne è derivato, quindi era una situazione abbastanza forte.

Hai girato le scene dell'ospedale in una chiesa?
Abbiamo girato in una cattedrale di Glasgow, e non avremmo potuto avere di meglio per farle. E' una bella e vecchia chiesa e penso che abbia cambiato nome più volte con i cattolici ed i protestanti nel corso degli anni, ma aveva circa cinque altari al suo interno. Non sono una persona particolarmente religiosa, ma sono cresciuta con un'educazione religiosa ed ero molto consapevole della sacralità di questo luogo, dato dal fatto che qui migliaia di donne negli ultimi due secoli si erano recate in cerca di conforto per qualunque loro perdita, e probabilmente alcune di loro avevano situazioni molto simili. Ero molto consapevole del potere di quel luogo e della storia delle donne che erano lì. Era un posto molto speciale per registrare. Quindi mi sarebbe piaciuto sedermi tranquillamente lì dentro e cercare di assorbire tutto.

Ti hanno dato un bambolotto. Credevo avrebbero fatto una protesi anche per la placenta...
Sì, non l'abbiamo fatta. Non riesco a ricordare cosa è stato fatto, ma avevano un certo tipo di materiale per la placenta. Ma il bambino, sì, voglio dire, è incredibile quello che la gente può fare. Credo che tutti fossero un po' diffidenti nel tenerlo o nel toccarlo, perché aveva davvero l'aspetto di un bambino morto. E' stato davvero straziante. Non lo si può toccare senza esserne colpiti.

Pensi che Claire avrebbe preso la decisione di dormire con il re - come una semplice transizione - se non fosse stato per il fatto di aver appena perso il bambino?
Credo che a quel punto, avendo perso così tanto, sia una devastazione, qualcosa che non riuscirà mai a superare. Così, la sua concezione di ciò che è doloroso e di ciò che è sacro per lei, è cambiato. Per lei, la libertà di Jamie e il riaverlo indietro, è l'unica cosa che vale.

Con il flash in avanti di inizio stagione, sappiamo, tuttavia, che quando Claire ritorna nel suo tempo, quando torna da Frank, è ancora una volta incinta. Pensi che il ricordarci l'amore che Frank ha per lei, rende più facile capire l'enorme sacrificio che Claire ha chiesto a Jamie, per garantire l'esistenza di Frank? Perché avrebbe dovuto vivere il duello con Black Jack come un tradimento?
Credo che bisogna capire che anche se Claire non potrà mai amare Frank allo stesso modo di prima, lui è ancora il suo primo amore. Dovete capire che lui è gli sta ancora a cuore e questo è il motivo per cui combatte per la sua vita in Francia. Credo che tutti facciano il tifo per Jamie e Claire, e capiscano la profondità di questo amore, e quanto tragico possa essere l'averlo perso e l'essere tornata indietro. Ma Frank non ha fatto nulla di male! Lui l'ama e basta. Ha riavuto sua moglie che era scomparsa. Ne ha pianto la perdita per due anni e poi lei è tornata e si vede la gioia sul suo volto e la speranza. Si sente come se tutto stia ricominciando ad andare bene e lei distrugge completamente questo suo sogno. Il suo cuore è con qualcun altro.

0 commenti: