mercoledì 18 marzo 2015

La seconda stagione, Parigi e 'l'invecchiamento'

La stagione 2 di Outlander : sono tutti emozionati per Parigi e per “l'invecchiamento”

Con i lavori in corso per la seconda stagione di Outlander, gli spettatori possono cominciare a pensare ai cambiamenti dello show riguardo ai set: dalla Scozia del 18esimo secolo alla Parigi del 18esimo secolo anche mentre stanno contanto i giorni che mancano alla messa in onda, da parte di Starz, della seconda metà della Prima Stagione, che avrà la sua premiere il 4 aprile.
Lo showrunner Ron Moore ha precedentemente confermato che la serie non verrà davvero girata nin Francia, e che la produzione sta cercando altre locations per riprodurre Parigi. Quando Zap2it ha parlato con Moore sul red carpet prima del panel di “Outlander” al PaleyFest 2015, lui ci ha offerto un aggiornamento riguardo idee della Seconda Stagione.

Costruiremo gli interni in Scozia. Cercheremo nel sud dell'Inghilterra, cercheremo nell'Europa dell'est; Stiamo cercando dei luoghi che possano rappresentare le strade di Parigi. [Luoghi] in cui trovare la Parigi del 1745 per fare le riprese, perché nemmeno Parigi stessa oggi appare più come era allora,” ci ha detto. 

**aggiornamento:
proprio stamattina, via twitter, Maril Davis, coproduttrice di Outlander insieme a Ron Moore, ha annunciato l'inizio della missione segreta della ricerca delle locations della seconda stagione.
Non è stato ovviamente rivelato nulla...se non questa foto dell'aeroporto...dove saranno i nostri impavidi?
 
L'autrice Diana Gabaldon è emozionata per i piani che ha finora visto per la Seconda Stagione. “La parte parigina è molto buona, e mi hanno fatto un'ottima impressione le bozze che ho visto di quei copioni,” dice. “Penso che abbiano fatto un meraviglioso lavoro nell'estrarre gli elementi più importanti della trama e nell'assemblarli in un maniera convincente.”

Oltre alle avventure Parigine, c'è anche un salto nel tempo che ci attende nella Seconda Stagione. Dato che Outlander farà “Invecchiare” le star Caitriona Balfe e Sam Heughan invece di affronatre un nuovo cast per i personaggi, Zap2it ha chiesto loro come si sono preparati per recitare improvvisamente di 20 anni più vecchi.

Dopo qualche battuta sui loro cambiamenti fisici, entrambi gli attori hanno espresso entusiasmo per questa sfida. Heghan fa notare, “E' emozionante. Faremo fare ai personaggi un passo in avanti.”
Penso che sarà divertente. E' bellissimo poter interpretare l'intera vita di qualcuno.” dice la Balfe, offrendo qualche SPOILER di quello che accadrà nella prossima stagione. “Troppo spesso è tutto cronologico e si interpreta una sola età. Ora devo interpretare una donna che ha una figlia, che è nella tarda adolescenza e che è passata attraverso un'intera esperienza di vita. Questo sarà davvero interessante. E sarà grandioso fare ricerca su tutto questo.”


Ron Moore e Diana Gabaldon:

Avete trovato un luogo che possa rappresentare Parigi per la seconda stagione?
Ron: Sì, abbiamo deciso, per il momento, che costruiremo gli interni in Scozia. Cercheremo nel sud dell'Inghilterra, cercheremo nell'Europa dell'est; Stiamo cercando dei luoghi che possano rappresentare le strade di Parigi. [Luoghi] in cui trovare la Parigi del 1745 per fare le riprese, perché nemmeno Parigi stessa, oggi, appare più come era allora. Non possiamo permetterci di ricostruire le strade in Scozia quindi c'è stata una sorta di esplorazione finché abbiamo capito che dovevamo trovare altre locations in Scozia che potessero sembrare francesi negli interni, negli esterni o nei giardini. Quindi è una gigantesca ricerca per trovare il modo di realizzare questa parte della storia. 

Diana:  La parte parigina è molto buona, e mi hanno fatto un'ottima impressione le bozze che ho visto di quei copioni. Penso che abbiano fatto un meraviglioso lavoro nell'estrarre gli elementi più importanti della trama e nell'assemblarli in una maniera convincente. Sono affascinata di vedere come l'hanno realizzato perché ci sono delle differenze dal libro, ma rimane riconoscibile proprio come nella Prima Stagione.
La Seconda Stagione scava a fondo nel periodo storico di Bonnie Prince Charlie e le rivolte Giacobite, come state pensando di introdurre il pubblico a questo concept, senza spendere un intero episodio parlando di Storia?
Ron: Bè, fortunatamente ciò che accadrà è che Claire non sa molto sulla storia delle Highlands, lei conosce gli avvenimenti principali. Sarà lei a raccontarli al pubblico, cioè che essenzialmente i Giacobiti arrivano in Scozia sotto il comando di  Bonnie Prince Charlie per cercare di ripristinare suo padre sul trono inglese, e falliscono miseramente e annientano i clan. E questo è ciò che c'è bisogno di sapere. Questo è il mondo predestinato in cui loro sono immersi e Claire e Jamie tenteranno di non fare accadere tutto questo, è un concetto semplice, e a mano a mano che si entra realmente nell'episodio non si danno al pubblico delle nozioni di Storia ma si permette a Jamie e Claire di scoprire da sé questo mondo che non conoscono. Come è iniziata questa ascesa, chi è alleato con chi, chi trova i soldi, cosa è disposto a fare e chi lo sta aiutando? Tutte queste domande diventano il presente della realtà dei personaggi, quindi non c'è una lezione di storia per il pubblico. 

Sei molto entusiasta di incontrare Bonnie Prince Charlie?
Diana : Sì, lo sono, la persona che ha scritto la bozza del copione lo descrive come alto, una persona aristocratica e io ho messo una nota dicendo che veramente lui è alto 1.67 e ha un aspetto femminile visto che è scappato facendosi passare per donna


Sam Heughan e Caitriona Balfe
 
Hai iniziato a immaginare come sarebbe Jamie più vecchio di 20 anni?
Sam: Sì, l'ho fatto.

Hai iniziato a pensare a come sarebbe Claire invecchiata di 20 anni?
Cait: No, è solo che..
Sam: Non sono sicuro di poter invecchiare così velocemente.
Cait: Spero solo mi ridiano il mio viso.
Sam: Penso di dover recitare un po' invecchiato e mi sento già più vecchio.
Cait: No, penso che sarà divertente. E' bellissimo poter interpretare l'intera vista di qualcuno. Troppo spesso è tutto cronologico e si interpreta una sola età.
Sam: Ron e tutto il team hanno supportato l'idea ed è emozionante. Faremo fare ai personaggi un passo in avanti.
Cait: Ora, come sai, devo interpretare una donna che ha una figlia, che è nella tarda adolescenza e che è passata attraverso un'intera esperienza di vita. Questo sarà davvero interessante. E sarà grandioso fare ricerca su tutto questo.
 

0 commenti: