venerdì 19 ottobre 2012

Estratto WimoHB: Le difficoltà della monogamia...

"Bene" Trasse un profondo respiro, sentendo che non c'era abbastanza aria in tutta la foresta. "Forse tu sai... che sono già stato sposato?"
Il viso di lei tremolava, sorpresa dall'essere sopraffatta
così velocemente dalla determinazione che avrebbe perso se lui non fosse stato lì, a guardarla così da vicino.
"No,non lo sapevo," disse, e cominciò a lisciare le pieghe della gonna con una mano, gli occhi nocciola fissi intensamente sul suo volto. "Hai detto stato sposato. Non lo sei più ora, suppongo?"
Lui annuì, sentendosi un po' più leggero e molto grato. Non tutte le giovani donne l'avrebbero presa con tanta calma.
"No. Non te l'avrei detto, chiesto di sposarmi, voglio dire, se fosse stato il contrario." 

Lei strinse un po' le labbra con gli occhi socchiusi. "Il fatto," disse pensierosa, "tu non mi hai mai chiesto di sposarti."
"No?", disse stupito. "Ne sei sicura?"
"Me ne sarei accorta," lo rassicurò gravemente. "No, non l'hai fatto. Anche se ricordo dei tentativi di dichiarazione, non vi era alcun accenno al matrimonio."
"Ma...bene." Il rossore gli era salito sulle guance. "Io...ma tu ... avevi detto ..." Forse lei aveva ragione. L'aveva detto... o no? "Non avevi detto di amarmi?"
La sua bocca si sollevò un po', ma lui poteva vederla ridere di lui in fondo ai suoi occhi. "Beh, non con tante parole. Ma te l'ho fatto capire, sì. O almeno intendevo farlo."
"Oh. Bene, allora, "disse, molto più felice. "L'hai fatto." E seduto accanto a lei, la prese tra le braccia e la baciò con trasporto. Lei ricambiò il bacio, ansimando un po', i pugni arricciati nel tessuto della camicia, poi si staccò, guardandolo leggermente stordita. Le sue labbra erano gonfie, la pelle intorno rosa, sfregata dalla sua barba.
"Forse," disse e deglutì, spingendolo via con una mano sul petto, "forse dovresti finire di raccontarmi perchè non sei più spostato, prima di andare oltre?"


 da Written in my own Heart's Blood

0 commenti: