domenica 25 maggio 2008

5° Sondaggio: I risultati

Eccoci arrivati alla fine del quinto sondaggio del blog.
Questo mese il soggetto sono state le edizioni italiane. La mia domanda è stata:


Siete soddisfatti delle edizioni italiane della saga?


E ora le risposte:


23 Voti - Si. Anche se i prezzi sono alti/Escono lentamente
11 Voti - Si. Anche se preferirei un unico volume invece dei due ad ogni uscita.
4 Voti - Si. Mi piacciono e le compro sempre.
1 Voto - Si perchè...(specifica)
1 Voto - Insomma. Costano troppo
0 Voti - Insomma. Perchè...(specifica)
0 Voti - No perchè...(specifica)


Cosa ci dicono questi voti? La risposta è abbastanza semplice: siamo tutti soddisfatti delle edizioni italiane, che siano della Corbaccio oppure della TEA (il sondaggio infatti era dedicato a tutte le edizioni). Nessun voto per le risposte 100& negative, 1 solo voto negativo per il prezzo. 4 voti invece per 4 persone che non si lamentano mai e le comprano sempre, a quanto pare il prezzo alto e il ritmo di uscita non le turbano, beati voi!


La cosa interessante sono i 23 voti per l'opzione che racchiudeva una nota negativa per i prezzi e per il ritmo di uscita. Per quanto riguarda la parte 'prezzo' vi capisco...purtroppo i libri non costano affatto poco, e solamente chi ha fondi disponibili si può permettere di prenderli, mentre chi, come me, ha dei fondi limitati, si compra l'edizione TEA. Non sono molto d'accordo invece sulla lamentela riferita al ritmo di uscita. Trovo che la Corbaccio stia facendo un ottimo lavoro, pubblicando un libro all'anno sempre nello stesso periodo. Dobbiamo tenere conto che la mole dei libri della Gabaldon non sono piccole...supera le 800 pagine a romanzo (minimo) e quindi ci vuole sempre un pò di tempo per tradurlo come si deve e per seguire l'iter della burocrazia editoriale. Io, da questo punto di vista, sono mooolto soddisfatta. 1 Anno di pausa ti lascia il tempo di procurarti i libri e leggerteli. D'ora in poi, con l'uscita dei prossimi due, l'attesa sarà maggiore, perchè saremmo in pari con i libri usciti in America, dobbiamo abituarci ad aspettare! 11 Voti per la lamentela dedicata alla divisione in due dei romanzi. Capisco questa scelta, ma, anche in questo caso, non posso condividerla. In Italia i libri mastodontici non vendono, la gente si spaventa di fronte ad un'impresa che supera le 1000 pagine e piuttosto lo lascia sullo scaffale. Da una parte, la divisione, assicura la vendita (e quindi la pubblicazione) di questa saga, anche se dall'altra rappresenta un costo doppio per un prodotto che sarebbe dovuto essere unico. Ma di fronte alla possibilità di non leggere più la Gabaldon, comprerei i libri anche se venissero divisi in 3, voi no?


Vi ringrazio ancora una volta per la grande partecipazione attraverso i vostri commenti, stay tuned per il prossimo sondaggio!

0 commenti: